4 metodi infallibili per purificare l’acqua di casa

In casa avete l’acqua potabile, ma sapete che non è del tutto pura? Infatti, possono essere presenti metalli, particelle dannose ed altre sostanze tossiche. Per essere sicuri di purificare davvero l’acqua di casa, ecco quali sono 4 metodi infallibili!

4 metodi infallibili per purificare l’acqua di casa

 

Nella maggior parte delle case oggi c’è a disposizione acqua potabile. Ciononostante, anche se in teoria quest’acqua si può bere, non è mai del tutto pura, in quanto alcuni batteri si annidano proprio durante il passaggio negli acquedotti e nei tubi del lavandino. Inoltre, è importante sottolineare che ciò che rende l’acqua impura è anche la presenza di alcuni metalli, di particelle dannose, di sedimenti e di piccole alghe che possono portare dei problemi anche gravi se vengono ingerite. Quindi, se si vuole essere veramente sicuri di avere l’acqua purificata, bisogna optare per sistemi alternativi. 


Leggi anche: Piano Casa

Il metodo più infallibile è quello di scegliere un depuratore ad osmosi inversa che riesce ad eliminare gran parte delle sostanze tossiche presenti nell’acqua. Un’alternativa è anche il depuratore a microfiltrazione. Per chi invece cerca una soluzione più economica, meglio optare per una caraffa filtrante che funziona grazie a dei filtri a carbone attivo. Questi, possono essere installati anche direttamente al rubinetto di casa.

4 metodi infallibili per purificare l’acqua di casa

 

1. Depuratore ad osmosi inversa

Un metodo infallibile per purificare l’acqua di casa è quello di servirsi di un depuratore ad osmosi inversa. Si tratta di un sistema che riesce ad eliminare tutte le sostanze tossiche come ad esempio il piombo o l’amianto.  Non a caso, questi impianti vengono utilizzati anche negli ospedali e in tutte quelle zone colpite da disastri naturali che hanno reso l’acqua particolarmente tossica. Grazie alla loro efficienza, anche alcune aziende che producono importanti bevande hanno installato questi depuratori.

Di base questi dispositivi di purificazione dell’acqua funzionano grazie a dei filtri a carboni attivi e ad una lampada a UV della microfiltrazione. Tuttavia, il depuratore ad osmosi inversa prevede anche una membrana osmotica ed una pompa. È proprio quest’ultima a spingere l’acqua contro la membrana che ha la funzione di purificare l’acqua.

I depuratori moderni, inoltre, sono collegati ad una centralina elettronica che ha il compito di assicurare un funzionamento impeccabile del depuratore. Per prima cosa, calcola i litri che sono stati purificati. Questo è molto importante per rendersi conto di quando è il momento di cambiare i filtri. Poi, si assicura che la pompa funzioni correttamente ed aziona il lavaggio delle membrane. Infine, in caso di guasti, chiude la valvola di ingresso dell’acqua, così da prevenire possibili danni come ad esempio allagamenti.


Potrebbe interessarti: Le 10 case più lussuose di Mosca

4 metodi infallibili per purificare l’acqua di casa

 

2. Caraffa filtrante

Un metodo molto semplice ed anche economico per purificare l’acqua del rubinetto è quella di usare delle caraffe filtranti. Oggi in commercio se ne trovano tantissime ed il loro costo è anche abbastanza ridotto. Queste caraffe hanno un funzionamento molto semplice. Al loro interno bisogna inserire dei particolari filtri a carboni attivi. Una volta versata l’acqua, proprio grazie a questi filtri, la caraffa riesce ad eliminare il cloro ed altre particelle di grandi dimensioni. Questo metodo serve soprattutto per combattere il cattivo odore ed anche il sapore che spesso ha l’acqua del rubinetto.

Un ulteriore vantaggio di queste caraffe, è che spesso permettono anche di rendere l’acqua gasata, l’ideale per chi ama berla con le bollicine. Se si sceglie di comprare una caraffa filtrate, fate però molta attenzione ai filtri. Infatti, devono essere cambiati periodicamente per evitare che l’acqua sia contaminata da batteri vari.

4 metodi infallibili per purificare l’acqua di casa

 

3. Installare filtri a carbone attivo per il rubinetto

Se si vuole depurare l’acqua di casa, un metodo alternativo alla caraffa è quello di scegliere dei filtri a carboni attivi direttamente per i nostri rubinetti. In questo caso, vengono montati sotto al lavello e, se si acquista il kit completo, si avrà a disposizione anche un altro piccolo rubinetto da installare in aggiunta a quello normale. Servirà per poter usufruire di acqua depurata.

Questi filtri assorbono i metalli presenti nell’acqua, in particolar modo il piombo ed il rame. Di conseguenza, alterano il sapore dell’acqua che sembrerà più leggera e anche più gustosa. Inoltre, riescono anche ad eliminare tutte le particelle dannose ed i sedimenti che si accumulano durante il passaggio all’interno degli acquedotti. L’acqua sarà a vista d’occhio più limpida.

4-metodi-infallabili-per-purificare-acqua-di-casa-11

4. Scegliere un depuratore a microfiltrazione

Un altro tipo di depuratore, più economico ma leggermente meno efficace di quello ad osmosi inversa, è quello a microfiltrazione. Questo dispositivo può essere montato sia sopra che sotto al lavello. Si presenta come un contenitore di metallo all’interno del quale l’acqua viene purificata grazie ad una batteria di filtri a carboni attivi. In aggiunta, c’è anche una lampada ad ultravioletti che è in grado di uccidere ulteriori batteri.

Anche in questo caso è presente una centralina elettrica che porta il conto dei litri di acqua erogati ed avvisa quando è il momento di cambiare i filtri. Inoltre, in caso di guasto, chiude la valvola di ingresso dell’acqua. Uno dei maggiori vantaggi del depuratore a microfiltrazione è che si può ottenere anche acqua gasata o fredda grazie alla presenza di una bombola di CO2 e di una camera di refrigerazione apposita.

4-metodi-infallabili-per-purificare-acqua-di-casa-13

Davide Bernasconi
  • Laurea in Economia e Commercio, indirizzo Internazionale
  • Autore specializzato di design e arredo d'interni
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, novità ed occasioni riguardo il mondo del design. Aggiornati dal primo sito in Italia in tema di design.