Arredare la sala da pranzo in stile inglese


Dio salvi la regina, ma anche chi ha inventato lo stile inglese. Un tocco british, elegante e classico, per la vostra sala da pranzo, è tutto ciò che vi serve per arredarla magnificamente.

arredare-sala-da-pranzo-in-stile-inglese-4


Il Big ben, il ponte di Londra, i pub e la Regina Elisabetta sono alcuni degli elementi che caratterizzano la cara e vecchia Inghilterra. E concretizzare questa natura così piena di brio ma sempre molto distinta ed elegante potrà essere abbastanza facile seguendo qualche piccola ma efficace mossa. In particolare, la sala da pranzo potrebbe aquistare un carattere completamente nuovo e fresco con questa moda.

arredare-sala-da-pranzo-in-stile-inglese-13


Caratteristiche stile inglese

Lo stile inglese rifugge il moderno e il minimal, preferendo la pomposità di alcuni elementi shabby, mescolandoli con il rustico del country chic in un frullio di carta da parati, mobili antichi e legni scricchiolanti.

I colori non devono essere forti o accecanti, bensì morbidi e sinuosi, come ad esempio un bianco crema o il color lavanda, che possono materializzarsi in ogni forma, dai cuscini alle decorazioni delle mattonelle.


Leggi anche: Come scegliere tavolo e sedie in stile inglese

La luce è fondamentale per questa moda: deve essere ben distribuita in un tutta la stanza, possibilmente anche grazie a delle ampie e alte finestre che forniranno la luce naturale.

Per la luce artificiale, largo a qualsiasi tipologia di lampadario ricco e impreziosito da materiali pregiati.

arredare-sala-da-pranzo-in-stile-inglese-10

Pareti sala da pranzo

Come prima cosa, dovrete ripensare completamente alle pareti della stanza. Infatti, anche queste sono essenziali per la buona riuscita di questo progetto.

Ad esempio, potete scegliere di impiegare della carta da parati. Questa, infatti, può ricreare gli intarsi ornamentali e decorativi dell’antica corte regale inglese, riproducendone anche gli affreschi preziosi.

Le pareti possono essere anche tinteggiate di colori tenui, magari arricchiti con bordi dorati per ravvivare l’ambiente.

Anche un effetto bianco avorio o bianco fantasma, quindi più tendente al blu o al magenta, potranno coprire in modo magistrale i vostri muri.

Se volete, invece, un ambiente più vivace, potrete optare per un rosso, uno dei colori che distinugono l’isola britannica.

arredare-sala-da-pranzo-in-stile-inglese-1

Pavimentazione: quale scegliere

Per non sbagliare, il parquet è la scelta che garantisce una perfetta ambientazione british, possibilmente di un colore legno antico, quindi un po’ più “sporco” o almeno di effetto naturale.

Se vi spaventa il parquet, essendo anche abbastanza difficoltoso da pulire, specialmente in una sala da pranzo, vi sono altre possibilità da adottare.

Ad esempio, potete usare il grés porcellanato, che, se accuratamente selezionato, potrà darvi l’effetto legno.

Diamo anche ampio spazio alle piastrelle con ghirigori come decorazione, scegliendo bene i colori.

Ad esempio, possiamo optare per fondo bianco e decorazioni nere, andando sempre sul sicuro. Ma non abbiate paura di osare: utilizzate anche altri abbinamenti di colori, preferendo sempre decorazioni altisonanti.


Potrebbe interessarti: Consigli pratici per arredare una sala da pranzo in stile industriale

arredare-open-space-stile-inglese-26

Tavolo e sedie

Il protagonista principale della sala da pranzo è il complesso di tavole e sedie che dovranno essere posizionati al centro dell’ambiente.

Preferibilmente, dovrete sceglierli in legno.

Potete spaziare su varie tipologie, preferendo magari il noce o il castagno, che si sposano perfettamente con questa moda sia per la loro natura solida che i loro colori.

Prevedendo delle imbottiture per le sedie, saranno non solo più comode ma anche più rigonfie e lussureggianti.

Per rafforzare l’idea di questa presenza imponente potete delimitare l’area con un tappeto pregiato, ad esempio acquistando un persiano.

In tal modo, lo spazio dove verranno consumati i cibi risalterà ancora di più agli occhi, com’è giusto che sia.

Se il legno non è di vostro gradimento, c’è un altro materiale in sostituzione che può correre in vostro aiuto. Le sedie e il tavolo di vimini, infatti, ben si confanno a questa moda, richiamandone le colonie esotiche su cui il Regno Unito ha governato.

arredare-open-space-stile-inglese-25

Oggetti must have

Se avete ancora spazio e non volete lasciare pareti spoglie, potete arricchire la stanza in qualsiasi modo.

Non dimenticate di posizionare un centrotavola, magari in pizzo ricamato.

Potete anche posare sul tavolo un vaso di piante, ben ricchi di fiori e foglie. Queste, infatti, dovranno far sentire l’eco dei floridi e vitali giardini inglesi ben curati.

Una buona idea potrebbe essere collocare su una parete una vetrinetta in legno che esponga tutti i beni preziosi che vi devono essere nella sala da pranzo.

Ad esempio, il servizio di bicchieri di cristallo tramandato nella vostra famiglia o acquistato in un negozio di antiquariato.

Ma non solo: devono avere un posto in bella vista anche i preziosi piatti in maiolica, possibilmente in stile vittoriano, o in argento.

arredare-sala-da-pranzo-in-stile-inglese-6

Stesso discorso anche per le lussuose posate d’argento da avere sempre a portata di mano per gli ospiti in più.

E, ovviamente, non può mancare per alcun motivo un servizio da tè, rigorosamente da servire alle cinque, se volete ribadire ancora di più nell’ambientazione.

Anche le pareti possono essere arricchite in modo variabile. Ad esempio, se non avete scelto colori troppo forti, potete spezzare i colori tenui con dei quadri.

Potreste scegliere i quadri dipinti ad olio che riproducono i paesaggi inglesi, opachi ma così pieni di vita.

Per le finestre, invece, dovrete scegliere delle tende dai tessuti morbidi, che vadano a richiamare la pomposità, ad esempio, della moda barocca.

Andranno bene anche le decorazioni floreali come drappeggio.

arredare-sala-da-pranzo-in-stile-inglese-8

Arredare sala da pranzo in stile inglese: foto e immagini

Lasciatevi ispirare ancora dallo stile british, sfogliando la gallery d’immagini.

Elena Morrone

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta