IKEA: guadagnare un buono sconto con mobili usati


Come guadagnarsi un buono sconto da spendere presso i negozi IKEA consegnando un mobile od un arredo del celebre marchio svedese. Come funziona la campagna IKEA seconda vita. Idee per riciclare i mobili più famosi.

hack-billy-ikea-mobile-divisore


Con l’iniziativa Dai una seconda vita ai tuoi mobili usati IKEA, il gigante svedese dell’arredo low cost scende in campo con le migliori intenzioni per dare una mano all’ambiente.

I clienti, in cambio della consegna di un mobile IKEA, potranno guadagnare un buono sconto da spendere presso i suoi tanti stores dislocati lungo tutto il territorio italiano.

ikea-hack-billy-cameretta

La campagna, chiamata in inglese Second Hand (Seconda Mano), consiste semplicemente, nel portare presso uno qualsiasi dei punti vendita IKEA un mobile di casa del marchio svedese che non si ha più intenzione di tenere ed usare.

In cambio, dopo adeguata valutazione del personale del punto vendita

Non tutti i mobili ed arredi però sono compresi nell’interessante campagna di recupero e riuso.


IKEA seconda vita: quali mobili

ikea-catalogo-soggiorno-2020-5

IKEA specifica che i seguenti arredi, mobili e complementi, purchè del marchio svedese, sono ammessi alla nuova campagna:

  • scaffali
  • librerie
  • scrivanie
  • tavoli e tavolini
  • sedie, sgabelli e panche
  • armadi (non componibili, con dimensioni max pari a h 202 cm – L 120cm – p. 60 cm)
  • cassettiere
  • comodini
  • carrelli e buffet
  • mobili da esterni
  • strutture letti bambini e culle.

IKEA seconda vita: requisiti minimi

ikea-catalogo-soggiorno-2020-3

I mobili, ammessi all’operazione Seconda Vita, dovranno presentare i seguenti requisiti minimi:

  • essere presenti, o esserlo stato, nel catalogo IKEA
  • essere conformi all’aspetto originario, senza aver subito alcuna modifica e/o manomissione ed essere completo in tutte le parti
  • essere montato e pulito
  • essere in possesso della tessera IKEA Family

IKEA seconda vita: mobile smontato

mobile-ikea-18

Anche nel caso in cui venisse consegnato un mobile smontato, per ovvi motivi di trasporto, IKEA accetta l’arredo.

In questo caso, sarà sufficiente richiedere al Servizio Clienti gli attrezzi necessari per provvedere al montaggio, in maniera tale che possa essere visionato.

IKEA seconda vita: dove

Tutti i negozi di IKEA presenti in Italia accettano il ritiro dei mobili elencati precedentemente, tranne, come indicato sul sito ufficiale, i seguenti stores:

  • IKEA Cagliari Ordina e Arreda
  • IKEA Roma Ostiense pop-up store
  • IKEA Roma San Silvestro pop-up store
  • IKEA Progetta & Arreda e nei Punti di Ritiro.

IKEA seconda vita: valore buono sconto

mobili-bagno-ikea-SILVERÅN-TÄLLEVIKEN

Il regolamento indica che ciascun articolo portato presso gli stores potrà avere una valutazione massima pari a €30. Ciascun socio IKEA Family potrà sottoporre alla valutazione del personale incaricato un massimo di 5 articoli al giorno mentre il valore complessivo dei mobili in ciascun anno solare non potrà essere superiore a €300.

L’attività è disponibile dal lunedì al venerdì di ogni settimana, salvo successive comunicazioni.

IKEA seconda vita: come funziona

Ecco riassunto in breve come funziona la promozione:

  1. ci si reca con il proprio mobile presso uno stores IKEA,
  2. il personale incaricato IKEA effettuerà la valutazione,
  3. il cliente potrà accettare o rifiutare la proposta,
  4. se il cliente accetta, consegnerà il mobile e riceverà in cambio il buono d’acquisto con il valore indicato,
  5. se il cliente rifiuta, può riportare a casa il mobile oppure affidarlo al personale che provvederà al suo smaltimento.

IKEA seconda vita: idee per recuperare  i mobili

ikea-lack-hack-11

Per chi invece non avesse la minima intenzione di separarsi dal suo mobile IKEA, a cui è affezionato per tanti motivi, esiste sempre la possibilità di dargli una ventata di novità, rinnovandolo ed abbellendolo oppure anche trasformandolo per dargli una nuova funzione.

Trattandosi di mobili che possono essere montati e rimontati parecchie volte nel corso della loro vita, si può anche pensare ad alcune proposte di fai da te.

E grazie alla semplicità delle operazioni di montaggio/smontaggio, è nata anche una moda, chiamata IKEA hack, che consiste nel trasformare e cambiare anche la funzione degli arredi più popolari.

hack-billy-ikea-6

Siccome la fantasia non ha limiti, nel corso degli anni è nato un vero e proprio stile che gli hackers, ovvero i trasformatori degli arredi, hanno provveduto a diffondere.

Fra i mobili più noti sottoposti al particolare e curioso trattamento di rinnovamento e cambiamento abbiamo:

Ecco allora qualche soluzione che potrebbe rivelarsi la soluzione ideale qualora decidiate di conservare il vostro storico mobile IKEA oppure non consideriate soddisfacente la proposta del buono fatta dal personale addetto.

IKEA BILLY Hack: galleria delle immagini

IKEA LACK Hack: galleria delle immagini

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta