Tetto ventilato: schema e costo


Cos’è un tetto ventilato? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del tetto ventilato? Qual è lo schema per una corretta copertura isolante che sfrutta la ventilazione naturale?

TETTO



Informazioni sul tetto ventilato: schema di costruzione, cose da sapere e prezzi

Il tetto ventilato in legno o materiale isolante (tipo ISOPAN) oggi rappresenta la miglior soluzione per una perfetta coibentazione acustica e termica.

In teoria il tetto ventilato permette d’incamerare aria fresca, proveniente dall’esterno (dalla gronda), che riscaldandosi segue il tragitto a salire sotto i coppi o le tegole per poi fuoriuscire dal colmo (nel caso di tetto a due falde) o dalla scossalina (nel caso di tetti ad una falda).

tetto-ventilato

Questo meccanismo del passaggio d’aria contribuisce a coibentare nel miglior modo possibile un ambiente sottotetto, ed inoltre comporta un notevole risparmio energetico.

Quali sono i vantaggi del tetto ventilato in estate e in inverno?

In inverno, disponendo del tetto ventilato, e quindi di una corretta circolazione d’aria, si eviteranno condense e possibilità che il materiale isolante si impregni di acqua. Inoltre, in caso di nevicate, la ventilazione, permetterà lo scioglimento uniforme della neve sul tetto evitando che si formino barriere di ghiaccio.

TETTO VENTILATO E NON

In estate, l’aria che penetrerà dalla gronda, si riscalderà nell’intercapedine per effetto dell’irraggiamento, ma diventando più leggera e avendo una porta aperta verso l’esterno, fuoriuscirà dal colmo o dalla scossalina, evitando così un accumulo di calore all’interno del materiale di copertura.

Svantaggi di un tetto ventilato

prodotti-72393-rel4d44955bb2b943d289986cc2d6edead5

Generalmente una copertura isolata e ventilata conforme alle direttive ed alla messa in opera a regola d’arte non presenta svantaggi. Bisogna tenere presente che nel periodo invernale, la tenuta termica di un tetto tradizionale può essere più efficiente nella zona di chiusura.

E’ quindi utile considerare spessori di isolanti termici maggiori rispetto ad un analogo tetto chiuso.

Tetto ventilato in legno e condensa

ventureroof_t13

La realizzazione di un tetto con flusso d’aria permette di limitare fortemente fenomeni di condensa. L’uso del legno, un materiale traspirante, aumenta le proprietà anti-condensa.

Ecco perchè un tetto ventilato in legno trova largo impiego nella realizzazione di chalet o case poste in luoghi con sbalzi termici giornalieri e che quindi potrebbero essere soggetti a fenomeni di condensa.

Inoltre il tetto ventilato in legno conferisce un tocco di calore e di design rustico all’abitazione.

Schema e messa in opera di un tetto ventilato

tetto ventilato schema

Perchè un tetto possa essere definito ventilato, è importante che ci sia nella sua costruzione:

  • struttura portante e perlinatura;
  • telo di tenuta, ossia un freno vapore;
  • coibentazione, con uno spessore minimo di 16 cm, per la protezione sopratutto dal caldo;
  • protezione dal vento ed impermeabilizzazione;
  • la camera di ventilazione: questa dev’essere posta fra il manto in coppi e lo strato coibente e dev’essere non inferiore a 5 cm.
  • il flusso ascensionale dell’aria non dev’essere ostruito dalle listellature;
  • importanti elementi per il corretto funzionamento di un tetto ventilato sono la gronda (dalla quale l’aria deve entrate) ed il colmo o la scossalina (dai quali deve fuoriuscire).

Nel caso non venga rispettato questo schema, non si può parlare di ventilazione, bensì di microventilazione.

E’ importante, oltretutto, che la messa in opera venga eseguita da esperti. E’ altresì importante che dalle intercapedini di aerazione (grondaia, colmo, scossalina) non entri acqua, e venga ancorché aggiunta una retina antivolatili, per evitare la formazione di nidi che possono ostruire il passaggio corretto dell’aria.

Costo di rifacimento del tetto e prezzo tetto ventilato

forward-549678_960_720

I prezzi per la costruzione di un tetto ventilato variano da azienda ad azienda, nonchè dal tipo di materiale utilizzato per la messa in opera, tuttavia possiamo affermare che un tetto completo di isolante, listelli, coppi e tutti gli elementi utili ha un costo di circa 150 € al mq.

Tetto ventilato e detrazioni fiscali

tegole

Ricordiamo ai nostri utenti che il tetto ventilato è conforme alle prescrizioni del Decreto Legislativo 192/05 al fine di limitare i fabbisogni energetici per la climatizzazione estiva e di contenere la temperatura interna degli ambienti.

E’ possibile godere delle detrazioni fiscali del 50% in quanto opere finalizzate al risparmio energetico.

Si può godere di detrazioni al 65% se la realizzazione migliora il coefficiente energetico migliori sensibilmente.

Commenti (5): Vedi tutto

  • carla - - Rispondi

    devo realizzare un tetto di crca 230 mq coibentato secondo normatuva ad acireale, su un terrazzo esistente, vorrei avere un preventivo tetto con struttura in legno o ferro e pannelli con finitura a ategole

  • andrea - - Rispondi

    sono un privato e vorrei sostituire il tetto della mia abitazione di 35 mq attualmente esistente, composto da due fogli di plastica con all’interno materiale tipo spugna ( quasi certamente il tecnico optò per questo tipo di tetto per ragioni di peso ), con un tetto di legno lamellare coibentato e ventilato. mi sto documentando ed ho letto questo articolo con grande interesse. mi ha colpito la frase: “…….. E’ quindi utile considerare spessori di isolanti termici maggiori rispetto ad un analogo tetto chiuso…….”. mi dareste ulteriori chiarimenti al riguardo ?

  • Doriano - - Rispondi

    150€ al m2 con la sostituzione dei travi?

  • Renato - - Rispondi

    vorrei saperne di piu per esempio costi e tempistiche. tenendo conto di una casa di circa 220mq da ristrutturare. di cui 85disposti con un angolo acuto di 110° rispetto al resto del fabbricato

    • alessio - - Rispondi

      TECNOEDIL
      06-feb-17
      Preventivo 025-2017
      Nostro referente : Alessio
      Oggetto : Copertura legno
      Cantiere :
      PREVENTIVO DI SPESA
      Ringraziandovi per la Vs/cortese richiesta in allegato Vi trasmettiamo la ns migliore quotazione per la struttura in oggetto.
      CARATTERISTICHE DIMENSIONALI
      Superficie presunta copertura
      Pendenza copertura 12%
      MQ. 220,0

      POS. 1 COPERTURA IN LEGNO COSI COMPOSTA:
      Fornitura e posa di copertura in legno realizzata con travi lamellare GL24h, trattati con una (1) mano di impregnate all’acqua colorato o incolore con riferimento alla nostra cartella colori, lavorati con macchine a controllo numerico CNC, rifinitura finale dello spigolo a raggio mm 10, in appoggio alle travi , sagomature di testa ai travetti, resinatura con barre in acciaio ai pilastri e qualsiasi lavorazione necessaria alla realizzazione della struttura.
      I travetti avranno sezione 12 x 20 con interasse di cm 80 circa come da Ns. calcolo, banchine base 20.
      Viteria certificata CE compresa. Relazione di calcolo della struttura lignea compresa nell’offerta.
      € 150 + IVA

      MATERIALI E CARATTERISTICHE

      LEGNO LAMELLARE
      Legno lamellare, di conifera europea, con classe di resistenza GL 24/28/32 H, qualità “a vista” secondo la normativa UNI EN 14080, classificato CE con giunzioni a pettine secondo la UNI EN 387. Materiale proveniente da stabilimenti idonei e certificati alla produzione del sopradescritto materiale.
      ESSENZE TRATTATE
      LAMELLARE: ABETE – LARICE – PINO – ROVERE – CASTAGNO
      MASSELLO: ABETE – LARICE – ROVERE – CASTAGNO – PINO
      IMPREGNANTI PER TRAVI
      Tutto il legno è trattato sulle 4 facce, con una mano di impregnante protettivo colorato o neutro, funghicida, insetticida ed anti UV. Il prodotto è all’acqua e rispetta tutte le normative vigenti in materia.
      Colori disponibili: INCOLORE-LARICE-CASTAGNO-QUERCIA-NOCE SCURO-BIANCO. N.B.
      Sara’ a cura del cliente il trattamento finale dato in opera e non previsto dalla presente offerta. In caso venga scelto impregnante trasparente o bianco sono esclusi dalla presente offerta la pulizia e i ritocchi delle travi e la preventiva protezione con pellicola nera.
      PARTI METALLICHE
      Ferramenta in acciaio tipo S235.
      Tutta la ferramenta atta alla giunzioni di parti in legno è certificata CE.
      LAVORAZIONI
      Ogni tipologia di progetto ha delle lavorazioni adeguate, a seguire un breve elenco:
      SAGOMATURE DI TESTA – TAGLI LONGITUDINALI IN PENDENZA – TASCHE PER ALLOGGIAMENTO TRAVETTI – CODE DI RONDINE – FORATURE – BISELLATURA e RAGGIATURA SUGLI SPIGOLI.
      NEL CASO DI SCELTA IMPREGNANTE BIANCO:
      € 5,00/CAD
      Eventuale fornitura protezione travi e travetti realizzata con pellicola trasparente
      (eventuale copertura con telo delle opere e dei materiali) – Tasse e permessi di occupazione di suolo pubblico.
      – Ulteriori contropiastre da annegare nel C.A. e/o altre carpenterie in ferro su nostre indicazioni.
      – Ulteriori trattamenti ed impregnazioni in fabbrica o in sede d’opera.
      – Relazione di calcolo sviluppata e firmata da tecnico abilitato. (es. pratiche genio civile)
      – Scarico e sollevamento in quota a mezzo autogru o gru compreso operatore SENZA limite di tempo.( gru e operatore, per assistenza montaggio, forniti dalla committenza.) – Quant’altro non esplicitamente espresso nella presente offerta.
      NB: Eventuali ore in economia per opere non incluse nell’offerta: €/ore 26.00 + iva.

      CONSEGNA DEI MATERIALI : La data di consegna dei materiali è vincolata alla firma del presente contratto ed all’approvazione firmata dei disegni esecutivi da NOI redatti e forniti.I tempi minimi di produzione sono pari a 15 gg lavorativi.
      Inoltre dovranno essere incassati gli eventuali importi concordati come Acconto.

      VALIDITA’ OFFERTA :
      RESA DEI MATERIALI :

Lascia una risposta