Pompe di calore


La pompa di calore come scelta per il riscaldamento della propria casa. Il sistema rinnovabile che sfrutta aria, acqua e terra rispettando l’ambiente. I diversi sistemi presenti in commercio, vantaggi, svantaggi e prezzi.

pompe-calore-2

Le pompe di calore sono macchine termiche che permettono il trasferimento dell’energia termica da una sorgente avente temperatura più bassa ad una con temperatura più alta: il processo avviene utilizzando differenti forme di energia, in genere di tipo meccanico.

Rappresentano dunque la soluzione ideale per ridurre l’impatto ambientale ed avere un risparmio sulla bolletta energetica.

pompa-di-calorore

La funzione delle pompe di calore non è soltanto quella di riscaldare l’ambiente in cui viviamo, ma permette, nelle stagioni più torride, di rinfrescarlo, svolgendo dunque la funzione di climatizzatori.

Infine, ma non ultima, è la possibilità di utilizzarle per riscaldare l’acqua sanitaria di un impianto domestico.



Pompe di calore: funzionamento

pompe-calore

Il funzionamento di una pompa di calore è assai semplice e si basa sul principio simile a quello del frigorifero, soltanto che avviene in maniera inversa.

Pompa di calore ad aria

Infatti se in un frigorifero, il calore viene estratto dall’interno ed espulso all’esterno, nel caso di una pompa di calore, si estrae il calore da una fonte naturale (aria, acqua o terra) e lo si trasporta all’interno della casa o altro tipo di edificio, secondo la temperatura ritenuta idonea.pompe-di-calore-cantina

In questo modo l’energia prodotta può essere utilizzata per riscaldare, raffrescare e per produrre acqua calda sanitaria.

Questo è il caso della pompa di calore ad aria, il modello più comune e più precisamente definita aria-aria.

Pompa di calore aria-aria con recupero di calore

Esistono poi le pompe di calore aria-aria con recupero di calore: in questo caso è presente un sistema di circolazione forzata dell’aria al fine di aumentare l’efficienza dell’impianto, utilizzato in particolare se gli spazi da riscaldare sono molto grandi.

Meno comuni al momento in Italia sono gli impianti aria-acqua, che devono essere collegati ad un impianto di riscaldamento e ad un boiler.

Pompe di calore geotermiche

casa-pompe-calore

Decisamente più utilizzate sono le pompe di calore geotermiche, che sfruttano il suolo o le falde acquifere come fonte di calore. In questo caso l’impianto viene installato all’aperto, risultando però particolarmente rumoroso.

Pompe di calore ad acqua

Infine, le pompe di calore ad acqua sfruttano i bacini idrici come laghi e fiumi, presentando il vantaggio di mantenere una temperatura costante nel tempo.

Pompe di calore: vantaggi

pompa-di-calore

Acquistare una pompa di calore permette di utilizzare energia gratuita, ecologica e rinnovabile che proviene dal suolo, acqua e aria; in questo modo si possono ridurre i consumi di energia e le emissioni di CO2, dunque nel segno del rispetto dell’ecologia.

Non secondario il fatto che l’installazione di una pompa di calore permette di usufruire della detrazione fiscale del 65%, purché il modello abbia un COP (Coefficiente di prestazione funzionamento in solo riscaldamento) ed un EER (indice di efficienza energetica per funzionamento in riscaldamento ed in raffreddamento) almeno pari ai valori limite fissati nell’allegato H del DM 07/04/2008.

Pompe di calore: svantaggi

pompe-di-calore-villetta-giardino

Un fattore da tenere in considerazione è che per installate le pompe di calore, nel rispetto della normativa vigente, occorre parecchio spazio. Inoltre non è da sottovalutare l’inquinamento acustico prodotto nel momento in cui è un funzione.

Infine, sappiate che l’installazione in un edificio nuovo ed isolato dal punto di vista termico permetterà di ottenere un maggiore rendimento.

Pompe di calore: prezzi

pompa-di-calore-funzionamento

Sebbene a prima vista i prezzi delle pompe di calore possano sembrare una spesa elevata in fase di ristrutturazione del nostro appartamento, permettono, come detto, di godere degli incentivi e delle agevolazioni fiscali riconosciute.

I conti poi, si faranno al momento di leggere (e pagare) la fattura, con un risparmio sulla bolletta elettrica pari ad almeno il 40%, per arrivare a punte del 70% per impianti dalle prestazioni elevate.

pompe-calore-4

Nel caso dell’impianto ad acqua, occorre sottolineare che sono necessarie le spese per scavare il pozzo, pertanto in termini assoluti il più economico rimane il sistema aria-aria, oltre ad essere il più semplice da installare.

Un impianto geotermico ha un prezzo che oscilla dagli 800 ai 1600-1700 euro a kilowatt; per un impianto aria-aria si parte dai 250-300 euro a kilowatt fino ai 700-800; nei sistemi aria-acqua il costo va dai 300 a 900 euro a kilowatt.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta