Domotica Arduino: come funziona la piattaforma

Alessandro Mancuso
  • Autore specializzato in Design

Il software Arduino applicato nel campo della domotica: come funziona, vantaggi e caratteristiche.

Domotica Arduino: come funziona la piattaforma

Arduino è la popolare piattaforma open source, impiegata per realizzare progetti interattivi di domotica e nei più svariati ambiti, dall’automazione all’Internet delle Cose.

Cosa si può fare con la scheda Arduino? Spegnere in automatico le luci di casa oppure avviare, sempre in autonomia, la cottura dei cibi. Queste indicate sono soltanto alcune delle attività eseguibili con la programmazione Arduino, un’efficace soluzione anche per chi non ha molta esperienza.

Si tratta di schede versatili ed economiche, utili per creare progetti nella domotica e in genere nell’elettronica.

Entriamo nel dettaglio di quanto descritto finora per comprendere come funziona la piattaforma e cosa è possibile realizzare con Arduino nel campo della domotica.

Arduino cos’è

Domotica Arduino: come funziona la piattaforma

Arduino, come anticipato, è una scheda open-source usata per creare progetti di elettronica, robotica e automazione. Formata da un microcontrollore centrale e una serie di componenti elettronici, permette la connessione con disparate tipologie di dispositivi esterni.

Lo scopo del progetto Arduino è consentire a chi non dispone di elevate conoscenze tecniche, di “dare sfogo” alle proprie idee. Una piattaforma italiana che dal 2001, anno del debutto, ha permesso ad artisti e designer di realizzare numerosi progetti elettronici.

La grande popolarità del marchio si verifica quando il circuito elettronico viene rilasciato con licenza open source, potendo essere utilizzato sia per semplici attività di hobby in casa oppure per scopi commerciali.

L’open source rappresenta l’ideale per chi è all’inizio del percorso di apprendimento nell’elettronica e vuole saperne di più sui componenti applicati alla domotica.

Come funziona in poche parole la piattaforma? Una volta scritto un nuovo codice, si carica sulla scheda Arduino tramite un cavo USB. La gestione dei dati input e output risulterà estremamente semplice, a seguito dell’adozione di questo sistema. Scopriamo maggiori dettagli.

Arduino come funziona

Domotica Arduino: come funziona la piattaforma

La scheda Arduino si interfaccia con numerosi altri dispositivi, come ad esempio pc e altre tipologie di devices, essendo capace di leggere gli input e restituire i corretti output.

È una piccola scheda equipaggiata con microcontrollore ATmel, grazie a cui realizzare sistemi per controllare, ad esempio, l’illuminazione di casa, la temperatura degli ambienti e progettare molte altre attività.

Uno dei vantaggi è la facilità di reperimento degli schemi dei circuiti, disponibili gratuitamente su internet. Grazie alla presenza di un’interfaccia USB, è possibile comunicare con facilità con qualsiasi pc.

Chiunque non sa nulla di programmazione, è facilitato con Arduino per scrivere programmi, adoperando un linguaggio semplice (“Wiring”) derivante da C e C++. Tutti i software in Arduino sono chiamati “sketch”.

Presente in commercio in una versione cosiddetta “pre-assemblata”, acquistabile online sul sito arduino.cc, sulle principali piattaforme e-commerce e nei più popolari negozi di elettronica.

Creato nel 2001, Arduino è capace di leggere i segnali analogici facendo uso di 6 pin, oltre che per inviare e ricevere dati digitali.

Arduino domotica casa

Domotica Arduino: come funziona la piattaforma

La domotica in casa è molto utile per controllare e automatizzare alcuni dispositivi, ottenendo tutte le informazioni di cui si ha bisogno.

Con Arduino chiunque può essere in grado di adattare gli apparecchi in possesso alle nuove esigenze, qualsiasi sia il tipo di abitazione. Attraverso l’uso di sensori si potranno rilevare le azioni da compiere, come per esempio l’accensione o lo spegnimento di luci. Arduino permette di programmare qualsiasi cosa in modo estremamente semplice, con l’obiettivo di migliorare il livello di vivibilità nelle case.

Per creare l’illuminazione di una casa domotica è necessario ricorrere ad un sistema di lampadine intelligenti: il costo non è sempre alla portata di tutti. In alternativa è possibile collegare le luci a led a una scheda Arduino, una soluzione molto più economica.

Un altro esempio è la climatizzazione domotica di un’abitazione, per cui si rende necessario installare in ogni stanza un sensore equipaggiato con scheda Bluetooth Arduino. Tutte le informazioni sulla temperatura vengono inviate ad un pc e, nel momento in cui la stanza tocca una determinata gradazione precedentemente impostata, si attiva in automatico il climatizzatore. Un sistema semplice da realizzare e soprattutto a buon mercato.

Domotica Arduino conclusioniDomotica Arduino: come funziona la piattaforma

La scheda Arduino, grazie ad una serie di sensori capaci di rilevare i dati dell’ambiente circostante e di uno specifico software, consente di far compiere una serie di azioni, come accendere le luci, mostrare informazioni su un display, comunicare con altri sistemi via web e molto altro ancora.

Un software open source perfetto anche per i meno esperti che hanno appena iniziato a lavorare con Arduino. Ciò perché i programmi (sketch) sono scritti in un linguaggio di programmazione piuttosto intuitivo, denominato “Wiring”, ricavato dal C e dal C++: di questi ultimi, basta conoscere i fondamentali.

La grande versatilità di Arduino ha permesso fino ad oggi la creazione di numerosi importanti progetti nei più svariati campi. Tra i principali vantaggi, l’accessibilità dei costi e la piena compatibilità con i principali sistemi operativi (Windows, Linux, MacOs).