Arredare casa con i mobili della nonna

Arredare casa con i mobili della nonna. Devi svuotare la casa della nonna e vorresti salvare quanti più mobili e oggetti possibili, perché sono legati a ricordi felici? Ecco alcuni consigli per integrarli nel tuo arredamento.

Arredare casa con i mobili della nonna

La casa della nonna, quanti ricordi! È qui che la maggior parte di noi vive i momenti più felici della propria infanzia: il profumo dei dolci fatti in casa, i giochi, i racconti popolari davanti al fuoco e altro ancora.

Purtroppo però arriva un momento in cui, a causa del trasferimento dei nonni in una casa per anziani o della loro dipartita, ci tocca svuotare anche la loro casa.

Un momento non facile, in quanto, oltre a essere sommersi dai ricordi e dalla nostalgia, ci troviamo confrontati con un altro dilemma: cosa fare dei mobili della nonna, soprattutto se sono molto antichi e di pregio?

Se sei arrivato qui con questa domanda nella mente, ecco alcuni consigli per arredare casa con i mobili della nonna e che ti permetteranno di conservare, oltre al ricordo di lei e del nonno, anche i mobili che più hai amato durante l’infanzia.

Arredare casa con i mobili della nonna

Usa un bel tappeto per unire il tutto

Arredare casa con i mobili della nonna

Quando si svuota la casa dei nonni, spesso e volentieri capita di trovare oggetti spaiati, come la cassettiera del bisnonno, il tavolo del 1980, il divano su cui, da adolescente, hai guardato le tue serie televisive preferite o hai fatto dei riposini da cinque stelle.

Come far funzionare però questi oggetti così diversi tra di loro? La soluzione è quella di trovare un ponte che possa unirli e renderli armonici anche nella tua casa.

Un esempio? Un tappeto che racchiuda in sé i colori principali dei mobili, ma che non introduca un altro motivo distinto.

Se le sedie e il divano hanno un aspetto tradizionale, pertanto, considera l’idea di scegliere un tappeto astratto (e non già presente tra i tessuti che porterai via dalla casa dei nonni).

In difficoltà con le parti imbottite? Utilizza un copridivano per risolvere

Arredare casa con i mobili della nonna

Se sei soddisfatto dell’aspetto della stanza, ma non dei pezzi imbottiti, ecco una soluzione semplice ed economica: usa i copridivano per coprirli.

I copridivano possono dare nuova vita a un divano, a una poltrona e addirittura a una sedia, e possono anche nascondere dei motivi che non centrano con il tuo stile d’arredamento o segni di usura.

Di solito è possibile trovare un copridivano adatto facendo una ricerca su Google e mettendo il nome del produttore del mobile più la parola chiave “copri divano”.

Se non conosci il nome del produttore, oppure i mobili sono già fuori commercio da molti anni, in alternativa puoi anche chiedere a un sarto di confezionartene uno su misura.

Aggiungi o sottrai tessuto ai mobili o ai tendaggi

Arredare casa con i mobili della nonna

Se la poltrona della nonna ha una parte finale in tessuto lunga (un po’ come una gonna) e tu odi i mobili con quella caratteristica oppure non sta bene con il resto del tuo arredamento, non farti scrupoli a toglierla.

Viceversa, se ami i bottoni in tessuto e vuoi aggiungerne qualcuno al letto imbottito dei nonni per renderlo un po’ più moderno, fallo.

Hai preso una serie di belle tende dalla casa dei tuoi nonni, che magari sono state fatte anche a mano da tua nonna, ma ti sei accorto che sono troppo corte per le tue finestre?

Anche in questo caso, non avere paura ad aggiungere tessuto nella parte finale delle tende, meglio ancora se di colore neutro o che richiami la tonalità delle tende.

Per esempio, se tua nonna ha creato delle tende in pizzo bianco e ti sei reso conto che sono troppo corte per le finestre della tua stanza, allungale cucendo un pezzo di stoffa bianca o di colore neutro nella parte finale.

Un tocco di vernice per aggiornare i mobili e renderli conformi al tuo stile

Arredare casa con i mobili della nonna

A meno che il mobile in questione non abbia un significato profondo per la tua famiglia, non sia datato o non sia stato realizzato con legni preziosi, come il mogano o il noce, c’è un modo semplice per armonizzarlo con lo stile d’arredamento già presente nella tua casa.

Dipingerlo! Per farlo, armati di un’apposita vernice per mobili del colore che preferisci, poi proteggi il pavimento con fogli di giornale e dai una mano di pittura a una vecchia credenza o a una vecchia cassettiera per farla rivivere.

Non dimenticare, una volta che la vernice si sarà asciugata, di passare un velo di vernice protettiva trasparente per mobili.

Immagina i mobili della nonna nella tua nuova casa

Arredare casa con i mobili della nonna

Se hai la fortuna di avere a disposizione una casa vuota o un appartamento da arredare, e proprio nello stesso periodo hai in programma di svuotare la casa dei nonni, prova a immaginare il tuo nido con i mobili dei nonni e, perché no, anche a reinventare le loro funzionalità.

Per esempio, la vecchia scrivania, su cui il nonno passava le ore a scrivere oppure a leggere, può diventare un punto d’appoggio nella tua camera da letto.

Oppure una sedia da pranzo unica, che però è rotta oppure è instabile, puoi farla diventare un supporto per le tue piante.

Non mettere limiti alla tua fantasia e non farti scoraggiare: i mobili della nonna non solo possono essere usati ancora oggi, ma possono essere reinventati, nel loro aspetto e nelle loro funzionalità!

Arredare casa con i mobili della nonna: foto e immagini