Idee per un angolo zen in casa


Colori tenui, luce naturale, piante sempreverdi: ecco come arredare un angolo zen.

angolo-zen-9


La parola zen significa letteralmente “visione” e, in senso più ampio, “meditazione”. La sua filosofia persegue la consapevolezza dello spirito, rinfrancando l’anima. La ricerca per la pace interiore può passare anche per la propria casa, costruendosi un angolo impregnato di tranquillità e introspezione. Ecco alcune idee per arredare uno spazio dedicato alla meditazione e alla cura di se stessi costruendo un angolo zen.


La stanza adatta

Prima di progettare l’angolo zen in casa, è necessario scegliere la stanza adatta: lontana dalla strada, dai suoi eventuali rumori e ben illuminata dalla luce naturale del sole. Non è necessario uno spazio molto grande, l’arredamento zen predilige scelte minimal ed essenziali, ispirandosi al Feng Shui cinese. L’importante è avvertire una prima sensazione di benessere nello scegliere una particolare stanza o un determinato angolo.


Leggi anche: 5 idee per l’angolo relax nel soggiorno

angolo-zen-4

I colori giusti

Anche l’occhio vuole la sua parte. Per creare un gioco di luci armonioso e benefico, la scelta dei colori è basilare. Sarebbe preferibile evitare lampade artificiali, permettendo alla luce del sole di irradiare la zona attraverso grandi finestre. Se non si può contare sulle fonti naturali, si possono impiegare delle candele dalla luce soffusa.

I colori dei rivestimenti e dell’arredamento dovrebbero richiamare i colori tenui dei chakra, in particolare verde, arancione e giallo. Un errore da evitare è utilizzare colori troppo diversi o una grande varietà di colori, che rischierebbero di sforzare l’occhio, vanificando la pace della stanza. Il colore che dovrebbe assicurare un maggior equilibrio cromatico è il verde, che racchiude in sé sia i colori caldi che freddi, con tutte le sue sfumature.

angolo-zen-2

I materiali da usare

Per creare un’armonia perfetta tra tutti gli elementi dell’angolo zen, dalla luce ai colori, dalle decorazioni alle piante, anche la scelta dei materiali è decisiva. Il legno si presta senza dubbio alla ricerca della naturalità, ma ce ne sono di diversi tipi. Se si preferisce dare un tocco più elegante, il wenge è il legno da scegliere.

Per richiamare il colore verde, invece, il frakè concede la giusta tonalità all’arredamento.

Dalle sfumature più neutre, invece, è il legno d’acero che si coniuga armoniosamente con il giallo e l’arancione.

Si può inoltre optare per la pietra nuda o per i mattoni a vista – non dai colori troppo forti – per decorare le pareti.

angolo-zen-1


Potrebbe interessarti: Angolo lettura idee

Piante sempreverdi

Le piante giocano un ruolo essenziale nella decorazione dell’angolo zen. Difatti, non solo rappresentano un elemento naturale che da luce agli ambienti, ma la loro presenza rasserena lo spirito. Le piante sempreverdi sono quelle consigliate, come il ginepro o il bambù. Bisognerebbe invece evitare quelle troppo profumate, il cui odore potrebbe nauseare.

La filosofia zen, inoltre, focalizza la sua attenzione su una pianta in particolare: il bonsai. I piccoli alberi in miniatura, infatti, nonostante le loro minuscole dimensioni, conservano la forza della natura, anche in un salotto o in un angolo della casa.

angolo-zen-8

L’acqua, un elemento indispensabile

La simbologia legata all’elemento dell’acqua interessa varie culture, in questo caso rappresenta lo scorrere del tempo e le continue trasformazioni. Lo scroscio placido e rassicurante dell’acqua concede un suono rilassante, armonico e circolare.

Nel vostro angolo zen, potete inserire una piccola fontanella zen, anche con luci LED incorporate, che accompagnerà la meditazione.

angolo-zen-6

Il fuoco delle candele

Tutti gli elementi della natura hanno la loro importanza, anche il fuoco. Arricchire il vostro angolo zen con delle candele con il vostro profumo preferito renderà l’aria più gradevole. Anche le lanterne possono irradiare la stanza, garantendovi una luce soffusa e morbida. In alternativa, si possono usare degli incensi profumati o dei dispenser per ambienti che non stonino con il resto dell’arredo, come ad esempio quelli rivestiti in pietra.

angolo-zen-8

Le campane tibetane

Da ultime ma non meno importanti, le campane tibetane accompagnano i suoni del vostro angolo zen. Grazie alla loro capacità di riprodurre la sillaba armonizzante OM, sono irrinunciabili per completare la meditazione, sia se le si percuote con il gong sia se le si strofina con un bastoncino. E non solo: rappresentano un ornamento che si inserisce perfettamente nell’angolo zen.

Cosa comprare

  • Dopo aver scelto lo spazio giusto, ecco una lista di cose da comprare assolutamente per l’angolo zen: porta incenso in ottone o in pietra
  • vasi zen di varie forme e misure da mettere in fila che potrebbero diventare dei portafiori
  • statue piccole o comunque non troppo ingombranti.

Un’altra idea potrebbe essere sistemare un giardino zen in miniatura, con sabbia o pietruzze, da muovere e modellare nei momenti di relax.

Per la giusta atmosfera, le lampade di sale possono essere posate a terra del vostro angolo zen. O, ancora, le lampade di bambù potrebbero dare il tocco finale.

Per un tocco personale, infine, se ne avete la possibilità, potreste raccogliere delle pietre di varie dimensioni per decorare un piccolo comodino o mensola del vostro angolo zen.

Angolo zen: immagini e foto

Sfoglia la galleria per tante idee e spunti per il tuo angolo zen.

Elena Morrone

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta