Inclusione andicap Ticino: bilancio della prima edizione

Davide Bernasconi
  • Dott. in Economia e Commercio
13/06/2022

Inclusione andicap Ticino: il progetto del Canton Ticino improntato all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Inclusione andicap Ticino: bilancio della prima edizione

Arriva il bilancio del primo anno di attività per “Inclusione andicap Ticino”, progetto che pone al centro il tema dell’abbattimento delle barriere architettoniche. Il cantone svizzero di lingua italiana ha lavorato nell’ottica di costruire in modo inclusivo, per avere a disposizione una serie di ambienti adatti a tutti.

L’architetto Caterina Cavo, responsabile, è al momento impegnata in un progetto che presto vedrà la luce: un parco giochi inclusivo in Val Leventina. Spiegando ai microfoni dell’emittente televisiva RSI, ha dichiarato:

Uno spazio aggregativo, a misura di tutti, adulti e bambini, con disabilità o meno. Il nostro centro di competenze nasce in realtà sulle basi dell’Ufficio barriere architettoniche, dove per anni, dall”87, abbiamo fatto ‘accessibiilità’. Ma questo vuol dire superamento della barriera, abbattimento dell’ostacolo. Design for all invece è tutt’altra cosa: è un progetto per tutti, che tiene conto di adulti, bambini, anziani, alti, bassi, portatori di handicap o meno… Tutti usufruiscono dello spazio nello stesso modo, senza differenza.

Leggi anche Casa senza barriere

Nel suo primo anno di vita sono state 826 le ore effettuate nel 2021, rivolte a privati, professionisti ed enti pubblici. Analizzando le domande di costruzione, il progetto ha riscontrato che su 537 progetti controllati, il 22% presentava irregolarità rispetto alla norma vigente.