Superbonus 110: si avvicina il muro dei 40 miliardi

Davide Bernasconi
  • Dott. in Economia e Commercio
08/07/2022

ENEA pubblica i dati del Superbonus 110% aggiornati al mese di giugno. Il totale degli investimenti corre ed arriva a sfiorare quota 40 miliari di euro.

Superbonus 110: si avvicina il muro dei 40 miliardi

I dati del Superbonus 110% non finiscono mai di stupire, leggendo i numeri pubblicati da ENEA ed aggiornati al 30 giugno 2022. Le asseverazioni sfiorano quota 200mila fermandosi poco sotto, esattamente a 199.124, facendo così salire il totale degli investimenti ammessi a detrazione ad oltre 35,2 miliardi di euro.

Il totale degli investimenti per lavori conclusi ed ammessi a detrazione siamo arrivati ad oltre 24,9 miliardi di euro, una percentuale pari a circa il 70,8% sul totale.

Le detrazioni previste a fine lavori toccano pertanto, al momento, quota 38,7 miliardi di euro, mentre se osserviamo le detrazioni maturate per i lavori conclusi, il totalizzatore indica 27,4 miliardi di euro.

Passando ad analizzare le dettaglio, per tipologia di abitazione, le asseverazioni condominiali sono state 30.167, per un totale di investimenti condominiali pari a 17,3 miliardi di euro e lavori condominiali realizzati pari a 11,4 miliardi di euro (66,2%).

Le asseverazioni per edifici unifamiliari sono state 107.143, per un totale investimenti pari a 11,9 miliardi di euro ed un totale lavori realizzati di 8,9 miliardi di euro (73,9%).

Le asseverazioni per unità immobiliari funzionalmente indipendenti sono state 61.809, con il totale investimenti che indica 5,9 miliardi di euro mentre i lavori realizzati sono arrivati a 4,6 miliardi di euro (77,9%).

Passando all’osservazione degli investimenti medi effettuati, il valore per condomini è di €572.396,04, per gli edifici unifamiliari €111.997,93 euro mentre il valore registrato per unità immobiliari funzionalmente indipendenti di €96.151,08.

I condomini sono il 15,1% sul totale degli edifici ammessi a detrazione, gli edifici unifamiliari hanno la maggioranza, con un’incidenza sul totale del 53,8% mentre le unità immobiliari funzionalmente indipendenti sono al 31%.

A livello di investimento, i condomini pesano per il 49%, gli edifici unifamiliari per il 34,1% e le unità immobiliari funzionalmente indipendenti per il 16,9%.