Bollette pazze 2022: in 2 mesi l’energia costa il doppio!

Davide Bernasconi
  • Autore - Laurea in Economia e Commercio
02/09/2022

Prezzi dell’energia elettrica alle stelle: ad agosto costa il 22% in più rispetto a luglio. Quasi quadruplicato in un anno!!

Bollette pazze 2022: in 2 mesi l’energia costa il doppio!

Bolletta della luce e continui aumenti: per quanto tempo andremo avanti a leggere e sentire questa terribile accoppiata che rischia di far saltare molto aziende che, stritolate dai costi insostenibili per far funzionare i macchinari, hanno molta più convenienza a tenere spente le attrezzatture, abbassare le serrande ed aspettare tempi migliori.

Davvero incredibile quando si sentono imprenditori che, a fronte di commesse milionarie sparse per il mondo, non hanno alcuna convenienza a produrre e vendere. In questo modo addio Made in Italy e soprattutto, migliaia di lavoratori vedono avvicinarsi il messaggio di finire in cassa integrazione, o ancora peggio, di perdere il lavoro e finire sul lastrico.

Ad allarmare ancora di più aziende e consumatori finali è stata la pubblicazione del PUN (Prezzo Unico Nazionale) di agosto 2022. Per chi non lo sapesse, il PUN è il prezzo di riferimento dell’energia elettrica rilevato sulla borsa elettrica italiana, ovvero stabilito dal mercato all’ingrosso che regolamenta la compravendita di energia tra i produttori o i trader e i fornitori del mercato libero.

Non è altro che la media dei prezzi zonali di vendita dell’energia e il suo valore è soggetto a fluttuazione ad ogni ora, in quanto, come la borsa valori, il prezzo sale negli orari in cui la produzione di energia è più costosa. Scende invece nelle fasce orarie quando l’offerta è maggiore rispetto alla domanda.

Ebbene i prezzi sono saliti rispetto al luglio 2022, del +22%, e già parliamo di un mese che ha visto aumento pazzeschi. Vogliamo spaventarci? In appena 60 giorni, il prezzo dell’energia elettrica è raddoppiato, dato che è passato da 0,271310 (€/kWh per il monorario) a 0,543150 €/kWh.

E rispetto all’agosto 2021, quanto è stato l’aumento in percentuale? Beh, qui la risposta non ammette repliche: un anno fa si era a 0,112400 (€/kWh per il monorario), il che significa che è più che triplicato, una percentuale di incremento del 383%!!