Bilocale in stile americano

Stile americano: come prendere ispirazione dagli Stati Uniti per arredare il proprio bilocale. A quale tendenza fare riferimento. E come scegliere la migliore per il vostro ambiente.

bilocale-in-stile-americano-24

Il grande sogno americano è un concetto affascinante: attraverso l’impegno e la determinazione si può raggiungere qualsiasi risultato. E non è proprio il leitmotiv che vorremmo nella nostra vita? Quindi, per cambiare noi stessi, dobbiamo iniziare anche dall’ambiente in cui viviamo.

Per questo motivo, volendoci avvicinare ancora di più alla cultura americana, rimoderniamo il nostro bilocale ispirandoci agli Stati Uniti d’America e alla loro fierezza. Ed esattamente grazie a questo modo di vivere, avremo un appartamento adatto per tutte le nostre esigenze, ottenendo così il risultato sperato. Ma ora, preparatevi: il sogno americano sta iniziando!


Leggi anche: Camera da letto in stile americano: come arredarla al meglio

bilocale-in-stile-americano-5

Stile americano classico

Essendo lo stile americano un’insalata con tanti ingradienti, è difficile stabilire quale sia lo stile americano vero e proprio. Ma è anche per questo che attira sempre più gli appassionati dell’interior design.

Tuttavia, diamo qualche regola di base. E per farlo, possiamo ispirarci alle case di periferia delle grandi città, nei quartieri residenziali con un ampio giardino e una casetta a due piani. Allo scopo di copiarne l’arredamento nel nostro bilocale, scegliamo gli elementi caratteristici.

Inizialmente, partiremo dalla scala dei colori. Infatti, in ogni camera dobbiamo utilizzare una palette di colori caldi e terrosi. Quindi, beige, marrone e i toni più scuri del verde. E per far brillare gli ambienti ci penserà il bianco.

Invece, per quanto riguarda i materiali, dobbiamo ricorrere molto frequentemente al legno. Quindi, negli ambienti del bilocale, montiamo un bel parquet in legno di faggio, tendente al rossiccio, oppure in rovere. E se vogliamo essere proprio precisi, tentiamo di scegliere listoni senza nodi, così da avere una colorazione compatta e omogenea. Poi, i tessuti come tende, rivestimenti per cuscini, biancheria da letto, saranno in lino o in cotone.

Infine, in ogni ambiente ci sono alcuni elementi specifici che arricchiranno il look finale. Ad esempio, in cucina, specialmente se si affaccia direttamente sulla zona living, ci sarà un’isola per dividere gli ambienti. Invece, in soggiorno, un divano ad angolo ravviva le serate con gli amici. E in camera da letto, ai piedi del letto, c’è un baule o un pouf portaoggetti.


Potrebbe interessarti: Arredare un bilocale di 40 mq con IKEA

bilocale-in-stile-americano-3

Stile americano shaker

Adesso, facciamo un tuffo nella storia e nelle tradizioni religiose americane. Infatti, ci fu un movimento religioso che diede origine ad un vero e proprio stile d’arredamento: lo stile shaker.

In questo caso, possiamo prendere gli elementi più versatili e riadattarli al contesto del nostro bilocale. Ad esempio, scegliamo mobili ed elettrodomestici semplici, senza troppe decorazioni e orpelli. In altre parole: niente modanature sulle ante e sui ripiani, niente cornici simpatiche e niente quadri o decorazioni. Al contrario, arrediamo con semplicità e minimalismo, prediligendo sempre il legno e materiali più naturali per i tessuti.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Tuttavia, per poter avere un bilocale che rivisita lo stile shaker con un tocco di modernità, puntiamo sui colori. Se, infatti, lo stile shaker apprezza colori opachi e neutri, tentiamo di utilizzare tonalità poco sature ma più stravaganti. Ad esempio, per la cucina del bilocale, specialmente se spaziosa e ben illuminata, dipingiamo di blu indaco le ante dei mobili, così da creare un contrasto con la palette marrone dello stile shaker. Oppure, un bel rosso mattone per la libreria in soggiorno.

bilocale-in-stile-americano-8

Bilocale americano coastal

E ora, facciamoci incantare dalla costa che si affaccia sull’Oceano. Infatti, ci trasferiamo nelle case degli Hamptons, che d’estate brulicano di ricchi americani che si spostano dal centro degli States alle spiagge calde di Long Island.

Quindi, liberiamo lo spirito estivo dello stile americano con il look coastal, puntando tutto sui colori del mare: la palette per il bilocale sarà sulle gradazioni del beige, azzurro e bianco. In questo caso, possiamo sbizzarrirci poiché andranno bene sia le tonalità più scure che quelle più chiare.

Ad esempio, dopo aver montato i listoni nelle camere del bilocale, dipingiamoli di un azzurro tenue, come il pervinca. Poi, bilanciamo con una libreria in legno, senza ante, color acquamarina. E lo stesso dualismo cromatico lo utilizzeremo anche nei tessuti: il divano bianco rivestito di cotone sarà arricchito con tanti cuscini morbidi blu, beige o a righe bianche e blu.

bilocale-in-stile-americano-20

Bilocale americano industrial

Ora, spostiamoci nelle industrie fuligginose americane, dove si respira polvere e sudore. Ma senza polvere e sudore. In effetti, prenderemo solo spunto dai colori delle fabbriche antiche, che nel XIX secolo erano molto diffuse in America. Ovvero: il look industrial dello stile americano.

Quindi, iniziamo dalla palette: circondiamoci di bordeaux, nero, grigio e marrone. Visto che i materiali impiegati sono naturalmente di queste sfumature, sarà molto facile trovare un posto per utilizzarle. Per esempio, il bordeaux sarà il colore dei mattoni lasciati a vista su una parete in soggiorno. Invece, il nero e il grigio sono il colore del ferro. Perchè no, magari mettiamo in bella mostra tubature e grate disseminate per la casa.

Oppure, decoriamo le stanze con ingranaggi e marchingegni. Così, faremo un richiamo diretto alle fabbriche antiche e rumorose. Poi, il marrone è il colore del legno. E un bel parquet lucido è esattamente ciò che serve alla casa in stile americano. In alternativa, anche il cemento grigio, duro e compatto andrà bene.

E a bilanciare questi colori scuri, dovrà esserci una illuminazione forte e decisa. Quindi, non acquistiamo tendaggi  pesanti e spessi. Anzi! Visto che l’atmosfera industrial è sempre dinamica e in divenire, magari possiamo lasciare le finestre senza tende.

Infine, portate un po’ di natura con voi nel bilocale. Ad esempio, piantine aromatiche per la cucina o fiori freschi per il soggiorno. Oppure, una pianta non troppo profumata per la camera da letto, come la Sansevera. E il bilocale in stile american-industrial sarà pronto.

colori-cucina-stile-industriale-22

Bilocale in stile americano: immagini e foto

Ed eccoci alla fine del nostro viaggio per gli States. Ma volete ancora qualche altra idea per il vostro bilocale? Allora sfogliate la galleria delle immagini. Perché ci sono tante foto nuove e spunti entusiasmanti ad aspettarvi!

Elena Morrone
  • Laurea triennale in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali
  • Laurea magistrale in Comunicazione Pubblica e d'Impresa
  • Autore specializzato in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica