Design for Peace: 10 borse di studio agli architetti ucraini per ricostruire

Design for Peace, dieci borse di studio agli studenti e architetti ucraini under 35 per partecipare a workshop presso studi italiani: al via le candidature dal 24 ottobre. L’obiettivo è la ricostruzione in dieci aree devastate dalla guerra individuate dall’Ambasciata d’Ucraina. 

Design for Peace: 10 borse di studio agli architetti ucraini per ricostruire
Design for Peace

La ricostruzione post bellica delle città ucraine è diventata il fulcro di un importante progetto che vede la collaborazione di professionisti italiani ed ucraini impegnati nella progettazione di un futuro di pace. Ecco che prende vita Design for Peace, l’iniziativa che prevede l’assegnazione di 10 borse di studio agli under 35,  laureati o iscritti a un corso universitario in architettura, rifugiati in Italia a causa della guerra.

Si tratta di un progetto realizzato dal Consiglio Nazionale degli Architetti PPC e dall’Ordine degli Architetti PPC di Roma e provincia, con il sostegno del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e con patrocinio e supporto tecnico dell’Ambasciata d’Ucraina nella Repubblica italiana. La scadenza per l’invio delle candidature è prevista per il 24 ottobre.

I requisiti per poter partecipare sono i seguenti:

  • cittadinanza ucraina;
  • attuale presenza sul territorio italiano con status di rifugiato o sotto protezione temporanea, riconosciuto in relazione allo scoppio (febbraio 2022) dell’evento bellico
    in corso;
  • data di nascita successiva al 28 ottobre 1987;
  • conoscenza della lingua inglese;
  • titolo di studio in architettura o assimilabile o iscrizione a un corso di studi di livello universitario in architettura o assimilabile;
  • accordo con uno studio italiano ospitante.