Giovani talenti del design in vetrina alla Rinascente

 Dal 17 ottobre al 14 novembre si rinnova la collaborazione tra la Rinascente e SaloneSatellite, che ogni anno premia le firme più telentuose e promettenti del settore.

Giovani talenti del design in vetrina alla Rinascente
Autore: jpeter2 / Pixabay

Tornano i giovani talenti del design in vetrina a La Rinascente, dal 17 ottobre al 14 novembre.

Sono stati scelti 5 designer internazionali e studi di progettazione con 11 prodotti scelti per l’attenzione ai materiali e all’ambiente, per l’immediatezza del design e la grande ecletticità.

  1. Si tratta di Luca Fantuzi di Aintdesign (Italia) che presenta Hang: una libreria verticale in acciaio lucido e cinghie in pelle pieno fiore nera.
  2. Emanuele Ferraro di Atelier Ferraro (Germania) che presenta due prodotti: Folded un mobile da parete che funge sia da sistema di mensole sia da specchiera a seconda della configurazione prescelta e From the Moon una lampada che lascia fluttuare una sfera di luce perlata sulla base in vetro soffiato, il cui taglio evidenzia la fragilità del materiale.
  3. Charlotte Gigan e Martin Duchêne di Studio Biskt (Belgio) hanno collaborato alla realizzazione di Tulumba, un vaso che nasce da un processo industriale ma prende vita grazie all’intervento manuale dei designer.
  4. Florestan Schuberth e Janis Fromm di Studio Marfa (Germania) hanno realizzato Atlas, una collezione formata da un Coffee e un Side Table: tavoli realizzati in travertino e vetro, puliti e simmetrici ma con un’inaspettata rottura naturale che mette in risalto la pietra grezza.
  5. Infine, Luisa Alpeggiani e Camila Campos di StudioNotte (Italia) hanno portato Lina, un monolite che da tavolino, se impilato, diventa libreria e Altea, annaffiatoio in ceramica, dalle forme morbide e generose, mezza donna e mezza spirito che, con il suo portamento fiero e deciso, protegge e cura le piante dentro e fuori casa.