Milano: le Olimpiadi cambiano la città

Il complesso sportivo, che ospiterà gare e competizioni durante le prossime Olimpiadi invernali, sorgerà nel quartiere di Santa Giulia.

Scopri la nuova arena olimpica di Milano
Autore: vivianamartinelli1979 / Pixabay

Sarà pronta per le Olimpiadi Invernali 2026 ma diventerà punto di riferimento di eventi sportivi e musicali per tutto il Nord Italia: questo è lo scopo della nuova arena olimpica di Milano.

Il design è un incontro tra il minimal e nuove tecnologie: dall’esterno sarà visibile un’arena ellittica con tre anelli, completamente modulabile al suo interno per ospitare pressoché qualunque evento. Sostenibile dal punto di vista ambientale ed energetico con impianti fotovoltaici e geotermici che la renderanno quasi autonoma.

Con una piazza esterna pensata per diventare location per eventi open air, come lo skating.

Il progetto è stato affidato al team di David Chipperfield Architects Berlin, con la collaborazione di Arup, per realizzare un progetto che pone le basi di un ampio complesso multifunzionale che potrà ospitare fino a 16mila persone. Queste sono le sue parole sul progetto in corso:

Siamo lieti di essere stati invitati a sviluppare il progetto. Crediamo che, oltre a diventare uno spazio importante per Milano, l’opera e la nuova piazza contribuiranno alla qualità fisica di questo importante sviluppo. Siamo certi che diventerà una nuova meta nella bellissima cornice di Milano.

L’Arena di Santa Giulia si inserisce nell’area in cui Milano si svilupperà in futuro. Negli ultimi quindici anni Milano si è sviluppata a nord del Duomo, ma nei prossimi quindici lo sviluppo sarà invece a sud, che è in parte campagna. Quindi la Milano del futuro, espansa in quella direzione, non sarà solo luogo di eventi e uffici ma diventerà una delle zone più gradevoli in cui immaginare di vivere.