Detrazioni caldaie


Detrazioni caldaie. Come funziona Ecobonus 2018 per le caldaie. Quando si applica aliquota 50% o aliquota 65%. Importi. Documenti. Invio documentazione ENEA.

caldaia-casaLa detrazioni caldaie Ecobonus 2018 offre un’ottima opportunità al consumatore di procedere alla sostituzione ed installazione di un nuovo impianto di riscaldamento più efficiente.

I vecchi impianti infatti, oltre ad essere molto inquinanti, risultano essere tecnologicamente arretrati, e dunque con una funzionalità minore.


Detrazioni caldaie: cos’è?

caldaia-manutenzione-tecnico-addettoIl dispositivo di legge, detto Ecobonus, consiste nella detrazione fiscale, per chi procede alla sostituzione della vecchia caldaia con una più efficiente, del 50% o del 65% della spesa sostenuta, a seconda della tipologia, al momento della dichiarazione dei redditi.

Detrazioni caldaie: aliquota 50% o 65%

caldaia-moderna

Il Bonus caldaie 2018 prevede l’applicazione di due aliquote distinte secondo la tipologia e più precisamente.

Aliquota 65%

  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi termoregolazione evoluti in classe V, VI o VIII;
  • installazione di impianti costituiti da sistema integrato tra caldaia a condensazione e pompa di calore, detti sistemi ibridi.

Aliquota 50%

  • installazione di una caldaia a condensazione di classe A.

Per l’installazione di modelli caldaie inferiore alla classe A non è prevista alcuna detrazione fiscale.

Detrazioni caldaie: importi

caldaia-moderna-valliantLa detrazione fiscale relativa alle caldaie permette di spalmare su 10 anni, con rate ad importo costante, il 50% od il 65% della spesa sostenuta.

L’importo verrà inserito al momento della dichiarazione dei redditi.

A fare fede sarà non la data della fattura, quanto quella del bonifico bancario o postale. Non è ammesso il pagamento in contanti.

Detrazioni caldaie: documenti

caldaia-moderna-I documenti necessari sono i seguenti:

  • perizia asseverata di un tecnico abilitato che attesti i requisiti tecnici della caldaia e il conseguente miglioramento energetico;
  • certificazione del produttore della caldaia e delle valvole termostatiche.

E’ obbligatorio conservare tutta la documentazione in caso di eventuali controlli per un tempo di 10 anni.

Detrazioni caldaie: invio documentazione ENEA

caldaia-condensazioneAl termine dei lavori ed effettuati i regolari pagamenti delle fatture relative, occorre effettuare l’operazione di invio dei documenti all’ENEA, l’ente preposto a tale funzione.

Nell’articolo Enea ecobonus modulo compilazione si possono trovare tutti i chiarimenti del caso su come inserire correttamente i dati per godere della detrazione fiscale in occasione della dichiarazione dei redditi.

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta