Scopri il barkitecture: il nuovo trend di design per i nostri amici a 4 zampe

Autore:
Taccola Bianca
06/12/2022

Barkitecture è una parola inglese che deriva da “to bark” che significa “abbaiare” ed è la parola che sintetizza il design pet-friendly, che ridisegna gli spazi, li modifica o li progetta per accogliere gli animali domestici.

Scopri il barkitecture: il nuovo trend di design per i nostri amici a 4 zampe
Autore: StockSnap / Pixabay

Chi ha detto che i nostri amici a quattro zampe non si meritano degli angoli della casa dedicati e studiati per le loro esigenze? All’estero si sta diffondendo sempre di più la tendenza dell’architettura “pet first”, pensata appositamente per loro.

Si tratta, in poche parole, di rendere la casa a prova di animale.

Il trend nasce in Australia e in America e comincia in quelle ville di lusso con grandi spazi, ma arriva anche in Italia anche se con piccoli cambiamenti.

Basta guardare su internet e inserire la parola “Barkitecture” per vedere migliaia e migliaia di esempi di zone notte riscaldate o angoli della lavanderia ridimensionati per i nostri animali.

Negli ultimi anni abbiamo assistito a un aumento delle richieste relative alla progettazione incentrata sugli animali domestici all’interno delle case dei nostri clienti, in particolare con l’aumento della proprietà di animali domestici durante le restrizioni dovute alla pandemia. Le richieste spaziano dalla progettazione di spazi e percorsi per animali domestici che attraversano la casa fino ad arredi su misura per la postazione pappa e la zone notte.

Ha spiegato Rebecca Naughtin, direttrice di Rebecca Naughtin Architect, uno degli studi di architettura e progettazione più famosi d’Australia.

Secondo questo nuovo trend oggi sempre più persone hanno animali domestici, e passiamo tutti più tempo con loro, ne deriva che quando progettiamo la nostra casa, ci sia la volontà di creare spazi personalizzati che rendano la loro vita più facile.

In genere le prima richieste sono quelle più pratiche come porticine per consentire all’animale domestico di entrare e uscire a proprio piacimento, oppure l’inserimento di zone per fare il bagno ai cani all’aperto, in modo da semplificare questa esigenza pratica.