Come decorare casa in primavera

La stagione più calda sta per arrivare portando con se luce, profumi e colori. Come riversare, però, tutto questo dall’esterno all’interno della propria casa? Per un risultato rivitalizzante è sufficiente giocare con nuance pastello, fiori ed aromi.

Come decorare casa in primavera

La stagione invernale sta arrivando al suo termine e, tra poco, lascerà spazio a temperature e, soprattutto, profumi primaverili. Uno scambio di testimone stagionale, questo, che è destinato a risvegliare gli animi e gli entusiasmi dopo molti mesi trascorsi al freddo, combattendo con pioggia o neve.

Con l’arrivo dei primi giorni primaverile, dunque, è inevitabile sentirsi pieni di energia con un rinnovato desiderio di trascorrere sempre più tempo all’esterno, godendo della luce e degli aromi delle nuove fioriture.

Come riuscire, però, a portare tutta questa vitalità anche tra le mura della propria casa? L’impresa è sicuramente più facile di quanto possa sembrare.

Per vestire gli spazi in cui si vive con le nuance e i profumi della nuova stagione, infatti, è sufficiente lasciarsi ispirare dalla natura che sta esplodendo in tutto il suo splendore. Questo vuol dire, dunque, decorare ogni singolo ambiente della casa con i color pastello che, ad esempio, caratterizzano i boccioli di peonie, gardenie e rose.

Allo stesso modo le loro profumazioni possono rendere più morbida e vivace l’atmosfera degli ambienti. D’altronde non c’è nulla di più rivitalizzante dell’entrare in casa ed essere accolti dall’aroma di un bouquet floreale che parla chiaramente di primavera.

Si tratta di un restyling che, oltretutto, non richiede nemmeno un grande sforzo economico, visto che si basa su piccoli ma fondamentali dettagli decorativi.

Per capire meglio come vestire di primavera la propria casa, però, andiamo nel dettaglio.

1. Decorazioni primavera casa: i fiori

Come decorare casa in primavera

Quando si parla di primavera, la prima immagine che salta alla mente è quello di un campo meravigliosamente fiorito di boccioli multi colorati. Per questo motivo, dunque, se si sente l’esigenza di rinnovare l’atmosfera della propria casa in occasione dell’arrivo della bella stagione, il consiglio è di partire proprio dai fiori.

Dal mese di marzo in poi è possibile trovare fioriture meravigliose, soprattutto per quanto riguarda rose, gardenie e peonie.

Per godere della bellezza di queste ultime, però, è necessario attendere una primavera più addentrata.

Nello specifico, i mesi aprile e maggio.

In questo periodo, infatti, è possibile trovare varie nuance di peonie, che vanno dal bianco candido, al rosa pallido fino al fucsia più intenso e lo screziato. In attesa di questa varietà tanto elegante quanto delicata, è sempre possibile utilizzare semplici e poetiche margherite per abbellire la propria casa con tanti diversi punti floreali.

Per ottenere un effetto fresco, leggero e profumato, infatti, si consiglia di distribuire più vasi, di grandezze e altezze diverse, per tutta la casa. In questo modo si crea un effetto  naturale e casuale, inseguendo uno stile shabby che sembra abbinarsi alla perfezione al periodo primaverile.

2. Decorazioni primavera casa: profumi e diffusori

Come decorare casa in primavera

Un altro elemento che, all’interno di una casa riesce a parlare immediatamente di primavera, è il profumo. Ormai da alcuni anni è sempre più diffuso l’utilizzo di diffusori di aromi per rendere accogliente l’atmosfera nei diversi ambienti della propria ambientazione durante tutti i mesi dell’anno.

Rispetto alle profumazioni scelte per la stagione invernale, sicuramente più calde e speziate, per la primavera si consiglia di scegliere fragranze più leggere e fresche, tipiche di un campo fiorito.

In questo caso è possibile scegliere tra diverse soluzioni, anche se si suggerisce di optare per dei diffusori con all’interno oli essenziali. Questi, infatti, oltre ad avere una funzione pratica, sono anche un oggetto decorativo particolarmente piacevole.

Per ottenere un effetto piacevole e di sicuro effetto si consiglia di posizionarli sia in salotto che in camera da letto. Sono sconsigliati, invece, in cucina. In questo caso, infatti, è sempre bene non sovrastare i naturali odori degli alimenti con altre fragranze.

L’effetto potrebbe essere stordente e poco piacevole proprio per l’olfatto.

3. Decorazioni casa primavera: i cuscini

Come decorare casa in primavera

Per dare al proprio salotto e alla camera da letto un carattere decisamente primaverile non bisogna affrontare una spesa particolarmente rilevante. Importante, infatti, è giocare con piccoli particolari come candele all’aroma di lavanda e, soprattutto, un tripudio di cuscino dalle fodere inconfondibilmente legate alla stagione.

Questo vuol dire, dunque, che per dare freschezza all’ambiente e spazzare definitivamente via la pesantezza dell’inverno, si consiglia di acquistare nuove fodere in un’alternanza di fiori e tinta unita declinata nelle nuance pastello.

Il suggerimento è di abbondare utilizzando diversi cuscini, soprattutto per quanto riguarda la zona conversazione. Differentemente, invece, si sconsiglia di utilizzare i foulard per divani. Si tratta di soluzioni sicuramente d’effetto per delle foto professionali d’interni ma che, nella realtà dei fatti, tendono ad essere sempre scomposti contribuendo a costruire un effetto disordinato e poco armonioso.

4. Decorazioni casa primavera: piante aromatiche

Come decorare casa in primavera

Quando si pensa a come rendere più fresca e colorata la propria casa per la bella stagione, si tende a concentrare l’attenzione quasi esclusivamente sul soggiorni e la camera da letto. Nonostante questo, però, anche altri ambienti possono godere di un tocco primaverile.

Uno di questi, ad esempio, è la cucina. Come, però, rendere più piacevole e colorato questo spazio dalle funzioni fin troppo definite? Anche in questo caso a venire in aiuto è la natura con le sue nuance naturali e i profumi.

Come abbiamo già detto i fiori sarebbe opportuno lasciarli fuori dalla porta della cucina ma, al loro posto, è possibile far entrare con marcia trionfale le piante aromatiche.

Si consiglia di creare un piccolo giardino interno grazie a delle rastrelliere da poggiare ad una parete o sul piano della cucina, nel caso ci fosse spazio. In questo modo l’aroma delle piante possono inondare l’ambiente e donare una nota decisamente più vitale. Per finire, poi, non bisogna dimenticare nemmeno la loro funzione pratica.

Avere sempre foglie di basilico o salvia fresche a disposizione è un vantaggio di cui poter godere soprattutto durante la stagione più calda.

Come decorare casa in primavera: foto e immagini

L’inverno sta vivendo i suoi ultimi giorni. Per questo motivo è arrivato il momento di pensare alla prossima primavera e a come poter portare un pò dei suoi colori e dei profumi anche in casa. Sfogliate la galleria per scoprire come ottenere un risultato garantito con il minimo impegno.