Un nuovo vertiginoso grattacielo apre nel cuore di New York

Entro la fine dell’anno in corso, i primi inquilini di 50 Hudson Yards dovrebbero iniziare a trasferirsi all’interno della svettante torre progettata dallo studio Foster + Partners, un nuovo ed immenso grattacielo nella Grande Mela.

Un nuovo vertiginoso grattacielo apre nel cuore di New York
Autore: wiggijo / Pixabay

Completata nei tempi previsti, nonostante l’impatto della pandemia nel settore delle costruzioni, il grattacielo dispone di 78 piani e ha un’altezza pari a 308 metri. Condizione, quest’ultima, che la rende una delle strutture per uffici più grandi dell’intera New York. Inoltre nel grattacielo si insedieranno società prestigiose, fra cui spiccano Meta e BlackRock.

Oltre agli uffici, accoglie negozi e ristoranti, dispone di parcheggio interno per biciclette e di un collegamento con il trasporto pubblico, a livello della strada, reso possibile grazie a un tunnel appositamente costruito.

La torre offre viste panoramiche su Manhattan, sul fiume Hudson e sull’iconico Empire State Building, visibile sul fronte est. In cima all’edificio si colloca un‘installazione luminosa, a forma di cupola, progettata in collaborazione con Jamie Carpenter che cattura la luce durante il giorno illuminando così l’edificio di notte.

I movimenti all’interno dell’edificio sono intuitivi ed efficienti, con lobby dedicate e ascensori privati per gli inquilini principali. I visitatori entrano nella torre attraverso i bordi stradali attivati e attraversano l’edificio da nord a sud.

La torre offre una vista panoramica su Manhattan e al 32° piano si trova un’area comune che offre una serie di spazi per riunioni ed eventi.

James Barnes, Senior Partner di Foster + Partners, ha aggiunto:

Siamo lieti che il 50 Hudson Yards sia stato inaugurato nei tempi previsti, nonostante l’impatto globale della pandemia di Covid-19. Questo testimonia l’impegno profuso dal gruppo di lavoro. Questo testimonia il duro lavoro di tutto il team che, con la sua collaborazione, ha realizzato questo progetto di riferimento. Non vediamo l’ora di vedere i primi inquilini trasferirsi nell’edificio, più avanti nel corso dell’anno.