Librerie piccole per la cameretta

Luna Riillo
  • Dott. in Comunicazione, culture e tecnologie digitali

Come scegliere la libreria giusta per la cameretta? A quali elementi bisogna prestare maggiormente attenzione nella decisione? Colore, gusto personale, dimensioni, fantasia e modalità di utilizzo sono quelli da non sottovalutare. 

Librerie piccole per la cameretta

Per un bambino o un adolescente la cameretta ha una funzione ben precisa. Oltre ad essere lo spazio in cui dormire, studiare, fantasticare, giocare da solo o con gli amici, tenere le sue cose è anche il suo regno, un ambiente in cui potersi sentirsi al sicuro ed esprimere al 100% la propria personalità. Che sia o meno un lettore o una lettrice, dovrà conservarci anche dei libri (ma non solo), indispensabili per la sua istruzione.

In commercio esistono diverse tipologie di librerie piccole per la cameretta che riescono ad adattarsi molto bene agli spazi ridotti, come sono solitamente quelli di questo genere di stanza nella casa, e sono anche modulabili, ovvero formate da elementi che possono essere aggiunti o rimossi all’occorrenza.

Una delle migliori soluzioni, sarebbe quella di adattare alla libreria una scrivania. Si rivelerà molto comoda per poter studiare con l’ausilio anche di un computer, che potrà essere installato su di essa.

Approfondiamo il discorso, soffermandoci sugli aspetti da prendere in considerazione per effettuare una scelta consapevole e per andare anche incontro ai gusti dei bambini.

Librerie piccole per cameretta pratiche e sicure

Librerie piccole per la cameretta

La stanza dei bambini, oltre ad essere colorata, una zona felice e in cui potersi sentire liberi, deve anche essere uno spazio pratico e sicuro. La praticità è un criterio fondamentale quando si ha a che fare con giovani e giovanissimi, poiché ogni elemento di arredo deve poter essere pulito facilmente.

La libreria per la cameretta, fungerà da ausilio per organizzare e riordinare al meglio non soltanto i libri, ma anche giocattoli, videogiochi, pupazzi, giochi da tavolo e tutto ciò che i bambini tengono solitamente nel loro spazio personale.

Poiché sarà usata dai giovani dovrà essere dotata di sostegni che impediscano alla struttura di ribaltarsi, fissata al muro con le dovute precauzioni ed essere studiata nella costruzione per avere una portata tale da poter sopportare il carico previsto. Dovrà avere inoltre una base molto solida, per assicurare stabilità e robustezza.

Per rimanere in tema di sicurezza, è doveroso attrezzare la libreria di mensole e moduli dalle forme arrotondate, per garantire uno spazio libero da spigoli, che potrebbero rivelarsi molto pericolosi.

Un piccolo ma utile accorgimento potrebbe essere quello di inserire delle barre dietro le mensole, in modo che i libri non cadano.

I materiali delle librerie piccole per cameretta

Librerie piccole per la cameretta

Il materiale è uno dei criteri più importanti nella scelta della libreria per la cameretta. La scelta deve vertere su materiali atossici, ovvero privi di sostanze chimiche che potrebbero comportare problematiche salutari. Le marche più serie e conosciute (anche se economiche) forniscono sempre ai propri clienti le informazioni riguardanti gli elementi utilizzati nella fabbricazione.

Il prodotto con cui vengono solitamente confezionate le librerie è il legno, ma in commercio ne esistono anche in plastica, di stoffa, in alluminio e le librerie miste.

La libreria in stoffa, abbellita con decorazioni stampate raffiguranti piante o animali, è una delle più adatte a bambini molto piccoli e sono formate da una struttura in legno o plastica su cui poi verranno aggiunti i ripiani di stoffa, delle tasche, in cui i bambini potranno riporre i propri libri preferiti.

Librerie piccole per cameretta modulabili e personalizzabili

Librerie piccole per la cameretta

L’altezza sarà un fattore prioritario: i bambini sono piccoli e hanno bisogno di avere mobili adatti alla loro fisicità. Se un bambino si ritroverà nella sua camera a studiare da solo e dovrà “arrampicarsi” per riuscire a raggiungere un libro, potrebbe farsi male. Per questo è necessario avere una libreria che rispetti la sua corporatura e che gli consenta di prelevare e rimettere a posto i libri senza sforzo fisico eccessivo.

Le soluzioni migliori sono sempre quelle personalizzabili, come le cosiddette librerie miste. Si tratta di librerie in cui sono presenti sia mensole e ripiani, in cui poter disporre i libri, che cassettoni e ceste, in cui conservare i propri giocattoli.

Questa soluzione è perfetta anche per le pulizie perché, avendo degli scomparti chiusi, eviterà l’accumularsi di polvere su tutte le superfici.

Un’altra idea potrebbero essere i mobili modulabili, cioè scaffali e compartimenti che possono essere disposti in vari modi e a seconda delle esigenze di spazio. Si rivelerebbe sicuramente un acquisto intelligente e orientato al futuro: quando il bambino o la bambina crescerà si potranno aggiungere nuovi moduli (o sottrarre quelli in più) per ricreare uno spazio che si adatti meglio alle necessità che avrà in quel determinato momento della sua vita.

Il grado di personalizzazione è da estendere anche alla fantasia e ai colori. C’è chi predilige stili neutri, chi invece ricrea un’atmosfera di mondo incantato o da cartone animato, chi opta per i colori accesi e chi per i colori pastello.

In questo caso la scelta è davvero vastissima: sul mercato esistono tante soluzioni, create per soddisfare i gusti di chiunque. Basterà chiedere al proprio bambino o alla propria bambina quale fantasia desidera e far coincidere il suo desiderio con il budget a disposizione.

Librerie piccole per cameretta: foto e proposte

Ecco alcune immagini da cui prendere spunto per realizzare delle librerie piccole per cameretta uniche e originali.