Mercato immobiliare: arriverà la crisi nel 2023?

Davide Bernasconi
  • Autore - Laurea in Economia e Commercio
17/09/2022

Arriva la bolla nel mercato immobiliare? Il 2023 secondo le previsioni degli esperti si annuncia molto complicato. Il caso dell’America preoccupa.

Mercato immobiliare: arriverà la crisi nel 2023?

Cosa succederà nei prossimi mesi, a partire dal 2023, nel mercato immobiliare? Scoppierà la bolla, come già accaduto in anni neri per l’economia oppure ci saranno ben presto situazione rosee? Gli analisti si stanno interrogando da tempo, pensando alle diverse tematiche sul banco che stanno rendendo le cose più difficili.

Il centro studi Ricerca Investimenti Avalon ha reso noto la sua analisi del settore, con un occhio al 2023. Negli Stati Uniti si è verificato il crollo delle vendite delle case, conseguenza diretta dell’aumento dei tassi ipotecari da gennaio. Solo il dato di maggio deve far riflettere, con un aumento del prezzo delle case pari al  19,7% su base annua, rispetto al +20,6% di aprile.

Un aumento dei tassi è arrivato anche in Europa, deciso dalla BCE e mettendo in difficoltà, per quanto riguarda l’Italia, chi si trova alle prese con le opere per il Superbonus 110%, con un effetto deciso sul prezzo dei materiali e sui prestiti per chi dovrà cedere il credito alle banche.

In merito alle previsioni per il settore immobiliare, gli esperti sono molto indecisi. Fra chi pensa al peggio, con una crisi simile al 2008 e chi invece vede il preludio ad un recessione immobiliare, i pensieri si accavallano. Senza dubbio la creazione di nuove abitazioni porta ad uno sviluppo di molti settori economici in stretto collegamento mentre un rallentamento sempre più deciso determina una forte perdita di posti di lavoro, con l’occupazione che scende rapidamente ed un’offerta di case che diminuisce, non determinando così una diminuzione di prezzi di acquisto degli immobili.