Ecobonus 110%: come ristrutturare casa al mare gratis

Ecobonus: come ristrutturare il tuo appartamento al mare gratis, le detrazioni di cui puoi usufruire, come fare per ottenerle, i documenti da consegnare, tempistiche e vantaggi del nuovo Ecobonus 110% per la ristrutturazione che avevi sempre sognato.

ecobonus-casa-al-mare

La casa al mare è un bene che non tutti possono concedersi, ma nel caso tu sia proprietario di una seconda casa per le tue vacanze estive, allora puoi considerarti doppiamente fortunato.

Quest’anno infatti (e fino al 2022) le detrazioni dell’Ecobonus 110% valgono anche per le seconde case. Andiamo, però, con ordine e partiamo da alcune importanti notizie che riguardano, in generale, la casa al mare o casa delle vacanze, inserendoci nel quadro normativo che caratterizza questo tipo di immobile.

In questo modo, avrai tutto chiaro e potrai scoprire come usufruire dell’Ecobonus 110% per ristrutturare gratis la tua casa al mare.


Leggi anche: Ecobonus 110%: pannelli fotovoltaici gratis per la tua casa

Da sottolineare poi che, ultimamente, sta decisamente aumentando l’offerta di abitazioni sfitte ed abbandonate, da parte degli enti comunali, che intendono affrontare la questione del ripopolamento dei centri storici, mettendo in vendita case alla cifra simbolica di un euro. Per saperne di più, ecco quali sono le località di mare che hanno aderito a questa iniziativa: Case ad 1 euro sul mare in Italia, dove.

casa-mare-ecobonus

Casa al mare o casa delle vacanze: quadro normativo

La normativa che riguarda le abitazioni acquistate a scopo turistico è contenuta in specifiche leggi regionali, come stabilito dalla normativa statale, la Legge del 29 marzo 2001, n. 135, cioè la cosiddetta riforma della legislazione nazionale del turismo.  Nel caso in cui non esista una legge regionale che stabilisca la normativa riguardo le case al mare o le case vacanza, allora si farà riferimento al Codice Civile, in particolare a quanto stabilito dall’art. 1571 e ss.

Dunque, la prima cosa cui fare attenzione è cosa stabilisce, riguardo la tua casa al mare, la legge della Regione dove l’immobile si trova. Questo è fondamentale per sapere esattamente quali sono le leggi che regolano l’esistenza del tuo immobile.

casa-mare-ecobonus

Per completare il quadro di riferimento normativo dobbiamo fare riferimento al decreto legge e alla sua conversione in legge che hanno determinato il rinnovo della misura dell’Ecobonus fino al 2022 e l’aumento dell’aliquota al 110%. Stiamo parlando di:

  • Decreto Legge del 19 maggio 2020, n. 34, Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.128 del 19 maggio 2020 – Supplemento Ordinario n. 21.
  • Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla Legge 17 luglio 2020, n. 77, Supplemento Ordinario n. 25, relativo alla Gazzetta Ufficiale del 18luglio 2020, n. 180.

casa-mare-ecobonus


Potrebbe interessarti: Ecobonus 110%: ristrutturazioni quasi gratis cedendo il credito alle banche

Ecobonus 110% per ristrutturare gratis la casa al mare

Se stai pensando di fare dei lavori di ristrutturazione nella tua casa al mare, che è intestata a te come seconda casa, allora sappi che nonostante la prima versione del Decreto Rilancio avesse esplicitamente escluso dall’Ecobonus le seconde case. Al momento della conversione in legge del Decreto invece, le cose sono radicalmente mutate.

Una novità che ha fatto molto piacere ai possessori di seconde abitazioni, soprattutto a quelli che pensavano di effettuare lavori di efficientamento energetico o riduzione del rischio sismico e che adesso potranno farlo, usufruendo di una detrazione molto vantaggiosa.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

casa-mare-ecobonus

Ecobonus 110%: a cosa hai diritto

Vediamo prima di tutto a che tipo di detrazione hai diritto. Prima di tutto, sappi che non dovrai scegliere tra prima e seconda casa per usufruire dell’Ecobonus 110%, perché infatti la detrazione è ammessa su un massimo di due immobili intestati al medesimo proprietario. Quindi potrai usufruire la detrazione al 110% sia per gli interventi effettuati nella tua abitazione principale che per quello che eseguirai nella tua seconda casa, contemporaneamente. Un enorme vantaggio, rispetto al passato.

Avrai diritto, come dicevamo, a una detrazione del 110%, il che significa che rientrerai non solo completamente delle spese, ma guadagnerai anche un 10% in più.

Ci sono però regole ben precise ed è bene che tu le conosca subito. Prima di tutto, contrariamente a quanto forse hai potuto pensare, l’Ecobonus 110% non dà diritto a un rimborso immediato.

casa-mare-ecobonus

Vediamo quali sono le 3 modalità di recupero delle spese:

  1. Detrazione al 110% sulle spese sostenute, col rimborso che avviene nei 5 anni successivi con rate di pari importo scalate da ciò che dovresti per le tasse. Conviene se hai già un budget da destinare ai lavori di ristrutturazione e se hai un’adeguata capienza fiscale, cioè se paghi parecchie tasse, perché in questo modo riuscirai a usufruire interamente del rimborso.
  2. Sconto in fattura fino al 100% da parte dei fornitori di beni e servizi, i quali s’impegnano a eseguire gratuitamente i lavori, recuperando poi il credito che tu hai ceduto.
  3. Cessione del credito a un istituto bancario o ad altri intermediari finanziari.

Le spese dovranno essere documentate con bonifico bancario o postale e i lavori dovranno avvenire tra il 1 luglio 2020 e il 30 giugno 2022 per il 60%; il restante 40% deve essere effettuato entro il 31 dicembre 2022.

casa-mare-ecobonus

Casa al mare: lavori da effettuare gratis con l’Ecobonus 110%

Le categorie di lavori che potrai effettuare per sfruttare il Superbonus 110% sono di due tipi: efficientamento energetico, il cosiddetto Ecobonus 110%, e riduzione del rischio sismico, il cosiddetto Sisma Bonus 110%.

Vediamo nello specifico le tipologie di interventi che rientrano nelle due macro categorie.

casa-mare-ecobonus

Ecobonus 110%: lavori ammessi

Le tipologie di lavori ammessi all’Ecobonus 110% sono quelle che consentiranno al tuo immobile di aumentare di almeno due classi energetiche o, se questo non fosse possibile, di una. La classe energetica iniziale e finale dovrà essere certificata da un tecnico specializzato iscritto all’albo e tutta la documentazione dovrà essere fatta pervenire all’ENEA. Potrai usufruire dell’Ecobonus 110% nel caso tu abbia deciso di dotare la tua casa al mare di:

  • Cappotto termico, cioè isolamento delle superfici verticali e orizzontali dell’immobile, per almeno il 25% della superficie totale.
  • Sostituzione del vecchio impianto di climatizzazione invernale con uno nuovo e più efficiente secondo le nuove normative di riscaldamento, raffrescamento e produzione dell’acqua calda sanitaria. A questo tipo di lavoro puoi abbinare la sostituzione della tradizionale caldaia con una a condensazione o a pompa di calore.
  • Altri lavori, da abbinare sempre a uno dei due interventi di cui sopra, fra cui l’installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici e l’impianto di pannelli fotovoltaici.

casa-mare-ecobonus

Sismabonus 110%: lavori ammessi

I lavori ammessi al Sismabonus 110% sono gli stessi del vecchio Sismabonus, quindi per immobili collocati nelle zone sismiche 1, 2 e 3. Anche in questo caso deve essere certificabile l’aumento della classe antisismica dell’immobile da un tecnico specializzato. I lavori che accedono al Sismabonus sono:

  • Lavori di adeguamento antisismico, cioè tutti quegli interventi che consentiranno a vecchi edifici di raggiungere una classe antisismica pari a quella di un edificio di nuova costruzione.
  • Lavori di miglioramento antisismico, che comportino anche la demolizione e ricostruzione della struttura, anche con variazione del volume dell’abitazione.

casa-mare-ecobonus

Ecobonus ristrutturare casa al mare gratis: immagini e foto

Abbiamo visto come ristrutturare la casa al mare e farlo gratis, sfruttando le detrazioni offerte dal nuovo Decreto Rilancio con l’uso dell’Ecobonus 110% e del Sismabonus 110%. Se possiedi una casa al mare e hai deciso di ristrutturarla, questo è il momento giusto.

Davide Bernasconi
  • Dott. in Economia e Commercio, indirizzo Internazionale
  • Autore specializzato di design e arredo d'interni
Suggerisci una modifica