Colori ideali per le pareti di un piccolo ufficio

Quali colori sono più adatti per le pareti di un piccolo ufficio? Consigli per scegliere quello giusto in base allo stile e al contesto. Influssi e significati dei colori secondo i principi della cromoterapia.

Colori ideali per le pareti di un piccolo ufficio

Creare un ambiente di lavoro confortevole e gradevole alla vista non è mai una cattiva idea. Soprattutto se consideriamo che, con l’avvento dello smart working, trascorriamo sempre più ore da fermi, stando seduti davanti a un inanimato schermo del computer.

Secondo i principi della cromoterapia i colori influiscono direttamente sul nostro benessere psicofisico, aiutandoci a migliorare alcuni aspetti della vita. Tra questi, il lavoro: i colori, infatti, possono aiutarci a incrementare la creatività e la produttività, estendendo gli effetti benefici anche alla salute e all’umore.

Quindi, se hai a disposizione un piccolo studio e vuoi provare a ottenere dei benefici immediati, dovresti dipingere le pareti con i colori più adatti allo scopo. Scopri quali sono i più indicati per le pareti di un piccolo ufficio, e i significati dei colori più gettonati secondo la cromoterapia.

Colori ideali per le pareti di un piccolo ufficio

Come dipingere le pareti di un piccolo ufficio?

Colori ideali per le pareti di un piccolo ufficio

Nella scelta dei colori per le pareti di un piccolo ufficio ci sono alcuni fattori da considerare. Tra questi, le dimensioni della stanza e l’esposizione alla luce solare, che determina la qualità e il livello di luminosità presente nell’ambiente.

I colori, infatti, risentono fortemente della qualità della luce naturale e reagiscono in maniera diversa in base all’esposizione della stanza. Per un ambiente poco luminoso è sempre meglio optare per colori tenui e brillanti.

Viceversa, se la stanza è sufficientemente luminosa, potresti concederti decisamente toni più audaci da riservare a una o, al massimo, due pareti: del resto, se l’ufficio è piccolo, si rischia di sovraccaricarlo di colore, ottenendo l’effetto contrario.

Per quanto riguarda l’esposizione della stanza considera che:

  • un ambiente esposto a Nord presenta una luminosità uniforme e tendenzialmente fredda. Quindi, sono consigliati colori caldi e brillanti.
  • con un’esposizione rivolta a Sud l’ambiente si riscalda solo nelle ore centrali del giorno. In questo caso meglio stemperare la temperatura con tonalità più tenui e fredde.
  • l’esposizione a Est è l’ideale per l’ufficio. Il sole penetra nell’ambiente nelle prime ore del giorno, ma nel pomeriggio tende a diminuire di intensità. Indicati i colori caldi.
  • al contrario, con un’esposizione a Ovest, si potrà giovare di una luce soleggiata solo durante il pomeriggio. Al mattino l’ambiente sarà in ombra: optare per colori neutri, chiari e brillanti.

Quali sono i colori ideali per stimolare la concentrazione?

black-friday-amazon-poltrona-ufficio

Se il tuo obiettivo è di creare un ambiente confortevole e stimolante, dovrai puntare sui colori in grado di stimolare la concentrazione e di infondere un elevato senso di armonia. Considerando le piccole dimensioni della stanza meglio privilegiare le tonalità chiare e luminose, che riusciranno ad amplificare la quantità di luce presente nella stanza.

Su tutti i colori domina il bianco, una tonalità che si addice a qualsiasi stile di arredo e che associamo istintivamente all’ordine e alla pulizia. A livello mentale questo si traduce in un’apertura al cambiamento: il bianco aiuta a concentrarsi meglio e a incrementare la produttività.

Anche il giallo è un colore fortemente consigliato: energico e solare, stimola a fare di più e mette di buon umore. Sei una persona ansiosa e tendi a sentirti spesso sotto pressione? Tra i colori consigliati per migliorare la concentrazione e rilassare i nervi ci sono il verde e il blu. Scegli sfumature leggere e abbinale a pareti dipinte di bianco: saranno una combo infallibile.

3 consigli utili per non sbagliare

Oltre a stimolare la concentrazione, è importante ricreare un ambiente confortevole, nel quale sentirsi a proprio agio in ogni momento della giornata. Ecco 3 consigli utili per scegliere il colore giusto per il tuo ufficio senza commettere errori.

1.  Considerare la luce naturale

Colori ideali per le pareti di un piccolo ufficio

Per risparmiare energia elettrica sistema la scrivania accanto a una finestra, così da poter sfruttare al meglio la luce diurna. E se vuoi fare a meno della lampada da scrivania per gran parte della giornata, dipingi la parete di un colore chiaro, in grado di riflettere la luce.

2. Determinare il contesto lavorativo

Colori ideali per le pareti di un piccolo ufficio

L’arredamento aiuta a definire il contesto lavorativo e persino la personalità di chi lavora in quell’ambiente. Se l’intento è di creare un ambiente giovane e dinamico, prediligi un arredamento moderno, privo di orpelli, e punta su tonalità forti e vivaci dal carattere giovanile.

Una parete rossa, blu o gialla, accostata al bianco, saprà restituirti energia e dinamismo sul lavoro. Preferisci osare con tonalità più originali? L’arancione è l’emblema della solarità e nella psicologia del colore è la tonalità che il nostro cervello associa a un contesto giovanile.

Se invece preferisci un ufficio più sobrio ed elegante, punta su colori più intensi come il fango, il tortora e il blu notte. Ma solo se l’ambiente è sufficientemente illuminato: in caso contrario, meglio orientarsi su un color sabbia, un giallo crema, o su un bianco puro.

3. Influssi e significati dei colori

Colori ideali per le pareti di un piccolo ufficio

I colori caldi trasmettono energia e vitalità, mentre quelli freddi regalano un’atmosfera più serena e trasmettono tranquillità. La temperatura del colore, quindi, è essenziale all’obiettivo che vuoi ottenere e va determinata in base alle dimensioni dell’ambiente e all’esposizione alla luce.

Fatta questa doverosa premessa, ecco un piccolo vademecum del colore per scegliere quello più in sintonia con la tua personalità:

  • bianco: aiuta a mantenere alta la concentrazione e trasmette un senso di ordine e chiarezza mentale
  • giallo: favorisce la concentrazione e aumenta il grado di attenzione, limitando la sonnolenza
  • rosso, viola e rosa intenso: aumentano la creatività, stimolano l’energia fisica e trasmettono vitalità. Da usare con parsimonia, perché tendono ad affaticare la mente
  • blu e verde: due tonalità naturali che placano le tensioni e infondono fiducia e quiete. Aumentano memoria e concentrazione e invitano alla riflessione
  • arancione: mette di buon umore, trasmette ottimismo ed è una buona alternativa al rosso
  • indaco: amplifica le sensazioni espresse dal blu (calma e senso di professionalità) grazie alla componente di viola presente che aumenta vitalità, intuito e creatività.

Colori per le pareti dell’ufficio: immagini e foto

Bando al grigiore e via libera al colore! Ecco tanti esempi da cui prendere ispirazione per scegliere il colore più adatto a dipingere le pareti di un piccolo ufficio.