IKEA allunga la chiusura degli stores ma vende online: scopri come


Emergenza Coronavirus in Italia cambia lo scenario del commercio: IKEA allunga la chiusura ma rimane online. Quali sono i provvedimenti decisi dal gigante svedese nel resto del mondo per la grave situazione sanitaria.

ikea-tram-verde


Il decreto della Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) firmato dal Presidente Antonio Conte domenica 22 marzo 2020, ha sancito ulteriormente la limitazione dei movimenti all’interno del territorio italiano.

Le misure straordinarie presenti nel DPCM per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull’intero territorio nazionale hanno determinato importanti modifiche in materia di orari di apertura/chiusura dei negozi e delle attività commerciali.

L’adeguamento alla normativa era dunque necessario: i centri commerciali IKEA presenti sul territorio italiano rimarranno chiusi al pubblico fino al 13 aprile 2020 compreso.

La grande catena dei negozi dell’arredamento IKEA ha quindi disposto, su ordinanza ministeriale, la chiusura degli stores  di:

  • Ancona
  • Bari
  • Bologna Casalecchio
  • Brescia Roncadelle
  • Cagliari
  • Catania
  • Chieti
  • Firenze
  • Genova
  • Gorizia
  • Milano Carugate
  • Milano Corsico
  • Milano San Giuliano
  • Napoli Afragola
  • Padova
  • Parma
  • Pisa
  • Rimini
  • Roma Anagnina
  • Roma Ostiense
  • Roma San Silvestro
  • Salerno
  • Torino


Leggi anche: Emergenza Coronavirus: IKEA modifica gli orari dei negozi

Altresì saranno chiusi tutti i gli stores IKEA Progetta & Arreda, dove è possibile essere consigliato ed aiutato nella progettazione per il rinnovamento e l’arredamento di casa, ovvero:

  • Albenga
  • Bolzano
  • Palermo
  • Perugia

Rimane però per tutti, la possibilità di acquistare i mobili ed i complementi di arredo, nonchè tutti i preziosi accessori per casa, online, quindi consultando e sfogliando il catalogo IKEA 2020 direttamente sul sito della multinazionale svedese.

Le opzioni di trasporto e consegna al domicilio, oltre al montaggio, rimangono pertanto disponibili, IKEA ricorda soltanto che, proprio in conseguenza dell’emergenza sanitaria i tempi di consegna potrebbero allungarsi.

IKEA: provvedimenti presi per il Coronavirus nel mondo

catalogo-ikea-ufficio-2019 (1)

L’emergenza Coronavirus, al momento ancora classificata come epidemia e non pandemia, ha comportato una modifica, necessaria e fondamentale, nei comportamenti delle persone. Già nel mese di gennaio IKEA aveva provveduto a chiudere tutti gli stores presenti in Cina mentre in Giappone la multinazionale, in seguito alle azioni del governo nazionale, ha voluto rendere noto le modifiche del suo operato direttamente sul sito ufficiale, spiegando e motivando così (traduzione dall’inglese):

In risposta alla prevenzione della diffusione dell’infezione COVID-19 e all’annuncio del governo del 25 febbraio, abbiamo deciso di ridurre temporaneamente gli orari di apertura dei negozi e di annullare gli eventi dei negozi nel periodo successivo.

Il negozio online IKEA è aperto come al solito. Sei sempre il benvenuto per avere idee e fare acquisti con noi sul sito Web IKEA.

Ci scusiamo per gli eventuali disagi che ciò può causare e ti ringraziamo per la comprensione e la collaborazione.

In Giappone, i negozi IKEA, nel periodo 2 marzo-15 marzo 2020, avevano ridotto l’orario di apertura, al fine di contenere il pericolo per la salute pubblica.

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design
  • Fonte Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta