Bonus mobili 2016 tutte le novità


È stato prorogato fino al 31 dicembre 2016 il bonus per acquistare nuovi mobili e grandi elettrodomestici a seguito di lavori di ristrutturazione.

Bonus mobili 2016 tutte le novità

Bonus mobili 2016 come funziona

Il bonus mobili ed elettrodomestici è stato prorogato fino al 31 dicembre 2016, con la detrazione Irpef al 50% per tutti i soggetti che acquistano mobili e grandi elettrodomestici da destinare all’arredamento di immobili a loro volta oggetto di ristrutturazione.

Nel dettaglio, gli interventi che consentono di poter usufruire del bonus mobili sono i seguenti:

  • manutenzione ordinaria su parti comuni di un immobile residenziale
  • manutenzione straordinaria sia sulle parti comuni che di singole unità di edifici residenziali
  • lavori necessari a ripristinare un immobile danneggiato dopo il verificarsi di calamità, a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza
  • restauro e ristrutturazione di interi edifici compiuti da imprese di costruzione o cooperative edilizie che procederanno, entro sei mesi dalla conclusione dei lavori, alla vendita dell’immobile.

Bonus mobili 2016 tutte le novità

Se l’intervento riguarda le parti condominiali, i singoli condomini hanno diritto al bonus mobili per i beni destinati ad arredare le parti comuni.

La detrazione del 50% deve essere calcolata su un importo massimo di 10.000 euro per unità immobiliare per le spese di acquisto mobili e grandi elettrodomestici, e suddivisa in dieci quote annuali di uguale importo.

Occorre osservare che per usufruire del bonus mobili, tutti i pagamenti devono essere effettuati con bonifici bancari o postali, indicando la causale del versamento,  il codice fiscale di chi beneficia della detrazione e il numero di partita Iva (o codice fiscale) del soggetto a favore del quale sarà effettuato il versamento.

In alternativa il pagamento può essere anche attuato tramite il ricorso alle carte di credito o di debito. Non possono essere utilizzati invece gli assegni bancari ed i contanti.

Acquisto mobili e grandi elettrodomestici

Bonus mobili 2016 tutte le novità

Potranno dunque essere acquistati mobili, come ad esempio cucine, armadi, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, letti, divani, poltrone e materassi.

Come anticipato, la detrazione è valida anche per l’acquisto di grandi elettrodomestici, come ad esempio frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, congelatori, stufe elettriche e forni a microonde.

È possibile portare in detrazione le spese di trasporto e di montaggio degli articoli acquistati.

Alessandro Mancuso
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta