La casa a forma di cabina per vivere sul mare

Davide Bernasconi
  • Dott. in Economia e Commercio
30/06/2022

Vivere sul mare in una cabina: è il sogno realizzato di due sorelle che vivono in riva all’Oceano. Le caratteristiche green della curiosa abitazione. Foto.

La casa a forma di cabina per vivere sul mare

Poter lavorare lontano dallo stress della città, magari in una stupenda località vicino al mare, all’interno d un piccolo edificio, confortevole e personalizzato, è uno dei modi migliori per non sentire la fatica e lo stress quotidiano.

E se poi, una volta terminato l’impegno lavorativo, poter staccare per farsi un tuffo nell’Oceano, è davvero speciale. Molto probabilmente per tanti rimarrà un sogno, ma vederlo realizzato da qualcuno può essere la maniera per pensare a farlo diventare realtà.

La casa a forma di cabina per vivere sul mare

Due sorelle in Cile hanno aiutato lo staff di ZeroCabin a creare il loro rifugio da sogno in una foresta nel Lake District. La cabina, questa è la forma particolare dell’abitazione, ha un doppio affaccio sul mare a est ed a ovest, posizionato sopra una una collina alta 70 metri in modo da avere una vista perfetta in entrambi i casi.

Il progetto prevede la facciata nord per avere finestre aperte ampliando la facciata est per consentire ad una maggior quantità di sole di illuminare la casa obliquamente. E poiché la zona è molto umida un inverno, la base è sollevata di 1,5 metri dal suolo. La cabina si sviluppa su circa 110 metri quadrati, ha tre camere da letto, due bagni, una cucina e una zona giorno al piano terra e un soppalco al terzo piano.

Per la costruzione è stato utilizzato legno come telaio per l’intera struttura ma con pannelli strutturali coibentati con cartone polverizzato. La cabina è costruita per essere totalmente autonoma e green e quindi utilizza un sistema solare da due kilowatt per il suo fabbisogno elettrico associato ad un sistema a cinque cicli che raccoglie l’acqua piovana per il suo fabbisogno idrico.

La casa a forma di cabina per vivere sul mare

Anche l’acqua della doccia viene raccolta e utilizzata per lo sciacquone del water. I rifiuti del bagno vengono trattati con il sistema Toha, un processo di vermicomposting che consente ai lombrichi di trasformarli in humus ricco di sostanze nutritive.

Il metodo ZeroCabin permette di realizzare la casa come un kit di vari componenti e portarla nel luogo in cui viene assemblata. Siccome la zona in cui si trova è impervia, è stato utilizzato un camioncino leggero per trasportare tutto, compresi cemento e macerie per le sue fondamenta.

Anche l’aspetto low cost è stato determinante per le due sorelle in quanto l’abitazione è costata soltanto $ 165.000.

La casa dalla forma geometrica ben definita non appare affatto un ecomostro in mezzo alla foresta e nell’insenatura dell’Oceano Pacifico, in quanto è stata appositamente progettata per essere in continuo dialogo con la Natura.

Casa cabina in riva all’Oceano: foto e immagini