Una piattaforma petrolifera che diventa una piccola città

Si chiama See Monster ed è un’opera presentata al festival Unboxed, a Weston-super-Mare, in Inghilterra e mostra come le strutture industriali possano essere riutilizzate dandogli una nuova vita.

Scopri la piattaforma petrolifera che diventa un’opera d’arte
Autore: keridjackson / Pixabay
Progettato dallo studio creativo Newsubstance il See Monster è una delle più grandi installazioni di arte pubblica del Regno Unito di quest’anno.Si tratta di una vera e propria piattaforma petrolifera di quattro piani e 450 tonnellate posizionata in una piscina poco profonda sul lungomare di Weston-super-Mare, in Somerset.

I suoi piani superiori sono stati ripensati e adesso ospitano un giardino selvaggio composto da piante adatte al clima atlantico. Inoltre nell’installazione sono presenti:

  • Uno scivolo multi-livello
  • Uno studio di produzione media
  • Un anfiteatro
  • L’ex eliporto della piattaforma adesso funziona come osservatorio e una cascata cade per 10 metri dal piano più basso
Lo scopo del direttore creativo del festival, Martin Green, era quello di

“Trasformare una piattaforma dismessa in una delle più ambiziose installazioni di arte pubblica del Regno Unito […] per offrire un modello per il riutilizzo delle strutture industriali”.

Il See Monster era una struttura dismessa, un tempo destinata all’estrazione di combustibili fossili. Adesso invece si è trasformata in luogo di cultura: mostrandosi come un grande esempio di riconversione green.

Il nome della nuova struttura, d’altronde, semplifica bene l’origine e l’immaginario legato a questa sorta di “mostro” marino, emblema di inquinamento e dell’impatto delle attività umane sull’ambiente.

È considerata la più grande installazione pubblica presente nel Regno Unito, e riconvertita a questa nuova funzione grazie all’intervento dello studio Newsubstance di Leeds, la vecchia piattaforma è ora animata da un evidente spirito ambientalista.

L’obiettivo di questo nuovo centro culturale è infatti stimolare il dibattito intorno alle risorse alternative e all’utilizzo delle energie rinnovabili.