Crossings: Nel sud dell’Italia l’integrazione avanza

Davide Bernasconi
  • Dott. in Economia e Commercio
02/10/2021

Le Seppie, organizzazione culturale, da vita al progetto Crossings in un piccolo centro della Calabria, Belmonte Calabro, per una maggior consapevolezza delle risorse culturali.

Crossings:

Una zona di frontiera come Belmonte Calabro (Calabria), luogo di approdo dei migranti che varcano il Mediterraneo per giungere in Europa. Il progetto di Le Seppie che organizzano “Crossings” ha come obbiettivo quello di fornire consapevolezza del territorio e del patrimonio culturale, per affrontare il tema dello spopolamento dei “borghi minori”.

Diversi gli interlocutori che si susseguono dal 2016, grazie anche una collaborazione con la Facoltà di Architettura della London Metropolitan University, il collettivo di architetti Orizzontale , l’associazione locale Ex Convento, il patrocinio del Comune di Belmonte Calabro, i migranti del vicino centro di Amantea e della comunità locale.

Il primo risultato fu nel 2019 con il rifacimento del primo piano dell’antico convento di Belmonte Calabro. La creazione di nuovi spazi di lavoro, mediante una rivisitazione ed un aggiornamento di Belmonte Calabro, ha portato alla nascita di Casa di Belmondo, un luogo dove riattivare la realtà locale ed integrare maggiormente i migranti.