Bonus pannelli solari termici 2020


Detrazione pannelli solari termici. Differenza tra termico e fotovoltaico. Spese detraibili. Aliquota 2020. Requisiti. Beneficiari. Novità Superbonus 110%. Modalità di pagamento. Invio documentazione ENEA.

tetto-casa-pannello


In materia di miglioramento dell’efficienza energetica, l’Ecobonus è la soluzione fiscale che il governo italiano ha approntato da alcuni anni e che si sta rivelando un’incredibile opportunità per consentire al contribuente di affrontare una serie di interventi che possano essere meno pesanti sotto l’aspetto finanziario per il budget familiare.

Fra le diverse soluzioni che il mercato propone, l’installazione di pannelli solari termici per la produzione di acqua calda è una delle proposte più interessanti.

Vediamo quali sono le modalità per sfruttare nel migliore dei modi l’opportunità concessa dalla Legge di Bilancio e che è stata rinnovata anche per l’anno solare 2020.


Differenza tra pannelli solari termici e fotovoltaici

Il termine pannello solare è da qualche anno di uso comune. Vederli installati sopra i tetti delle case o sul box, oltre alla possibilità di sistemarli sui tetti delle aree di parcheggio, non è solo una moda ma un comportamento che fornisce notevoli risultati, permettendo un consistente risparmio in bolletta, oltre al fatto di poter vendere a terzi l’energia prodotta in eccesso.


Leggi anche: Detrazione pannelli solari

E’ importante però comprendere la differenza tra pannello solare termico e pannello solare fotovoltaico, che lo stesso Legislatore ha espresso con diverse aliquote di detrazione:

  • pannelli solari termici hanno la funzione di produrre acqua calda sanitaria o per il riscaldamento dell’abitazione;
  • pannelli solari fotovoltaici trasformano l’energia solare in elettricità necessaria per il funzionamento degli elettrodomestici

Detrazione pannelli solari termici 2020: spese detraibili

pannelli-solari

Con Ecobonus 2020 le spese detraibili relative all’installazione di pannelli solari termici sono:

  • l’importo speso per l’acquisto
  • le spese di installazione
  • le parcelle dei professionisti necessarie per avere la certificazione energetica.

Detrazioni pannelli solari termici: aliquota 2020

La Legge di Bilancio 2020 ha confermato l’aliquota di detrazione pannelli solari termici al 65% per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020.

In pratica, significa che il 65% dell’importo speso può essere detratto in fase di dichiarazione dei redditi in 10 rate annuali di pari importo.

Il massimo risparmio consentito è pari ad una detrazione complessiva di € 60.000.

Con un esempio si può chiarire meglio il concetto. Ammettiamo di aver speso €30000 complessivamente: si potrà  portare ogni anno in detrazione €1950 per 10 anni (€19500 è pari al 65% del totale speso, ovvero €30000).

Superbonus 110%: novità 2020

Grossa novità di metà anno, decisa dal Governo Italiano in seguito alla pandemia Covid che ha messo a repentaglio non solo la vita di molte persone, ma ha anche pesantemente colpito l’economia, è stata l’introduzione del cosiddetto Superbonus, ovvero l’aliquota per gli interventi di riqualificazione energetica portata al 110% (100% in caso di cessione del credito).


Potrebbe interessarti: Detrazione impianto fotovoltaico 2020: novità Superbonus 110%

Il singolo intervento, ovvero l’installazione o la sostituzione dei pannelli solari termici non determina il diritto a questa importante detrazione. E’ necessario che le opere avvengano contemporaneamente ad altri lavori relativi all’edificio, perchè il beneficio speciale dell’aliquota al 110% venga applicata. Più precisamente, il contribuente avrà diritto al bonus maggiorato a patto di effettuare anche:

  • interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo, entro un limite di €60000 moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A, a pompa di calore, ibridi o geotermici con abbinamento eventuale ai sistemi fotovoltaici (limite di spesa fissato a €30000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari) simili interventi sugli edifici unifamiliari (terzo tipo) con limite a €30000.

Ricordiamo che l’Ecobonus 110% consiste nella detrazione del 110% delle spese sostenute per interventi che hanno come obbiettivo l’efficientismo energetico delle abitazioni. A beneficiare sono le spese sostenute dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021 ed il bonus fiscale sarà goduto in 5 anni, con rate di pari importo.

Sussiste anche la possibilità di cedere il credito maturato alle banche o di chiedere lo sconto direttamente in fattura all’impresa che effettua i lavori: in questo caso non si godrà di una detrazione fiscale, ma direttamente di uno sconto in fattura pari al 100% della spesa.

Ovvero, il contribuente non sosterrà alcuna spesa ed i lavori, in sostanza, saranno totalmente gratuiti.

Detrazione pannelli solari termici 2020: requisiti

Perchè si possa beneficiare, con l’acquisto e relativa installazione dei pannelli solari termici, della detrazione fiscale, occorre rispettare i seguenti requisiti:

  • un termine minimo di garanzia (fissato in 5 anni per i pannelli e i bollitori e in 2 anni per gli accessori e i componenti tecnici)
  • che i pannelli siano conformi alle norme UNI EN 12975 o UNI EN 12976, certificati da un organismo di un Paese dell’Unione Europea e della Svizzera
  • l’edificio in cui vengono installati deve essere già esistente, non è quindi ammesso il beneficio per edifici di nuova o in fase di costruzione.

Qualora si attui l’installazione di un sistema termodinamico che permetta la produzione combinata di energia elettrica e di energia termica, a godere della detrazione sono soltanto le spese sostenute per la parte inerente alla produzione di energia termica.

Detrazione pannelli solari: beneficiari

La possibilità di detrarre, in occasione della dichiarazione dei redditi con i modelli 730 oppure UNICO, spetta sia ai privati cittadini per gli edifici domestici che a chi, per esigenze produttive, intenda collocare pannelli solari sul tetto del capannone o della struttura come negozi, uffici e locali aperti al pubblico, piscine, palestre, case di riposo, scuole ed altre ancora.

Detrazione pannelli solari termici 2020: modalità di pagamento

pannelli-solari-6

Requisito importante è che i pagamenti vengano effettuati in modo che siano tracciati, ovvero mediante un bonifico parlante, postale o bancario, sul quale risultano:

  • causale del versamento, con riferimento alla norma (articolo 16-bis del Dpr 917/1986)
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento
  • numero e data della fattura

Sono escluse dunque possibilità di pagare i lavori mediante altre modalità quali:

  • assegno
  • carte di credito e/o ricaricabili
  • bancomat
  • contanti.

Detrazione pannelli solari termici 2020: invio documentazione ENEA

Al termine dei lavori ed effettuati i regolari pagamenti delle fatture relative, occorre effettuare l’operazione di invio dei documenti all’ENEA, l’ente preposto a tale funzione.

Nell’articolo Enea ecobonus modulo compilazione si possono trovare tutti i chiarimenti del caso su come inserire correttamente i dati per godere della detrazione fiscale al momento della dichiarazione dei redditi.

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design
  • Fonte Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta