Superbonus 110%: addio proroga per le villette

Davide Bernasconi
  • Autore - Laurea in Economia e Commercio
14/09/2022

Superbonus 110%: scadenza 30 settembre sempre più vicina. I proprietari delle villette unifamiliari speravano nella proroga, ma il Governo ha chiuso le porte definitivamente.

Superbonus 110%: addio proroga per le villette

I proprietari di villette unifamiliari ci speravano fino all’ultimo, con il Decreto aiuti da convertire in legge prima delle elezioni politiche, ultimo atto del Governo Draghi. Serviva un accordo fra le parti politiche per la sua emanazione.

Purtroppo non c’è stato nulla da fare: il superbonus 110% vale per questa tipologia di immobile fino al 31 dicembre 2022, ma per ottenere la super aliquota, occorre superare lo scoglio del 30 settembre avendo effettuato lavori per almeno il 30% dell’intervento complessivo.

E nel calcolo, aspetto interessante, possono essere inclusi anche lavori di ristrutturazione che non riguardano l’efficienza energetica, il che favorisce, di fatto, il raggiungimento della fatidica quota.

La frenetica attività delle ultime ore aveva fatto sperare in una proroga anche per le villette, posticipando il termine ultimo del 31 dicembre 2022 per godere del 110%, valutando che il Governo aveva la necessità di firmare il Decreto per renderlo legge entro breve.

Ma le parole del primo ministro Draghi, fin da subito decisamente contrario a quest’agevolazione, non hanno permesso alcuno spiraglio. E’ riuscita a passare la norma che consente di ridurre l’effetto della responsabilità solidale per la cessione dei crediti, limitandola ai casi di dolo e colpa grave.

In questo modo, il sistema dei crediti, che aveva subito un stop brusco ed improvviso in estate, potrà presto tornare a funzionare.

Ma nulla da fare per le villette: urge arrivare a fine mese con il 30%, per poi accelerare i lavori nei restanti 3 mesi dell’anno, sperando che il tempo invernale non sia una freno.