Come eliminare l’aria dal termosifone: tutto quello che c’è da sapere


Cosa fare per eliminare l’aria dal termosifone? Le istruzioni per poter sfiatare il termosifone. Come spurgare l’aria dal termosifone. Ecco la guida.

come-eliminare-aria-termosifone-copertina


Quando la stagione fredda bussa alla porta, molto spesso vi sarà capitato che nel momento in cui volete accendere i termosifoni questi si scaldino a metà. Questo dipende dalla presenza di aria all’interno del termosifone. Cosa causa la presenza di bolle d’aria e soprattutto come fare ad eliminarle?

È facile capire quando c’è dell’aria in un termosifone: il rumore. Quello che ne deriva è un rumore molto simile a quello che fa un rubinetto che perde, lento e fastidioso. Le cause che provocano un accumulo d’aria all’interno del termosifone possono essere svariate e sono riassumibili in alcuni punti:

  • durante il riempimento iniziale può succedere di creare delle sacche d’aria se l’operazione è svolta in maniera frettolosa
  • l’acqua è ricca di gas disciolti che si liberano quando la temperatura si alza
  • perdite d’acqua


Leggi anche: Umidificatore da termosifone

In questa, speriamo utile, guida vi illustreremo come e cosa fare per eliminare la presenza dell’aria all’interno del termosifone in pochi e semplici passi così da riavere un termosifone funzionale.

Ecco come fare.

come-eliminare-aria-termosifone-bianco


Primo passo: regolare la pressione

Uno step fondamentale per eliminare l’aria dal termosifone riguarda la caldaia a cui essi sono collegati. Quindi, la prima cosa da fare è spegnere la caldaia spostando il pulsante d’accensione su off. Prima di procedere allo spurgo d’aria vero e proprio bisognerà attendere un’oretta.

A questo punto, posizionatevi davanti alla caldaia. Tutto comincia da qui: sul pannello frontale è posizionato un manometro su cui è possibile visualizzare la pressione dell’impianto. Sotto il manometro, c’è un rubinetto che collega i termosifoni all’impianto dell’acqua che appunto serve a far entrare l’acqua nell’impianto.

Quello che dovete fare è aprire il rubinetto ed attendere che la lancetta del manometro si stabilizzi: la pressione non deve superare i 2.5 BAR. In genere, un manometro è costituito da due lancette di cui una indica la temperatura e l’altra i BAR.  Quest’ultima non deve entrare nelle zone delimitate dalla linea rossa ma non dovrà nemmeno stare al minimo perché una pressione bassissima renderà l’operazione di eliminazione dell’aria dal termosifone più complicata.

come-eliminare-aria-termosifone-manopola

Come eliminare l’aria dal termosifone: tutti i passaggi

Una volta che avrete regolato la pressione della caldaia, potete spostarvi nell’ambiente in cui c’è il termosifone da spurgare. Munitevi di un contenitore (un pentolino o una brocca) abbastanza capiente e date il via allo sfiato!

Sappiamo tutti che un termosifone è dotato di due valvole e di un detentore in basso a destro. Per eliminare l’aria dovrete concentrarvi sulla valvola di sfiato e cioè quella metallica senza manicotto posta sul lato opposto di quella d’apertura e chiusura del termosifone.

Cosa fare? Ruotate la valvola facendo uscire acqua e aria, fino a quando il getto d’acqua non vi sembrerà costante. In generale, questa è un’operazione abbastanza semplice se avete conservato, nel momento dell’installazione, anche la chiave per aprire e chiudere la valvola di sfiato del termosifone.

Se l’avete persa perché vi sembrava di poca utilità, vi consigliamo di comprarla: costa pochi euri ed è universale quindi facile da recuperare. La valvola ha un diametro di 5mm e la chiave ha la sezione quadrata: recatevi in un qualsiasi negozio di termoidraulica oppure smanettate on line, il vecchio buon Amazon avrà sicuramente quello che fa al caso vostro.

come-eliminare-aria-termosifone-pinza

Se, invece, per qualsiasi motivo non vogliate comprare una chiave per aprire la valvola del vostro termosifone, potreste utilizzare, forzando un po’ la mano, una pinza. Occhio, però, attuando la forza bruta da macho potreste rischiare di danneggiare la valvola e causare delle perdite. Non sappiamo quanto convenga e se ne valga davvero la pena!

Dopo questa piccolissima parentesi sulla chiave, torniamo alla nostra guida. Dunque, come detto, chiudete la valvola solo quando il flusso dell’acqua in uscita sarà costante. Cercate di non fare troppi danni e versate l’acqua nel contenitore.

A questo punto potrete chiudere il rubinetto della caldaia (ve lo ricordate sì?) e ristabilite “l’ordine delle cose” (cioè la pressione!).

Riaccendete la caldaia e controllate che il calore di tutti i termosifoni sia uniforme, nel caso in cui vi accorgeste che la parte alta del termosifone non scaldi ancora abbastanza, ripetete tutte le operazioni.

come-eliminare-aria-termosifone-chiave

Come eliminare l’aria dal termosifone: conclusioni

Come avrete potuto notare, eliminare l’aria dal termosifone non è un’operazione al bisturi. Chiaro è che l’accortezza non deve mai mancare. Forse una cosa non l’abbiamo detta: questa piccola guida vale per sfiatare i termosifoni di una casa di qualsiasi dimensione. Nel caso in cui abitaste in un condominio con riscaldamento centralizzato, non bisognerà regolare la pressione della caldaia ma procedere direttamente con gli step dello sfiato. Questo perché in un riscaldamento centralizzato la caldaia autogestisce, nel senso che, grazie a una tecnologia diversa, riesce a riportarsi automaticamente alla pressione giusta.

come-eliminare-aria-termosifone-recipiente

Come eliminare l’aria dal termosifone: immagini

Per rivedere le immagini a corredo di questo articolo, sfogliate la galleria che segue.

Marika Manna

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta