Scarpiere moderne: soluzioni e idee

Come arredare l’ingresso e non solo con una scarpiera moderna. Unire estetica e funzionalità in un mobile sempre più diffuso, idee e consigli.

Scarpiere moderne

Negli ultimi anni abbiamo avuto modo di imparare che togliere le scarpe una volti rientrati a casa è un’abitudine salutare che aiuta anche a mantenere puliti più a lungo i pavimenti di casa. Oramai tutti sanno che le scarpe portano con sé migliaia di batteri, pertanto l’ideale sarebbe toglierle appena si varca la soglia del proprio appartamento.

A tal proposito, una valida alleata che arriva in aiuto di tutti noi è la scarpiera, preziosa non solo per ordinare le scarpe, ma a questo punto abbiamo imparato che serve anche per tenere lontana la sporcizia dagli ambienti domestici.


Leggi anche: Scarpiere slim: guida alla scelta

Scegliere la scarpiera giusta per la tua casa, considerando lo stile del resto del mobilio e il tuo gusto personale, consente di organizzare al meglio gli spazi, senza tralasciare né l’estetica né la funzionalità. Tieni presente che si tratta di un complemento d’arredo non da poco che può trasformarsi anche nel centro focale di una stanza, magari se di un colore vivace oppure interamente specchiata. A questo scopo contribuiranno dimensioni e design.

Chiaramente parliamo di una scarpiera posizionata in un’area ben visibile della casa, come l’ingresso o il living, a maggior ragione se hai un open space. Viceversa, qualora volessi posizionarla in camera da letto o nella cabina armadio oppure se queste solo le uniche stanze in cui disponi di spazio sufficiente, potrai valutare anche una scarpiera più semplice e di conseguenza più economica.

Ancora, potrai optare per una soluzione combinata tra scarpiera e armadio per sistemare in maniera ottimale sia le calzature che i cappotti, le giacche e le borse. Non di rado, si sceglie di creare un piccolo angolino accogliente aggiungendo anche un pouf, una poltroncina o una panchetta dove sedersi per togliere le scarpe.

scarpiere-moderne-15

Come scegliere la scarpiera giusta

Come nella maggior parte dei casi, il primo aspetto da prendere in considerazione in fase d’acquisto sono le dimensioni della scarpiera e lo spazio in cui andrà collocata. Ad esempio, esistono delle versioni con profondità ridotta dette SLIM che saranno perfette in alcune aree della casa come l’ingresso o il retro di una porta. Al contrario, una maggiore capienza e volumi più generosi andranno bene in una cabina armadio.


Potrebbe interessarti: Scarpiera IKEA: modelli principali, rastrelliere, accessori

Solitamente le scarpiere possono avere ante battenti, a ribalta, scorrevoli o a serrandina. Queste ultime sono indicate per mobili da collocare in disimpegni o corridoi lunghi e stretti in quanto non ingombrano il passaggio.

Per quanto riguarda la scelta di colori e materiali, praticamente non c’è nessun limite alla fantasia che non sia il tuo budget. Da queste decisioni deriverà lo stile del mobile nella sua interezza, dal classico legno al più moderno PVC.

Se quello che cerchi è un elemento d’arredo vero e proprio, che abbia quindi un notevole impatto estetico, la scarpiera con specchio è quello che fa al caso tuo. Le ante saranno necessariamente battenti e di solito si tratta di una struttura a pavimento ovvero senza piedini. Nella gallery finale troverai anche una versione sospesa molto elegante e contemporanea.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Fra le proposte di arredo più interessanti, ricordiamo le rastrelliere. Anche in questo caso ne esistono di molti modelli, a uno o più ripiani. Il loro vantaggio maggiore è la versatilità, tanto è vero che sono facilmente inseribili in diversi ambienti della casa, dall’ingresso alla camera da letto.

Infine, un’altra soluzione, di certo non la più conveniente, sono gli armadi su misura. Questo espediente è certamente da adottare quando vuoi che la scarpiera si mimetizzi il più possibile nell’ambiente in cui si trova e ti piace l’idea di avere un unico grande mobile che contenga scarpe, cappotti, magari le valigie e quant’altro.

scarpiere-moderne-7

In quale stanza della casa posizionarla

Come abbiamo accennato, per molti motivi la posizione ideale di una scarpiera è all’ingresso. Per non lasciare le le scarpe a vista, sia per una questione igienica che per una estetica, sarà necessaria una scarpiera. Ecco perché sempre più vengono scelti modelli di design.

Una tipologia perfetta per l’ingresso è quella dotata di ante, così che sembri il più possibile un mobile contenitore. Può essere sospesa oppure poggiare su dei piedini, l’importante è che rispetti lo stile in cui si inserisce.

Le scarpiere sospese conferiscono una sensazione di grande leggerezza, per questo motivo sono consigliate negli ambienti stretti come i corridoi oppure dove sono già presenti mobili ingombranti come ad esempio il divano o la parete attrezzata.

Un altro ambiente da considerare è il bagno. Se piccolo, la versione ideale della scarpiera è quella a profondità ridotta, che può essere collocata anche dietro la porta (guarda l’immagine alla fine del paragrafo). Invece, qualora la stanza fosse più grande, potrai optare per un armadio scarpiera oppure un mobile basso in cui riporre sia le scarpe che eventuali accessori per la loro pulizia.

scarpiera-slim-moderna

Scarpiere moderne: immagini e foto

Una gallery fotografica davvero da non perdere, ricca di immagini da cui trarre ispirazione e spunto per trasformare una semplice, seppur molto utile, scarpiera in un mobile di design.

Maria Chiara Barsanti
  • Laurea in Relazioni Internazionali presso L'Orientale di Napoli
  • Esperta in Digital Marketing e Comunicazione
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle
Suggerisci una modifica