Come scegliere il recinto per cani


Quali sono i materiali giusti? E’ da interno o da esterno? Il nostro piccolo amico peloso si troverà a suo agio? Ecco come scegliere il giusto recinto per i vostri cani!

recinto-1


Il cane è il miglior amico dell’uomo: fedele, gioviale ed empatico, non ne potremmo fare a meno. E così, assicurargli sin da quando è cucciolo, un comodo posticino dove rintanarsi o dove farsi coccolare, è il minimo indispensabile. Tuttavia, prima di acquistare un recinto dove far riposare il nostro cucciolo senza che distrugga casa in un attimo di esuberanza, è necessario ragionarci bene.

Sono molto importanti, infatti, sia le nostre esigenze che quelle dei nostri cani. Vediamo su cosa dobbiamo concentrarci.

recinto-4


Recinto da interno: pro e contro

Decidere dove posizionare la recinzione per cani è il primo passo da affrontare prima di procedere all’acquisto. Infatti, può cambiare il ventaglio di opzioni nel caso di un recinto nella nostra casa o nel nostro giardino.


Leggi anche: Cuccia per cani : quando il design diventa curiosità

I recinti da interno non possono essere di dimensioni troppo grandi ed esagerate, altrimenti potrebbero occupare uno spazio inutile e risultare sgradite alla vista, a meno che non decidiate di posizionarlo nella stanza più grande.

Se però volete comunque scegliere un recinto grande senza rinunciare allo spazio, potete optare per le recinzioni pieghevoli, più maneggevoli e comode.

Attenzione, però, a scegliere recinzioni troppo basse. Crescendo, infatti, il vostro cucciolo potrebbe iniziare a saltare agilmente sopra le sbarre, vanificando completamente il lavoro della recinzione.

recinto-9

Un’altra accortezza da avere è la scelta del materiale giusto che non stoni con lo stile della vostra casa e del vostro arredamento e venga incontro ai vostri gusti. Ricordiamo, però, che è comunque il cane a doverlo usare, quindi lui avrà comunque la priorità assoluta.

Fortunatamente, i materiali del recinto possono essere molteplici, come ad esempio il ferro o il legno, adattandosi a varie situazioni. Il legno è un materiale interessante e utile specialmente se il nostro cane è capace di arrampicarsi: le doghe, infatti, eviteranno che il pelosetto si arrampichi ed esca dal recinto.

recinto-4

Recinto da esterno: come proteggere il nostro cane

Il recinto non è solamente una soluzione facile per evitare che il cane distrugga casa, ma anche una salvaguardia per il nostro piccolo amico.

Difatti, se volete lasciare che il vostro cane scorrazzi in giardino, dovete sempre buttare un occhio per controllarlo, fin quando non sarà cresciuto ed educato. Infatti, potrebbe farsi male, ferendosi con le piante o finendo in qualche buca.

Quando proprio non potete controllarlo o preferite stare un po’ più tranquilli, è il momento di metterlo nel recinto.

Solitamente, il recinto da esterno viene utilizzato per cani di grossa taglia, quindi, nuovamente, è sconsigliato acquistare recinti troppo bassi.

Ricordatevi che, stando in giardino, il vostro cane potrebbe prendere una enorme quantità di sole, quindi attenzione a dove posizionate il recinto: deve essere in una zona che gli permetta di stendersi all’ombra.

recinto-7

Attenzione alle esigenze del cane

Prima di comprare il recinto, è giusto dedicare un attimo al nostro amico.  Di che razza è? E’ irrequieto? E’ pauroso?

Difatti, un cane pauroso potrebbe avere qualche difficoltà ad entrare nel recinto, vedendolo come una costruzione spaventosa e limitante.

Per aiutare il vostro amico potete usare il rinforzo positivo, premiandolo quando riesce ad entrare con dei croccantini o delle dolci carezze da parte vostra.

Se è un cane molto grande, non potete costringerlo in un piccolo spazio.

Invece, se è di una razza molto esuberante, attenzione al materiale che sceglierete: deve essere abbastanza resistente.

Se il cane starà all’interno, considerate che spesso avrà a che fare con un pavimento scivoloso durante le sue corse sfrenate. Quindi, sarebbe bene dotare anche il recinto di tappetini antiscivolo per prevenire le cadute.

cuccia-cane-pelo

Altrimenti, potete scegliere uno di quei recinti un po’ più piccoli ma che hanno anche un rivestimento come base, dove il cane può stare tranquillo senza stare sul pavimento. Attenzione, però, a sceglierlo di un materiale abbastanza facile da pulire, come il nylon.

Ricordate inoltre che all’interno del recinto il cane passerà del tempo, quindi sarebbe il caso di arricchirlo con i suoi giochi preferiti. Questo metodo sarà molto utile specialmente all’inizio se il vostro cane ha problemi ad entrarci.

Ricordatevi di porre anche le ciotole, sia del cibo che dell’acqua: l’amico a quattro zampe non si deve sentire in alcun modo limitato o costretto ma comodo e a suo agio.

A maggior ragione che spesso il recinto viene utilizzato quando il cane è ancora piccolo, ricordatevi che dovrà fare i suoi bisogni e potrebbero scappargli proprio mentre è nel recinto.

Per evitare che lo sporchi, ponete la lettiera o dei giornali, insegnandogli ad andare proprio lì quando farà i suoi bisogni.

Con poche e semplici attenzioni, il recinto diventerà irrinunciabile sia per voi che per il cane.

recinto-10

Come scegliere il recinto per cani: foto e immagini

Ecco alcune idee per aiutarvi a scegliere il recinto per cani e sfruttarlo al meglio.

Elena Morrone

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta