Fotovoltaico nel caos: tempi lunghissimi per allacciarlo alle case

Caos fotovoltaico: tempi lunghissimi per allacciarlo a case e condomini a causa di ritardi da parte di Comuni e amministrazioni.

Fotovoltaico nel caos: tempi lunghissimi per allacciarlo alle case
impianti fotovoltaici su abitazione privata

Grossi problemi per l’allacciamento del fotovoltaico in alcuni comuni del Paese che sembrano nn essere in grado di mantenersi al passo con i tempi: ritardi e tempi biblici per l’installazione dei pannelli solari su tetti di case e condomini hanno scatenato le polemiche.

Procedimenti di burocrazia e norme sempre più lenti che creano impedimenti e rallentamenti ormai sono quasi una barzelletta: se il mondo decolla, o quasi, verso la rivoluzione green e eco sostenibile, la nostra cara Italia zoppica, o quantomeno non corre come dovrebbe.

L’installazione di impianti fotovoltaici presso abitazioni private è uno dei nodi principali del processo per rendere accessibili e performanti i sistemi di produzione di energia ecosostenibile. Troppe però le lettere di cittadini esausti e disillusi dopo mesi di attesa e nessuna risposta in merito alla suddetta installazione.

Pare che la colpa, a sentire le amministrazioni locali, sia delle diverse imprese e società predisposte alla connessione e all’allacciamento dei fotovoltaici. La cosa che più lascia perplessi è la portata di tali interventi: parliamo di potenze medio basse, comprese tra i 3 e i 13 kilowatt.

La vera preoccupazione che sorge è questa, dunque: se dopo 90 giorni ancora non viene allacciato e installato un fotovoltaico per una casa di piccole dimensioni, quanto tempo ci vorrà prima che intere zone e comuni, per non dire regioni, vengano messe in condizioni di produrre energia alternativa?