Gufram Design: spirito radical e irriverente, l’intervista a Charley Vezza

Caterina Di Iorgi
  • Giornalista pubblicista

Gufram Design: tanta avanguardia e sperimentazione, sono solo alcuni dei valori che caratterizzano il brand italiano che da sempre si contraddistingue per il suo spirito radical e irriverente. Ne abbiamo parlato con Charley Vezza, CEO di Gufram e Memphis Milano.

Gufram Design

Come è nata Gufram?

Gufram nasce a Torino come realtà artigianale, dove l’artigianalità ha incontrato le avanguardie artistiche e internazionali con l’obiettivo di dare vita a un nuovo modo di intendere l’arredamento moderno. Dal 1966 Gufram (www.gufram.it/en/) produce icone del design che sono diventate uniche per forma e valore grazie alla contaminazione tra l’approccio del design industriale, la creazione artigianale e l’estro artistico.

Su quali valori si fondano l’identità e la filosofia produttiva di Gufram?

Gufram Design

Sicuramente l’anticonformismo che spazia tra arte e design ma anche e soprattutto l’artigianalità seriale che si basa sulla produzione di pochi pezzi proprio per preservare la qualità. Gufram è un brand che ha una forte identità e proprio per questo può permettersi delle incursioni in altre discipline.

Vi siete posti nuovi obiettivi in ottica green o nuove soluzioni eco-sostenibili?

I prodotti di Gufram sono destinati a durare per sempre, nessuno li butterebbe mai via. Oltre a questo, l’azienda da quando ci sono io adottato un comportamento orientato alla sostenibilità.

Ci racconta la mostra Cactusrama e le novità che avete presentato in occasione della Design Week?

Gufram Design Cactusrama

Cactusrama è una mostra che celebra il Cactus. Abbiamo deciso di esporre 12 edizioni iconiche del Cactus e anche la nuova edizione nata dalla collaborazione con The Andy Warhol Foundation for Visual Arts. Questa mostra vuole celebrarne l’iconicità ma anche riflettere la visione d’avanguardia che caratterizza Gufram, il suo desiderio di andare oltre i limiti del design, la sperimentazione anticonformista e il suo spirito Radical Design.

Come immagina Gufram la casa del futuro?

La casa del futuro in stile Gufram è sicuramente una casa anticonformista, fuori dagli schemi, colorata, vivace. Una casa felice di raccogliere elementi iconici, audaci ed irriverenti, una casa felice di avere la sua propria personalità o insieme di personalità.

Qual è la “cosa” più contemporanea, forte e promettente che si sta manifestando a suo avviso sulla scena del design contemporaneo?

La voglia delle persone, delle aziende, dei creative e dei designer di fare sistema e costruire insieme.

Una domanda che è anche un po’ una provocazione: esiste ancora uno stile italiano nel design?

No

Cosa significa per voi il concetto di Made in Italy?

Gufram Design

Il concetto di Made in Italy per noi significa realizzare i nostri prodotti artigianalmente, non abbiamo mai cercato e non cercheremo una crescita verticale. Produciamo pochi pezzi per garantire la qualità e l’artigianalità di ogni singolo oggetto. Il nostro obiettivo è quello di creare un polo del design nelle Langhe, sulla strada tra Alba e Barolo. Pensiamo che portare marchi importanti del design italiano in un territorio e in una provincia che non hanno una tradizione spiccata in questo campo sia sicuramente una novità ma siamo altresì convinti che la nostra terra, oltre alle sue eccellenze, possa offrire molto altro: questo e? il nostro investimento per il lungo periodo e per garantire il Made in Italy.