Venezia: l’architettura sale sul ring

Le candidature sono aperte fino al 30 novembre2022 per “Rumble in the Jungle – Architetture sul ring”: l’iniziativa promossa dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Venezia.

Rumble in the Jungle: gli architetti si sfidano come “pugili” sul ring
Autore: 12019 / Pixabay

L’iniziativa prevede un ciclo di cinque incontri, dedicati ad altrettanti temi dell’architettura contemporanea, in cui a confrontarsi saranno gli sfidanti selezionati tramite il bando pubblicato di recente.

Non si può negare che non sia un progetto originale quello organizzato per il 2023 dall’Ordine Architetti P.P.C. di Venezia, patrocinato per l’occasione da M9 – Museo del ‘900 di Venezia Mestre e da Pro Viaggi Architettura.

Attraverso il bando l’ordine professionale intende selezionare, fra tutti i professionisti del Triveneto (ovvero fra gli iscritti delle regioni Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige), coloro che prossimamente si “sfideranno” negli incontri di Rumble in the Jungle – Architetture sul ring

I partecipanti dovranno presentare pubblicamente dei progetti legati a specifici ambiti tematici: in una sorta di “immaginario ring”, gli architetti scelti si confronteranno in mezzo a una platea chiamata a svolgere un vero e proprio ruolo attivo e con l’opportunità di collaborare con il moderatore e fare domande ai partecipanti.

Ciascun candidato, infatti, potrà sottoporre alla commissione giudicatrice progetti realizzati, in corso di realizzazione o non realizzati legati ai temi chiave dell’architettura contemporanea, come l’istruzione, il lavoro, il culto, l’abitare e la città.

I giurati, individuati fra i membri dell’Ordine e della Fondazione Architetti P.P.C. di Venezia che rivestono cariche all’interno, si occuperanno della selezione dei progetti pervenuti e cureranno anche gli abbinamenti, così da assicurare un alto livello qualitativo per ciascun “match”.