10 modi per risparmiare sul riscaldamento in inverno


Risparmiare sul riscaldamento in inverno significa bollette meno care e maggior tutela dell’ambiente. Come fare? Facile, basta seguire i nostri 10 consigli per ottimizzare i consumi.

10_modi_per_risparmiare_sul_riscaldamento_in_inverno-1


Le temperature in calo preannunciano l’arrivo della stagione fredda e l’accensione del sistema di riscaldamento. Il costo delle bollette è dunque destinato a lievitare di parecchi euro, una spesa che inciderà parecchio sul budget familiare.

D’altronde i termosifoni sono indispensabili quando il freddo inizia a farsi sentire. Adottando però i seguenti 10 accorgimenti, puoi risparmiare sui costi e godere del clima ideale in casa.


1. Regolare la temperatura in modo ottimale

10-modi-per-risparmiare-sul-riscaldamento-in-inverno-2

Il primo consiglio per risparmiare sul riscaldamento in inverno è regolare in maniera ottimale la temperatura. Se infatti imposti livelli troppo elevati, generi uno spreco di energia. Considera che intorno ai 20 gradi centigradi godrai di ambienti caldi e confortevoli, un livello perfetto ad esempio per il soggiorno. Per la stanza da letto può andar bene anche un paio di gradi in meno (18 °C).


Leggi anche: Riscaldamento condominiale 2020/2021: quando si può accendere, date e orari

Non serve andare oltre questi valori, in quanto temperature alte in casa non fanno per nulla bene alla salute, incidendo inoltre maggiormente sui consumi delle tue bollette. Devi infatti sapere che per ogni grado in meno impostato, il risparmio di combustibile si aggira intorno al 6%.

2. Eseguire la manutenzione periodica della caldaia

10-modi-per-risparmiare-sul-riscaldamento-in-inverno-3

Eseguire una regolare manutenzione della caldaia è molto importante per garantire l’efficienza dell’impianto. Per questo motivo è consigliato un controllo prima dell’inizio della stagione invernale da parte di tecnici qualificati, per verificarne il funzionamento e risolvere eventuali anomalie. Si tratta di revisioni obbligatorie per legge ma essenziali per assicurarne il buon funzionamento.

Ti consigliamo di richiedere l’intervento di un professionista per un check up dell’impianto, utile per verificare la corretta distribuzione del calore in casa.

Valuta inoltre se non è il caso di installarne una di nuova generazione se la tua ormai è obsoleta. In commercio sono disponibili diversi modelli, tra cui quelle a pellet, a pompa di calore o a condensazione. Decidi insieme al tuo installatore di fiducia la soluzione migliore per ammortizzare i costi.

3. Scegliere infissi isolanti

10-modi-per-risparmiare-sul-riscaldamento-in-inverno-4

Se hai deciso di cambiare casa o rinnovare la tua abitazione, non trascurare la qualità ed i materiali degli infissi. Adottando infatti opportune finestre isolanti, ridurrai la dispersione di calore, per godere di ambienti confortevoli e bollette meno care.

In alternativa prendi in considerazione l’uso di pannelli fotovoltaici, una soluzione che si potrà rivelare molto valida nel lungo termine pur a fronte di una maggiore spesa iniziale. Valuta se rientri nella normativa sul nuovo Ecobonus 110%, potresti godere di agevolazioni per installare gli infissi o per la realizzazione di un cappotto termico, proteggendo al meglio i tuoi ambienti ed evitando la dispersione di calore.


Potrebbe interessarti: Ottimizzare l’efficienza dei termosifoni e radiatori

4. Lasciare spazio libero in prossimità dei termosifoni

10-modi-per-risparmiare-sul-riscaldamento-in-inverno-5

Affinché ci sia una corretta distribuzione del calore nelle stanze è necessario non coprire i termosifoni. Ci riferiamo, ad esempio, alle tende che scendono fino al pavimento ostacolando la circolazione dell’aria calda. Stesso discorso per lo stendibiancheria da non mettere davanti ai caloriferi, un’abitudine peraltro non salutare. Tali sbagliate abitudini allungano il tempo necessario per raggiungere la temperatura desiderata negli ambienti.

È dunque fondamentale che oggetti o mobili non ostruiscano lo spazio davanti i termosifoni. Ricorda inoltre di non appoggiare nulla sopra, come ad esempio indumenti bagnati, in quanto creano maggiore umidità con conseguenze negative per la salute tua e dei tuoi cari.

5. Installare le valvole termostatiche per impianti di riscaldamento

10-modi-per-risparmiare-sul-riscaldamento-in-inverno-6

Le valvole termostatiche sono dispositivi da installare sui caloriferi, utili per regolare il consumo di acqua calda durante la fase di riscaldamento. Basta la sostituzione delle tradizionali valvole, peraltro un’operazione non eccessivamente costosa, per ridurre fino al 20% le spese sugli impianti e in bolletta.

Se disponi di termosifoni privi di valvole termostatiche, ti consigliamo di acquistarle poiché a fronte di una piccola spesa ti permetteranno di godere di un buon risparmio nel lungo periodo, utili a mantenere costante la temperatura impostata in casa.

6. Spurgare i radiatori

10-modi-per-risparmiare-sul-riscaldamento-in-inverno-7

I radiatori devono essere sempre mantenuti efficienti e per tale motivo diventa essenziale spurgare l’aria in eccesso. Un’operazione che se effettuata con regolarità consente all’acqua di circolare senza impedimenti e riscaldare così in modo ottimale l’ambiente.

Presta dunque attenzione alla manutenzione dei singoli elementi, eventualmente considerando la sostituzione con altri più nuovi, in grado di riscaldare con più efficacia e nel contempo ridurre i consumi.

Devi sapere che nei mesi in cui i termosifoni non li usi, le tubazioni si riempiono di aria, non consentendo un passaggio corretto dell’acqua calda. Per tale motivo è richiesto un maggior consumo di combustibile per raggiungere la temperatura desiderata. È un’operazione che puoi fare da solo, a caloriferi spenti, aprendo e poi chiudendo la valvola una volta che la fuoriuscita di acqua risulti omogenea. Procurati prima un contenitore in cui raccogliere il liquido in eccesso.

7. Bloccare gli spifferi per un miglior riscaldamento

10-modi-per-risparmiare-sul-riscaldamento-in-inverno-8

Copri tutti gli spifferi all’interno della tua abitazione. Un fattore spesso sottovalutato ma che incide notevolmente sul buon riscaldamento degli ambienti e sul costo della tua bolletta.

A tal proposito diventa essenziale una valutazione degli infissi. Se troppo vecchi, potresti prendere in considerazione la sostituzione con finestre di nuova generazione, a doppi vetri o altre tipologie, capaci di trattenere meglio il calore e abbassare i costi in bolletta.

Considera che basta una porta o una finestra comunicante all’esterno non isolata correttamente per generare una perdita di calore fino al 5%. A volte è sufficiente sostituire le guarnizioni degli infissi o passare il silicone intorno alle finestre.

8. Cambiare l’aria per il tempo necessario

10-modi-per-risparmiare-sul-riscaldamento-in-inverno-9

In inverno, pur se fuori fa freddo, è fondamentale cambiare l’aria nelle stanze. Soltanto in questo modo si mantengono gli ambienti perfettamente salubri. Bastano soltanto pochi minuti.

Qual è il momento più propizio per aprire le finestre? Certamente è preferibile la mattina e comunque in generale quando i termosifoni sono spenti. In questo modo si eviterà un inutile spreco di calore.

Ricorda che la qualità dell’aria è essenziale per garantire il giusto benessere. Un metodo rapido è aprire insieme più finestre di casa. Quando le temperature esterne sono particolarmente rigide, puoi eseguire questa operazione nelle ore più calde della giornata.

9. Evitare di riscaldare stanze non abitate

10-modi-per-risparmiare-sul-riscaldamento-in-inverno-10

Se hai una casa grande, un buon trucco per risparmiare sulla bolletta è chiudere i caloriferi negli ambienti che non sono abitati. Alcune stanze sono vissute poco, pertanto non vale la pena riscaldarle come le altre. Ciò ridurrà in maniera sensibile il costo del combustibile.

Può sembrare una cosa banale ma escludere soltanto un termosifone dall’impianto determina un risparmio significativo ed evita di disperdere del calore prezioso.

10. Installare un termostato per riscaldamento

10-modi-per-risparmiare-sul-riscaldamento-in-inverno-11

Un termostato si rivela una spesa conveniente se desideri risparmiare sulle spese energetiche. È un dispositivo che permette di programmare l’accensione e lo spegnimento del sistema di riscaldamento. In questo modo godi della comodità di avere ambienti confortevoli quando rientri a casa e decidi tu la temperatura a seconda di orari ed esigenze.

Consigli finali 10 modi per risparmiare sul riscaldamento in inverno

Sfrutta sempre le finestre di casa per godere il più possibile della luce naturale. A tal proposito è importante tenere le tende aperte e le serrande alzate durante le ore di sole. Viceversa è opportuno chiuderle la sera quando le temperature si abbassano. In questo modo usufruisci al meglio del calore proveniente dall’esterno.

Durante le ore notturne è consigliato, se possibile, tenere spenti i termosifoni se vuoi evitare una bolletta salata. In alternativa imposta la temperatura intorno ai 15° C per la notte.

Non ricorrere, se puoi, alle stufette elettriche. Rappresentano una soluzione non molto efficace poiché riscaldano soltanto in parte l’ambiente e assorbono parecchia elettricità. In pratica riscaldano poco ma consumano molto. Vanno bene in caso di necessità ma valuta il prima possibile una soluzione alternativa.

Infine ti consigliamo di installare i doppi vetri, capaci di trattenere una maggior quantità di calore all’interno della tua abitazione.

Alessandro Mancuso

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta