I milanesi preferiscono trasferirsi nell’Hinterland: dove?

Autore:
Rubino Anna
  • Giornalista
27/11/2022

Un terzo dei milanesi vuole trasferirsi dal centro storico all’hinterland di Milano nei prossimi due anni. Quali sono le periferie migliori dove vivere? Perché si sta verificando questo fenomeno?

I milanesi preferiscono trasferirsi nell’Hinterland: dove?
Castello Sforzesco

Secondo una ricerca Unipol elaborata da Ipsos il 73% dei milanesi che abita nel centro storico nell’arco di due anni ha intenzione di trasferirsi nell’hinterland della città.

Attualmente solo un milanese su quattro preferisce vivere nel centro storico di Milano, mentre il resto desidera cambiare casa. Dati emersi da una vera trasformazione post Covid ed attuale crisi. Il centro storico si svuota, si spengono le insegne, i negozi chiudono e il costo della vita aumenta, inoltre ad un certo orario si svuota completamente.

Quali sono i quartieri preferiti dell’hinterland milanese dove trasferirsi?

L’attenzione si sposta principalmente nelle zone attrezzate con giardini e parchi. Particolare interesse anche ai quartieri periferici serviti dai mezzi pubblici, in particolare dove c’è la metropolitana.

Nella top 5 delle periferie preferite dai milanesi c’è Assago, luogo preferito dai milanesi dove trasferirsi fuori Milano.

Segue Sesto San Giovanni, una “piccola metropoli” collegata con il capoluogo. Poi, nell’ordine:

  • Cassinetta di Lugagnano, famoso per le “ville di delizia” dei nobili milanesi
  • Cernusco sul Naviglio, la meraviglia del Naviglio della Martesana
  • Buccinasco, il comune dei laghi artificiali e delle cascine immerso nel Parco Agricolo Sud.