Candele per scaldare casa: funziona davvero?

Con soli 10 centesimi si può riscaldare casa, alla faccia della crisi. Basta avere delle candele e addio termosifoni: scopriamo se funziona davvero questo metodo innovativo.

Candele per scaldare casa: funziona davvero?
candele per riscaldare casa

Scaldare una stanza con soli 10 centesimi: missione impossibile? Qualcuno ci ha provato e giurerebbe che per riscaldare gli ambienti domestici bastino davvero pochi euro e altrettanto pochi strumenti. Prendete un vassoio di metallo, candeline e due bei vasi di terracotta capienti.

Sul web si legge di tutto, e questa delle candele come riscaldamento per la casa ha davvero fatto il giro del Globo: possono sostituire veramente i termosifoni nella stagione fredda? Sarebbe una svolta unica e senza precedenti in grado di risollevare le finanze e la schiena a milioni di famiglie alla canna del gas.

Fu il giornalista Dylan Winter qualche anno fa ad introdurre per primo sul web questo metodo singolare per scaldare casa: si tratta di posizionare delle candeline accese su un vassoio di metallo e quindi coprirle con un vaso di terracotta prima e con un secondo contenitore poi.

L’aria calda che fuoriuscirà dai fori dei vasi permetterà di introdurre nella stanza tepore e alzare così la temperatura del locale: secondo il guru del sistema sarebbero sufficienti 4 candeline al mattino e 4 al pomeriggio per avere sempre tepore nella stanza, per un costo giornaliero di 10 centesimi.

Vige però un certo scetticismo a riguardo, soprattutto in vista di giornate rigide e gelide come previste dagli esperti per questo inverno, nonostante l’idea sia alquanto affascinante. Tentar non nuoce!