Bonus IMU 2022: novità in arrivo contro lo spopolamento

Davide Bernasconi
  • Dott. in Economia e Commercio

Bonus IMU 2022: una bella notizia per chi intende avviare un’attività commerciale in una piccola località. Come funziona, chi ha diritto.

Bonus IMU 2022: novità in arrivo contro lo spopolamento

Bonus IMU 2022: la tanto vituperata tassa sulla casa che fa infuriare i contribuenti che si sono comprati con i risparmi di una vita l’abitazione e magari anche il piccolo appartamento in mare e montagna, stavolta sembra cambiare volto.

E’ infatti in arrivo uno sconto per la tassa sulla casa, introdotto dalla Legge di Bilancio per dare una mano ai piccoli centri dove il fenomeno dello spopolamento è un pericolo per la vita stessa delle comunità.

L’agevolazione ha come obbiettivo quello di favorire la permanenza di tante piccole attività economiche che, in questi due anni di pandemia, hanno fortemente risentito delle chiusure al pubblico o di una serie di restrizioni negli spostamenti.


Leggi anche: IMU Saldo 2021: quando, come pagare, esenzioni

La Legge di Bilancio 2022, sotto questo punto di vista, guarda a commercianti e artigiani che iniziano, proseguono o trasferiscono la propria attività in piccoli comuni.

Bonus IMU 2022: a chi spetta e come si richiede

Bonus IMU 2022: novità in arrivo contro lo spopolamento

Al momento occorre soltanto attendere l’emanazione del decreto attuativo interministeriale in maniera da conoscere quali saranno le modalità per accedere al bonus IMU. Ci vengono in aiuto i commi da 353 a 356, articolo 1, della Legge n. 235 del 30 dicembre 2021.

Il diritto al contributo per il pagamento dell’IMU sarà in favore degli esercenti attività di commercio al dettaglio e gli artigiani che avviano, proseguono o trasferiscono la propria attività in un Comune fino a 500 abitanti.

L’agevolazione sarà in vigore (al momento) per gli anni 2022 e 2023 e verrà applicata agli immobili che si trovano nei comuni agevolati, purchè il possesso e l’utilizzo sia destinato all’esercizio della propria attività economica.

Bonus IMU 2022 e comodato d’uso gratuito

Il Governo con la Legge di Bilancio ha stanziato per questa iniziativa 10 milioni di euro annui, sia per il 2022 che per il 2023.

Inoltre, oltre allo sconto, ci sarà un ulteriore beneficio in favore di artigiani e commercianti.

Stato, regioni, province autonome e enti locali potranno infatti concedere con la formula del comodato d’uso gratuito beni immobili di loro proprietà, sempre purché utilizzati per attività di commercio al dettaglio e artigianali.


Potrebbe interessarti: IMU 2021: scadenze, aliquote, esenzioni, novità

Il comodato avrà durata massima di 10 anni; l’impegno che il comodatario dovrà assumersi è quello di eseguire, a proprie spese, lavori di manutenzione e altri interventi necessari affinché l’immobile rimanga sempre funzionale.