Mezzo milione di ruderi in Italia: tasse troppo alte

Rubino Anna
  • Giornalista
09/11/2022

Quanti sono i ruderi in Italia? Si registrano mezzo milione di immobili diventati ruderi, con un raddoppio negli ultimi dieci anni. Le cause sono da attribuire alle tasse molto alte e l’Imu.

Mezzo milione di ruderi in Italia: tasse troppo alte
ruderi

Gli immobili diventati ruderi sono ormai costruzioni diroccate. Diventati abitazioni degradate ed abbandonate, non più funzionali e soprattutto con un’incapacità reddituale.

Cosa significa?

Questi edifici ormai diroccati non possono essere abitati dai propri proprietari, né affittati tantomeno soggetti a terzi.

Un dato allarmante emerso da confedilizia elaborato dall’Agenzia delle Entrate sullo stato del patrimonio immobiliare in Italia.

Durante il corso dello scorso anno è aumentato considerevolmente il numero delle “unità collabenti“, cioè delle costruzioni ridotte a ruderi per l’accentuato livello di degrado. Causa scatenante è da attribuire al rincaro vita e le tasse imposte dall’Imu, molto elevate che ricadono sulle famiglie italiane.

Nel 2021 il numero degli immobili inquadrati nella categoria catastale F/2 è aumentato del 3,3% rispetto al 2020.

Gli immobili  in questione appartengono per il 90% a persone fisiche. Arrivano alle condizioni di fatiscenza per mancanza di investimenti di riqualificazione, ma anche per atti volontari da parte dei proprietari.

La patrimoniale immobiliare vale 22 miliardi di euro all’anno. Una tassa che pesa particolarmente sulla vita degli italiani, con la crisi attuale ed i salari bassi.