Sardegna: 15mila euro per comprare casa nei borghi abbandonati

Davide Bernasconi
  • Dott. in Economia e Commercio
10/07/2022

La regione Sardegna si attiva per combattere il fenomeno dello spopolamento dei borghi e dei piccoli centri. Il contributo per comprare/ristrutturare casa.

Sardegna: 15mila euro per comprare casa nei borghi abbandonati

Il problema di borghi e luoghi incantevoli abbandonati perchè mancano le persone che rimangono a vivere è una situazione drammatica in Italia. La regione Sardegna vuole mettere un freno allo spopolamento ed ha appena stanziato un fondo apposito per incentivare ed aiutare a rimanere in queste località o a facilitare il trasferimento.

Il fondo prevede uno stanziamento complessivo di 45 milioni di euro per l’acquisto o ristrutturazione di prime case nei Comuni con popolazione inferiore di 3000 abitanti.

Nelle intenzioni della Giunta, il contributo è concesso a coloro i quali abbiano la residenza anagrafica in un piccolo comune della Sardegna o a chi trasferisce la residenza anagrafica entro 18 mesi dall’acquisto dell’abitazione o dalla data di ultimazione dei lavori, purché il comune di provenienza non sia anch’esso un piccolo comune della Sardegna. Dunque, anche per chi non vive nell’isola, esiste la possibilità di usufruire dei fondi.

Il contributo viene concesso anche a chi trasferiscono nel luogo la residenza e che non risiedono, al momento della presentazione della domanda, in un comune sardo.

L’importo massimo concesso è pari al 50% della spesa e non superiore a €15.000 a soggetto (in ciascun nucleo famigliare ammesso un solo beneficiario). Il riconoscimento è ammesso anche in favore dei richiedenti che prevedono congiuntamente l’acquisto e la ristrutturazione (sempre nel limite di 15.000 euro).

Stabiliti anche i criteri fondamentali per la ripartizione:

  • 1/3 della copertura distribuita in egual misura tra tutti i “piccoli comuni”
  • 1/3 in relazione alla percentuale (censimento 1981) di riduzione della popolazione dal 1981 al 2020;
  • 1/6 in relazione alla percentuale di popolazione residente nei piccoli comuni
  • 1/6 in relazione alla distanza del reddito a livello comunale dalla mediana del reddito di tutti i comuni della regione Sardegna.

Non mancano poi le misure di sostegno per le imprese. La regione ha previsto, a partire dal 2023, un contributo nella forma del credito d’imposta fino al 40% delle imposte versate, con l’intenzione di sgravare le attività economiche dall’imposizione fiscale.