Dove riporre le sedie pieghevoli in cucina

Da ambiente domestico per eccellenza laddove si tende a trascorrere la maggior parte della giornata, la cucina necessita di una maggiore organizzazione dello spazio circostante, specie quando questo è limitato. Un caso limite è rappresentato dall’utilizzo delle sedie pieghevoli: utili, comode, funzionali, con il minimo sforzo si ripongono negli angoli più disparati del contesto abitativo. 

Dove riporre le sedie pieghevoli in cucina
sedie di design

Le sedie pieghevoli rappresentano una valida alternativa d’arredo, perfetta e funzionale, che ben si allinea alle esigenze di chi abbisogna di ottimizzare al meglio lo spazio presente in casa, soprattutto in cucina.

Una volta acquistate a buon mercato, è lecito sapere bene come e quando utilizzarle, ma anche dove riporle, una volta che abbiano assorto alla loro funzione.

Così, il semplice fatto di trovare uno spazio pronto a fare in modo che vengano custodite nel modo corretto costituisce la soluzione migliore, soprattutto se si conoscono bene i posti dove poterlo fare in tutta sicurezza.

Riporre le sedie pieghevoli nello spazio desiderato è, in questo modo, l’unica alternativa utile che consente a chi le usa, di occupare davvero poco spazio ed usufruire di un complemento d’arredo dinamico e utile allo stesso tempo.

Dietro la porta d’ingresso, accanto ad un termosifone, sotto la penisola e nei pressi dell’angolo cottura, gli spazi dove posare le sedie pieghevoli sono tanti e diversi, tutti da prendere in considerazione a seconda dei reali bisogni.

Sedie pieghevoli per la cucina, dove riporle in tutta sicurezza

Dove riporre le sedie pieghevoli in cucina
sedie pieghevoli

Comode, eleganti e funzionali, nella maggior parte dei casi realizzate in legno di buona fattura, le sedie pieghevoli per la cucina possono essere riposte comodamente negli angoli di casa più impensabili.

Una buona idea sarebbe quella di utilizzare soprattutto gli spazi del contesto abitativo poco occupati da altri elementi, oggetti, complementi d’arredo.

Si tenga presente, ad ogni modo, di riuscire ad intercettare e salvaguardare un adeguato equilibrio d’insieme che esiste tra lo spazio a disposizione in casa e il numero di sedie da riporre in tutta sicurezza.

Sebbene si presentano come alternative pieghevoli su loro stesse e quindi semplici da posare nel pieno della comodità, le sedie possono occupare spazio più del dovuto, provocando un vero e proprio affollamento in casa e quindi causare uno stato di disordine.

Così, per evitare che questo avvenga, si sfruttano appieno gli angoli dell’ambiente domestico laddove non ci siano troppi mobili o complementi d’arredo a fare da intralcio.

In questo senso, va bene riporre le sedie pieghevoli:

  • dietro la porta d’ingresso della cucina. La stessa, quando è aperta, farà anche in modo da proteggere le sedie, che ben si nascondono tra la parete e l’uscio della stanza;
  • accanto o dietro al divano, negli ambienti aperti, specie all’interno di cucine che si presentano come un tutt’uno con il soggiorno;
  • appoggiate a qualsiasi parete, magari prese singolarmente, prestando attenzione a non farle cadere a causa di vibrazioni, movimenti poco accorti, rumori, etc.

Sotto la penisola o accanto al termosifone, quando occupare gli spazi morti

Dove riporre le sedie pieghevoli in cucina
sedie gialle

La strada maestra per riporre nel pieno della sicurezza le sedie pieghevoli da cucina, è sempre costituita dal semplice fatto di trovare, dentro e fuori lo spazio che delimita la cucina, degli angoli morti, pronti ad essere occupati da ciò che in un determinato momento può non tornare utile.

Tuttavia, sono tanti i casi in cui le sedie rischiano di compromettere il giusto ordine in casa, soprattutto se si disponga di poco spazio. Ed è per questa ragione che l’occupazione degli spazi morti può rappresentare l’alternativa numero uno e costituire il perfetto vademecum su come posare le sedie pieghevoli, una volta terminata la loro utilità.

Molti consigliano di acquistare sedie che siano equilibrate nel peso e nelle dimensioni. Questo consente un uso ottimale in una moltitudine di contesti, nonché di posarle con il minimo sforzo.

Occhio agli spostamenti, quindi, soprattutto quando nella cucina si è costretti a misurare efficacemente lo spazio. Ogni spostamento dei complementi d’arredo delimita uno spazio diverso e anche il riporre le sedie nello spazio giusto rappresenta un caso limite.

Come fare per non rovinarle

Dove riporre le sedie pieghevoli in cucina
sgabelli alti

Le sedie pieghevoli sono comode da usare, ma anche piuttosto delicate. Alcune di esse possono mostrare i primi segni di cedimento dopo pochi mesi di utilizzo.

Segni di usura e indebolimento della struttura possono essere cose normali, soprattutto se quando le si usano, non le si custodiscono nel modo giusto.

Ecco perché, ulteriore accorgimento da prendere in considerazione, riguarda il posto rispetto al quale vengano riposte.

In ogni caso, è sempre bene evitare posti umidi, maggiormente soggetti alle intemperie. Quindi, meglio non considerare gli angoli scoperti o che in qualche modo possano mettere a rischio l’integrità materiale delle sedie.

Una volta messe nel posto desiderato, può andare bene coprirle con un telo o con un panno morbido. A giorni alterni, infine, sarebbe opportuno pulire, liberarle dalla polvere, utilizzando un panno pulito, dell’acqua e del detergente non aggressivo.

Tutto ciò, in corrispondenza del fatto che prima ancora di sapere dove riporle, le sedie pieghevoli necessitano di un posto sicuro, della giusta salvaguardia, delle dovute attenzioni.

Dove riporre le sedie pieghevoli in cucina: immagini e foto