5 impianti di casa da affidare alla domotica

5 impianti di casa da affidare alla domotica per avere una vita domestica senza pensieri e, soprattutto, liberarci dalla schiavitù del lavoro manuale o dell’uso del telecomando.

5 impianti di casa da affidare alla domotica

Anche se non ti ritieni una persona ben informata sull’esplosione delle innovazioni dell’Internet delle Cose (IoT), è impossibile che ti sia sfuggita l’abbondanza di prodotti per la domotica che riempiono gli scaffali e le pubblicità di ogni negozio di articoli per la casa.

Forse non lo sai ancora, ma qualsiasi processo quotidiano e ripetibile può essere automatizzato con le applicazioni smart home.

Maggiore è il controllo e la flessibilità di questi processi, maggiore è il risparmio energetico e i costi per il residente, tutti fattori che, chiunque paghi le utenze, cerca sempre di moderare.

Detto questo, quali sono, a detta degli esperti del settore, i 5 impianti di casa da affidare alla domotica per vedere subito semplificata la tua vita domestica e, soprattutto, liberarti dalla schiavitù di telecomandi e manutenzioni manuali varie?

Eccoli qui in ordine di popolarità e di diffusione nelle case degli italiani.

5 impianti di casa da affidare alla domotica

1.Il controllo dell’illuminazione: benefico per te, ma anche per il pianeta

5 impianti di casa da affidare alla domotica

Gli impianti di illuminazione intelligente consentono di controllare gli interruttori a muro, le tapparelle solari e anche le lampadine.

Un sistema di controllo dell’illuminazione è molto intuitivo da usare e permette di compiere numerose azioni.

Per esempio, puoi programmare gli orari di accensione e di spegnimento delle luci, decidere quali stanze specifiche devono essere illuminate in determinati orari, selezionare il livello di luce da emettere e scegliere anche come le luci devono reagire a una determinata azione attraverso i sensori al movimento.

Questo tipo di impianto smart home, oltre a essere benefico per te e per il tuo portafoglio, lo è anche per il nostro pianeta, perché contribuisce a ridurre l’inquinamento luminoso ed evita anche gli sprechi di una risorsa preziosa: l’energia elettrica.

2.Regolazione dei riscaldamenti: addio alle bollette salate

5 impianti di casa da affidare alla domotica

Con l’aumento dei costi del carburante e la crescente preoccupazione per la disponibilità e la sostenibilità delle nostre risorse, riscaldare o raffreddare le nostre case in modo efficiente sta diventando sempre meno vantaggioso a livello economico e sempre di più una necessità.

Potrebbe interessarti Cassaforte in casa

Nell’ultimo anno, i termostati intelligenti e i sistemi di riscaldamento domestico automatizzati sono diventati sempre più disponibili facilmente integrabili in qualsiasi abitazione.

Gli impianti di riscaldamento o di raffreddamento delle nostre case consumano in media il 50% dei costi energetici annui, rendendo la loro regolazione automatica quotidiana sempre più gratificante e appetibile ai consumatori.

Grazie alla regolazione automatizzata dei riscaldamenti o degli impianti di raffreddamento, è possibile ridurre il calore o l’aria condizionata quando una stanza non è occupata e aumentarlo/a o ridurlo/a in orari specifici in base alla programmazione e all’occupazione.

3.I sistemi di irrigazione: per un prato sempreverde

5 impianti di casa da affidare alla domotica

sistemi di irrigazione, insieme a quelli dell’illuminazione, sono stati i primi impianti a essere affidati alla domotica.

Un prato rigoglioso e sano è motivo di orgoglio per la maggior parte dei proprietari di casa, ma non sempre il tempo collabora e fornisce gli elementi adeguati per un paesaggio fiorente.

Per decenni ci siamo affidati agli impianti di irrigazione per mantenere i nostri giardini al massimo del loro splendore, ma a quale costo?

L’abitazione italiana media spende circa il 30% del consumo idrico giornaliero per la manutenzione del prato e del giardino.

E quasi la metà di questa percentuale viene sprecata a causa dell’inefficienza. Se si applica questa statistica alla media nazionale, ogni giorno si sprecano fino a 4,5 miliardi di litri d’acqua a causa di metodi di irrigazione inefficaci.

Se riflettiamo sull’impatto monetario di questa situazione, gli italiani spendono più di mille euro all’anno in acqua, di cui una parte è costituita da acqua sprecata e non usata.

Gli effetti globali poi sono ancora maggiori se si considera la crescente preoccupazione per i cambiamenti climatici e la drastica riduzione delle risorse naturali agricole.

Tuttavia non tutto è perduto, perché la domotica può venirci in aiuto anche in questo caso.

In che modo? Con i sistemi intelligenti di controllo degli irrigatori, che consentono di regolare l’emissione di acqua grazie alla comunicazione in tempo reale con i dati meteorologici locali.

Ciò significa che, se un temporale depositerà cinque centimetri di acqua piovana sul prato, l’apparecchio rileverà la saturazione e, automaticamente, disattiverà anche l’irrigazione programmata.

Al contrario, se il sistema di controllo viene avvisato della presenza di siccità, fornirà la quantità di nutrimento necessaria a mantenere bello il tuo prato o il tuo giardino, ma senza irrigarlo in modo eccessivo.

4.Gli elettrodomestici intelligenti: cosa c’è per cena?

5 impianti di casa da affidare alla domotica

Gli elettrodomestici intelligenti da cucina ti renderanno un cuoco migliore? Forse sì.

frigoriferi intelligenti, per esempio, consentono di scansionare le ricevute dei negozi alimentari e di tenere un inventario degli articoli.

Sono anche in grado di avvisarti se un articolo sta per scadere oppure se manca. Inoltre, alcuni modelli sono capaci di suggerirti anche gustose ricette basate sul contenuto presente in quel momento nel tuo frigorifero.

forni intelligenti si sincronizzano con il tuo smartphone e si preriscaldano automaticamente alla temperatura corretta in base alla ricetta selezionata dal database.

Sebbene queste opzioni di elettrodomestici intelligenti sembrino un po’ superficiali e basate sulla convenienza, c’è anche un fattore di conservazione.

Automatizzando i tuoi elettrodomestici e rendendoli accessibili al tuo dispositivo smart home, sarai anche in grado di interrompere l’erogazione di elettricità quando sei in vacanza, di ridurre gli sprechi alimentari e, non da ultimo, di diminuire anche i consumi e i costi energetici.

Considerato il numero di elettrodomestici posseduti da una famiglia italiana media, questo potrebbe far risparmiare una quantità notevole di denaro nel tempo.

5.I sistemi di sicurezza: quando l’Internet delle Cose si trasforma in una guardia

5 impianti di casa da affidare alla domotica

Toc, toc, chi bussa alla porta? È l’Internet delle Cose. Se l’efficienza energetica e la conservazione sono sicuramente dei vantaggi dello IoT, il suo potenziale di miglioramento del controllo della sicurezza domestica è un obiettivo primario.

Le serrature intelligenti e i vari sistemi di sicurezza domestica connessi offrono una serie di funzioni tra cui sensori per porte e finestre, rilevatori di movimento, videocamere e meccanismi di registrazione.

Tutti questi sistemi sono collegati a un dispositivo mobile e accessibili tramite cloud, permettendoti così di accedere a informazioni in tempo reale sullo stato di sicurezza della casa.

La possibilità di controllare il sistema di sicurezza della tua casa tramite dispositivo mobile è ancora oggetto di molte critiche, ma prima di scrivere la parola “fine”, valuta bene i potenziali vantaggi e la tranquillità che può offrirti quando sei in vacanza o assente per brevi periodi.

5 impianti di casa da affidare alla domotica: foto e immagini