Bonus schermature solari 2020: come funziona la detrazione


Detrazione schermature solari anno 2020. Requisiti immobile. Requisiti tecnici. Eccezioni. Quali modelli in commercio danno diritto alle detrazioni fiscali. Importo della detrazione e modalità di pagamento. Come inviare la documentazione all’ENEA.

tapperelle-orientabili-blindate


Installare tapparellescuripersiane e tende sono tutte operazioni incluse nella più ampia categoria delle schermature solari, garantendo la protezione dal sole e dalla luce esterna, per un maggior comfort nello spazio abitativo. Ma non solo: le spese sostenute determinano il diritto alla detrazione fiscale, un’interessante agevolazione che rende meno gravoso l’esborso finanziario.

Permettono di evitare il surriscaldamento dell’ambiente interno, utili a realizzare un risparmio energetico nei mesi estivi in quanto si possono regolare gli impianti di raffreddamento in maniera diversa, conseguendo un risparmio in bolletta energetica.


Detrazione schermature solari 2020: requisiti immobile

tapparella-orientabile

Dapprima consideriamo i requisiti che l’immobile deve presentare affinché i costi sostenuti per le schermature solari siano ammessi alla detrazione:

  • l’immobile soggetto all’intervento deve già essere esistente al momento della sostituzione, dunque già accatastato od in fase di accatastamento;
  • si deve essere in regola con il pagamento di eventuali tributi come ICI, IMU, TARI etc

Non è invece richiesta la presenza di un impianto di riscaldamento nell’abitazione.

Detrazione schermature solari 2020: chi può richiederlo

tapparella-lamelle-orientabili

Sono ammessi alla detrazione le seguente categorie di persone:

  • Proprietario dell’immobile
  • Nudo proprietario
  • Chi gode di un diritto reale di godimento come l’usufrutto
  • Inquilino in affitto
  • Chi detiene l’immobile in comodato
  • Imprese

Detrazione schermature solari 2020: requisiti tecnici

rollflap-tapparelle-antieffrazione

Le schermature solari che determinano il diritto alla detrazione fiscale devono presentare i seguenti requisiti:

  • essere a protezione di una superficie vetrata;
  • essere installate all’interno, all’esterno o integrate alla superficie vetrata;
  • essere mobili e schermature “tecniche”;
  • essere in combinazioni con vetrate o autonome (aggettanti).

I modelli installati devono presentare la marcatura CE, così come definite nell’allegato M al D.lgs. n. 311 del 29 dicembre 2006, poi sostituito dall’allegato B del Decreto datato 26 giugno 2009.

Inoltre i modelli installati devono rispettare le leggi nazionali e locali in vigore in materia di sicurezza e di efficienza energetica.

La detrazione fiscale è valida sia per le nuove installazioni che per la sostituzione di dispositivi esistenti.

Detrazione schermature solari 2020: eccezioni

nurith-persiana-avvolgibile-design-moderno

Non tutte gli interventi però garantiscono il diritto all’agevolazione fiscale.

Le schermature aggettanti, installate con orientamento Nord e le soluzioni fisse o semi-fisse che non permettono la modulazione variabile dei raggi solari a seconda delle diverse stagioni dell’anno, non danno diritto alla detrazione fiscale.

Inoltre, sono esclusi dal provvedimento i gazebo in quanto si tratta di una struttura non aderente all’edificio.

Anche le zanzariere sono escluse dal provvedimento.

Detrazioni schermature solari 2020: quali sono

Per meglio chiarire la situazione, i modelli in commercio che consentono la schermatura solare sono:

Detrazioni schermature solari 2020: importo

tapparelle-orientabili-cucina

L’Ecobonus 2020 ha confermato l’aliquota fiscale di detrazione pari  al 50% della spesa sostenuta, comprensiva delle opere e delle prestazioni professionali.

L’importo massimo detraibile è pari a € 60.000, in 10 rate annuali di identico importo.

Con un esempio possiamo chiarire meglio. Ammettiamo di aver speso €30000 complessivamente: potrete portare ogni anno in detrazione €1950 per 10 anni (€19500 è pari al 65% del totale speso, ovvero €30000).

Sulla fattura emessa dal rivenditore deve essere indicata la seguente dicitura: “Schermature solari ai sensi del D.lgs 311/2006 allegato M”.

Detrazioni schermature solari 2020: modalità di pagamento

Requisito importante è che i pagamenti vengano effettuati in modo che siano tracciati, ovvero mediante un bonifico parlante, postale o bancario, sul quale risultano:

  • causale del versamento, con riferimento alla norma (articolo 16-bis del Dpr 917/1986),
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione,
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento
  • numero e data della fattura

Sono escluse dunque possibilità di pagare i lavori mediante altre modalità quali:

  • assegno,
  • carte di credito e/o ricaricabili,
  • bancomat,
  • contanti.

Detrazioni schermature solari 2020: invio documentazione ENEA

Al termine dei lavori ed effettuati i regolari pagamenti delle fatture relative, occorre effettuare l’operazione di invio dei documenti all’ENEA, l’ente preposto a tale funzione.

Nell’articolo Enea ecobonus modulo compilazione si possono trovare tutti i chiarimenti del caso su come inserire correttamente i dati per godere della detrazione fiscale in occasione della dichiarazione dei redditi.

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta