Studentessa crea mattoni isolanti da vecchi vestiti

Creare mattoni isolanti da vecchi vestiti: è ciò che è riuscita a fare Clarisse Merle, studentessa di moda con a cuore l’ambiente.

Studentessa crea mattoni isolanti da vecchi vestiti
Clarisse Merle davanti ai suoi mattoni isolanti fatti con vestiti vecchi

Clarisse Merle passerà alla storia: la studentessa di moda e architettura amante dell’ambiente ha creato dei speciali mattoni isolanti grazie a vecchi vestiti. Ma non sono mattoni qualunque perché oltre ad essere sostenibili essi sono anche isolanti termici e acustici: una svolta senza precedenti.

Tutto merito della Slow Fashion basata sul recupero intelligente degli abiti non usati che tende a favorire anche la moda locale altrimenti soffocata dalle grandi marche appartenenti alla Fast Fashion. Durante i suoi studi di architettura Clarisse ha dato vita a FabBRICK, alternativa eco green ai materiali di costruzione sempre più inquinanti.

Una svolta mentale e pratica, quella della studentessa, che ha raccolto consensi e stima dappertutto: un riciclo creativo e intelligente grazie alle materie prime versatili che compongono gli abiti, su tutti il cotone che è un ottimo isolante.

Come racconta la stessa Merle, le creazioni avvengono a Parigi nei laboratori del marchio FabBRICK e sono tutte realizzate a mano. A partire dal 2018, anno di nascita del brand, sono stati prodotti oltre 40.000 mattoni isolanti, pari a 12 tonnellate di vestiti riciclati. Il prossimo passo è industrializzare i processi produttivi, per un futuro davvero green!