Come cercare casa al mare in affitto


Arriva il caldo, salgono le temperature e il mare continua ad esercitare un certo fascino: ecco alcuni consigli su come cercare una casa da affittare al mare con le giuste precauzioni.

mare-1


Quando arrivano le vacanze, è il momento di riappropriarsi della tranquillità e pace che ci è mancata nel resto dell’anno. Il modo giusto per farlo è staccare un pò la testa dal caos della città – e anche della propria casa – e cambiare aria. E quale posto migliore del mare?

Affittare una casa per qualche giorno o qualche settimana è la via più veloce per riposarsi, rinfrancare l’anima e lo spirito. Ecco alcuni consigli su come cercare una casa da affittare in una zona balneare.

mare-2


Scelte preliminari

Prima di iniziare a cercare la vostra casa dei sogni, è giusto affrontare determinate scelte che affineranno la vostra ricerca.

Ragionate su quanto tempo volete occupare la casa, anche in rapporto al budget che avete a disposizione.


Leggi anche: Cosa non dimenticare prima di partire per il mare

Inoltre, è molto importante scegliere il posto giusto. Ad esempio, se volete una vacanza all’insegna della tranquillità, è bene non cercare nei luoghi più trafficati o famosi per la movida. Altrimenti, via al divertimento con località balneari affollate e sempre piene di brio.

In questo modo, basandovi su questi due fattori, scarterete a priori le località e quindi le case che meno possono fare al vostro caso.

Anche in vacanza, infatti, è necessaria un po’ di attenzione per partire in tutta tranquillità.

mare-3

Garanzia di sicurezza: l’agenzia di viaggi

Se volete evitare inconvenienti e andare sul sicuro, rivolgersi all’agenzia di viaggi è l’unico modo esente da problemi.

Gli operatori turistici sapranno consigliarvi al meglio sul rapporto qualitàprezzo e sulla vicinanza della casa al mare o ad altri luoghi di interesse.

In questo modo, inoltre, grazie all’agenzia, potrete venire a conoscenza anche dei dettagli sulla casa che in altre occasioni possono sfuggire, come ad esempio gli elettrodomestici di cui è dotata.

L’unica pecca di questa modalità per cercare una casa al mare è il costo dell’agenzia che non sempre è così accessibile.

Se, infatti, preferite non sborsare una quantità di denaro maggiore per questo servizio, è il momento di affidarsi ad altri metodi.

mare-6

Navigare su Internet per cavalcare le onde del mare

Internet pullula di siti specializzati nell’affitto delle case e ovviamente quelle al mare d’estate sono le più gettonate.

Questi siti possono offrire differenti soluzioni di pagamento, come ad esempio una quota in anticipo e il resto alla consegna delle chiavi o devolvere tutta la somma all’arrivo.


Potrebbe interessarti: Arredamento rustico chic

Inoltre, possono mettere in contatto il proprietario della casa con chi la sta cercando, creando un legame che permette di informarsi bene direttamente dal proprietario.

mare-5

Svolgendo tutto su Internet, non è sempre detto che questi siti siano affidabili.

In questi casi, ad esempio, è sempre bene controllare la posizione della casa, a volte più lontana dal mare rispetto ad altre ma più allettante a livello di prezzo e appare come primo risultato tra le ricerche effettuate.

Solitamente, però, anche questi siti possono trattenere una piccola percentuale per l’intermediazione, comunque non paragonabile all’agenzia.

mare-4

Gruppi Facebook per affittare la casa al mare

Un altro modo per cercare una casa al mare da affittare è rivolgersi ai gruppi su Facebook. Infatti, quasi ogni località marittima ha un gruppo Facebook finalizzato a questo scopo.

Se non riuscite a trovarlo per un paesino forse troppo piccolo, potete accontentarvi del gruppo Facebook che si riferisce alla provincia di appartenenza.

In questo caso, però, il livello di attenzione deve essere ancora più alto.

Quando vedete un post che vi può interessare, prima di contattare direttamente il proprietario, studiate il post: quanti like ha? Quanti commenti ha? La descrizione della casa nel post trova una conferma nelle foto, se sono caricate?

Un buon metodo per non incappare in foto false e quindi non ritrovarsi vittima di una truffa, è cercare le foto della casa caricandole su Google. Il motore di ricerca, infatti, ci dirà se sono foto già caricate altrove, quindi non appartenenti effettivamente alla casa.

mare-7

Una volta appurati questi concetti, studiate il testo del post. Se ci sono informazioni che mancano, segnate le vostre domande su un foglio.

E’ il momento, infatti, di contattare l’autore del post.  Ponetegli tutte le domande che avete segnato, specialmente sulla posizione della casa, sul prezzo, sui suoi recapiti e su come è organizzato il check-in e il check-out, per evitare noie spiacevoli all’arrivo o alla partenza.

Altre domande potrebbero essere: la casa dispone di un posto auto? Di una doccia all’interno o all’esterno? Di un phon? Come sono le condizioni della cucina? Quali utensili per la cucina ci sono?

Attenzione: ci sono anche casi in cui il proprietario può essere anche un occupante della casa e dovrete perciò condividerla.

Questo metodo sicuramente elimina l’intermediario e quindi i suoi costi, ma non è molto sicuro, quindi ponete sempre moltissima attenzione quando cercate una casa su un gruppo Facebook, tentando di carpire più informazioni possibili.

mare-8

Come cercare casa al mare in affitto: galleria d’immagini

Con le dovute attenzioni ma altrettanta allegria, potete dedicarvi alla vostra ricerca ma non dimenticate di sfogliare la gallery.

Elena Morrone

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta