Superbonus 110%: 30 giugno arriva la prima scadenza

Davide Bernasconi
  • Dott. in Economia e Commercio
28/06/2022

30 giugno 2022: countdown per associazione e società sportive che si sono attivate per il Superbonus 110%. Quali lavori sono agevolati, documentazione da chiedere all’impresa.

Superbonus 110%: 30 giugno scadenza per associazioniSi avvicina rapidamente la prima importante scadenza per il Superbonus 1110%. Il 30 giugno 2022 sarà infatti l’ultimo giorno per le associazioni e società sportive dilettantistiche per completare i lavori, come la stessa Agenzia delle Entrate ha voluto precisare.

Per questa particolare categoria , l’aliquota del 110% viene riconosciuta unicamente per opere e lavori che hanno per oggetto immobili o parti di immobili destinati a spogliatoi, sia se posseduti che detenuti, caso non raro per chi si trova a poter sfruttare le strutture in base ad un contratto di affitto o comodato.

Sempre secondo un importante chiarimento in merito al superbonus, l’Agenzia delle Entrate ha indicato che, per lavori effettuati su un immobile solo parzialmente adibito a spogliatoi, l’agevolazione viene attribuita solo per le spese che fanno riferimento alla parte dell’edificio adibita per questo scopo.

Quindi, ad esempio, la sostituzione di un impianto di climatizzazione con uno tecnologicamente avanzato e rispondente ai requisiti legislativi, l’ente dovrà tenere separate le fatture dei costi relativi alla parte adibita a spogliatoio e dunque agevolabile.

Altrimenti, qualora non sia possibile o si fosse proceduto in maniera diversa, si dovrà chiedere all’impresa edile o al direttore dei lavori un’attestazione con la distinzione delle spese, secondo criteri oggettivi.

Tale distinzione delle spese non è invece valida ai fini del rilascio dell’APE (certificazione energetica) ante e post intervento: qualora la parte dell’edificio adibita a spogliatoio non costituisca un’unità immobiliare autonoma, la certificazione dovrà essere relativa all’intero immobile.