Scadenze fiscali febbraio 2022: le date da segnare

Altro giro altra corsa. Il secondo mese dell’anno porta in dote altri oneri ed impegni fiscali. Ecco in rosso tutte le scadenze fiscali del mese di febbraio.
Scadenze fiscali. Ecco le date degli adempimenti da segnare in rosso

Febbraio, secondo mese del nuovo anno è fitto di impegni e scadenze fiscali. Molti lo ricorderanno come il mese dell’amore, ma prima di giungere allo scoccare della freccia di cupido, ci sarà da adempiere ad altri appuntamenti,  improrogabili con il fisco.

In particolare modo per i titolari di partita iva ed aziende, le date da cerchiare in rosso sono molteplici. Andiamo a vedere quali sono.

1° Febbraio: è tempo di dichiarazione annuale IVA

Si parte dal primo giorno del mese di Febbraio da segnare in rosso per la presentazione telematica della dichiarazione annuale IVA relativa all’anno precedente.

Per i crediti di IVA superiori a 5.000,00 euro, è possibile utilizzare in regime di compensazione il modello f24 a partire dal 10°giorno successivo a quello della presentazione della dichiarazione stessa.

10 Febbraio: dichiarazione sostitutiva per gli investimenti pubblicitari dell’Editoria

Il 10 Febbraio presso i servizi telematici erogati dall’Agenzia delle Entrate sarà possibile inoltrare la dichiarazione sostitutiva per quanto attiene gli investimenti pubblicitari sui quotidiani e periodici sia cartacei che on-line.

Poi arriva il tempo per gli adempimenti concernenti le ritenute del mese di ottobre con sanzione ridotta all’1,67 % a cui aggiungere gli interessi legali.

14 Febbraio: versamenti IVA

La freccia di cupido trafiggerà i cuori ma non solo.

E’ prevista infatti nel giorno dedicata alla festa degli innamorati, la regolarizzazione del versamento del trimestre Luglio-Settembre con scadenza prevista per l’11 Novembre 2021 e relativa sanzione all’1,67 % a cui aggiungere gli interessi legali.

16 Febbraio: regolarizzazione Irpef

Il 16 Febbraio sarà tempo per il versamento della rata dell’addizionale Comunale Irpef concernente i conguagli di fine anno per quanto attiene l’anno dei redditi da lavoro dipendente e prestazioni assimilate.

Ci sarà da versare, infine, anche l’addizionale comunale Irpef relativa ai conguagli risalenti al mese precedente per il termine degli effetti del lavoro dipendente.

25 Febbraio: adempimenti Irap e Cnm 2021

In tale data occorrerà regolarizzare l’eventuale omissione di istanza telematica prevista per il 30 Novembre 2021 per quanto attiene i modelli Redditi 2021, IRAP e CNM del medesimo anno

Si dovrà procedere, pertanto al versamento della seconda o dell’unica rata di acconto con scadenza prevista per lo scorso 30 Novembre 2021 a cui si applica una sanzione ridotta all’1,67 percento a cui aggiungere gli interessi legali.