Come difendersi dalle allergie di Primavera in casa

Primavera non vuol dire solo prati fioriti, giornate più lunghe e momenti da trascorrere all’aperto. Per chi soffre di allergie ai pollini, questo è uno dei periodi peggiori dell’anno. Infatti, raffreddori, occhi gonfi e difficoltà respiratorie sono alcuni sintomi di allergie ai pollini che complicano non poco la vita dei soggetti allergici. Ma come proteggersi dai pollini dentro casa? Scopriamo cosa fare per prevenire il rischio di ammalarsi.

Allergie

 

La Primavera è senza dubbio una delle stagioni più belle dell’anno. Le giornate si allungano, le temperature sono più piacevoli. E’ bello passare più tempo all’aperto, ad ammirare la natura che si riempie di colori e profumi. Ma non è sicuramente così per chi soffre di qualche allergie ai pollini. Infatti, per i soggetti allergici la Primavera è il periodo peggiore dell’anno.

Per chi soffre di qualche allergia ai pollini, in Primavera si trova a fare i conti con raffreddori, difficoltà respiratorie ed anche a patologie più gravi. Ma come prevenire le reazioni allergiche e come difendersi? Anche in casa, non siamo completamente al sicuro, ma ci sono alcuni accorgimenti che si possono adottare per stare meglio. Scopriamo come fare per difenderci dalle allergie in casa.


Leggi anche: Lavori da fare in casa per l’arrivo della primavera: ecco quali

Allergie ai pollini

Da recenti studi di settore è emerso che circa il 40% della popolazione italiana soffre di qualche allergia dovuta ai pollini. Si chiama pollinosi e, come detto in precedenza può causare molteplici disturbi più o meno gravi. Si va da un semplice raffreddore, a starnuti,  ad occhi che lacrimano, a naso che cola, a difficoltà respiratorie vere e proprie.

In alcuni soggetti allergici si può manifestare anche orticaria.

Sono diversi i pollini che possono causare allergie. A seconda del periodo di fioritura delle piante il calendario allergico può variare anche da zona a zona. Generalmente è nel periodo primaverile da marzo a maggio, il momento più difficoltoso per chi soffre di qualche allergia.

  • Gennaio – Aprile: Cupressacee. Appartengono a questa specie il cipresso, il ginepro, la sequoia ed altre piante.
  • Marzo – Ottobre: Parietaria, una pianta erbacea dall’aspetto cespuglioso simile all’ortica.
  • Aprile – Giugno: Graminacee comprende all’incirca 9500 specie diverse, tra cui riso, frumento, orzo, granoturco ed i cereali in generale.
  • Maggio-Giugno Oleacee comprendono 27 generi e un numero elevato di specie, come ad esempio frassino ed ulivo, il gelsomino giallo, il lillà.
  • Luglio – Settembre: Composite o Asteracee, comprende gran parte delle erbe di cui ci cibiamo come indivia, radicchio, lattughe, catalogna, cicorie, cardi, carciofi, girasoli e topinambur.

Come-difendersi-dalle-allergie-di-primavera-anche-in-casa-2


Potrebbe interessarti: 10 mobili e complementi da comprare in primavera

Come proteggersi dalle allergie dentro casa

I pollini non sono presenti solo all’aperto, ma si possono diffondere anche all’interno delle nostre abitazioni. Per questo motivo dentro casa possiamo adottare alcuni accorgimenti utili per prevenire la diffusione del polline.

  • Non stendere il bucato all’aperto. Il polline si potrebbe facilmente depositare sui vostri panni, soprattutto nelle giornate più ventose.
  • Aprire le finestre soltanto nelle prime ore della mattina o in tarda serata, quando la circolazione del polline nell’aria è ridotta. Il ricambio di aria nella casa però è fondamentale per ripulire l’ambiente.
  • Cambiare i vestiti quando si rientra in casa. Per gli stessi motivi detti in precedenza, quando si rientra in casa è opportuno lasciare fuori vestiti e scarpe e lavarli con frequenza.
  • Tenere gli animali domestici lontani da letti e divani. Anche se amate i vostri cuccioli di casa, potrebbero rappresentare un pericolo per la vostra salute. Infatti, il polline si può annidare tra i peli del vostro cane o del vostro gatto e portarlo dentro casa. Esattamente come avviene con i nostri capelli. Per questo motivo è opportuno sottoporre anche i vostri animali domestici ad una pulizia più accurata.
  • Cambiare spesso le lenzuola. E’ opportuno cambiare spesso le lenzuola perchè possiamo portare nel nostro letto i pollini con cui siamo entrati in contatto all’esterno. Per un risultato garantito si consiglia un lavaggio frequente a temperature intorno ai 40-50° gradi, aggiungendo un pò di aceto bianco o del bicarbonato al lavaggio, senza eccedere con il detersivo.
  • Utilizzare appositi filtri per il condizionatore.
  • Rimuovere l’umidità in casa.
  • Evitare anche l’utilizzo di tappeti.

Come-difendersi-dalle-allergie-di-primavera-anche-in-casa-9


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Alleati nelle pulizie di casa contro il polline e le allergie

Se normalmente la pulizia della casa è una priorità per prevenire l’insorgere di problemi di salute, durante la stagione primaverile ed in presenza di soggetti allergici al polline, è ancora più importante pulire con attenzione ogni angolo di casa.

Se preferite utilizzare metodi naturali nelle pulizie, potete affidarvi ad alcuni prodotti naturali facili da reperire.

  • Aceto bianco
  • Bicarbonato
  • Limone
  • Olio di mandorle

Con questi prodotti del tutto naturali e l’aggiunta di acqua potete realizzare una soluzione perfetta non solo per spolverare, ma anche per lavare il pavimento. Infatti, tra le azioni da compiere con frequenza quotidiana ci sono le seguenti.

  • Lavare il pavimento. Una pulizia accurata dei pavimenti è fondamentale per eliminare la presenza di polline e polvere in casa, che potrebbero accentuare i vostri problemi di allergia.
  • Spolverare i mobili. Basterà munirsi di un panno umido e con la soluzione precedente spruzzarla su mobili e suppellettili. Un rimedio naturale contro il polline.
  • Utilizzare l’aspirapolvere quotidianamente. Assicuratevi che sia però dotata di un apposito filtro per il polline. I filtri HEPA (High Efficiency Particulate Air filter) sono studiati per intrappolare gli allergeni come pollini e acari. Un ottimo alleato sono anche le scope a vapore.
  • Lavare spesso le tende, dove si potrebbe depositare il polline. Le tende infatti fungono da sorta di filtro tra interno ed esterno. Per questo motivo possono intrappolare il polline. Si consiglia un lavaggio a 40/50 gradi di temperatura con aggiunta di aceto o bicarbonato.

Come-difendersi-dalle-allergie-di-primavera-anche-in-casa-5

Come proteggersi dalle allergie ai pollini: foto e immagini

Se è vero che la Primavera porta con se profumi e colori, è vero anche che per i soggetti allergici rappresenta un momento di maggiore rischio di ammalarsi. Sfoglia la galleria e scopri cosa fare per proteggere te e la tua famiglia dalle allergie ai pollini.

 

Marcella Piegari
  • Laurea in Scienze della comunicazione
  • Giornalista pubblicista
Suggerisci una modifica